Cronaca

La nuova palestra della scuola media Simoni di Medicina sarà costruita dalla ditta Giafra di Cosenza

La nuova palestra della scuola media Simoni di Medicina sarà costruita dalla ditta Giafra di Cosenza

La Giafra Srl di Cosenza si è aggiudicata l’appalto della nuova palestra per la scuola media Giuseppe Simoni in via Gramsci. Ha sbaragliato gli altri 106 concorrenti con un ribasso del 25 per cento, un ribasso medio come prevedono le norme, rispetto ai circa 1,6 milioni previsti dal bando. «La procedura di gara, infatti, vista la cifra, non prevedeva l’assegnazione al semplice massimo ribasso, ma lo scarto delle offerte anomale o troppo basse» precisano dal Comune di Medicina.

Vista la mole di partecipanti non è stata impresa facile per la Centrale unica di committenza del Circondario Imolese, che si occupa dei bandi di gara per i dieci Comuni. Tra l’altro «sono state escluse tre ditte che hanno presentato documentazioni false» precisano sempre da Medicina. Questo ha fatto scattare anche «la denuncia d’ufficio nei confronti delle persone coinvolte. E il necessario coinvolgimento delle forze dell’ordine ha determinato un rallentamento nelle procedure di gara» e relativo ritardo nell’aggiudicazione del vincitore. In effetti sono occorsi circa tre mesi per completare la procedura.

«Di solito qualche ditta viene esclusa perché l’offerta era incompleta ma in questo caso erano stati presentati dei documenti d’identità falsi – puntualizza l’assessore Matteo Montanari -, è un obbligo a quel punto la denuncia. La legalità non si persegue non facendo le opere più complesse ma facendole fatte bene anche se significa allungare un po’ i tempi». Una volta fatti gli ultimi controlli sarà consegnato il cantiere, indicativamente ad inizio giugno. I lavori prevedono l’adeguamento e messa a norma dell’edificio (risalente al 1967) mediante demolizione e costruzione di un nuovo edificio con tetto in legno lamellare da circa 1.190 metri quadrati, in pratica quasi un raddoppio, su tre blocchi distinti ma collegati tra loro.

Per le risorse necessarie il Comune ha potuto mettere in campo circa 300 mila euro dallo Stato, ovvero dalla programmazione nazionale per l’edilizia scolastica, altri 500 mila dalla Regione e 800 mila euro di fondi propri. (l.a.)

Nella foto l”entrata della scuola media Simoni (tratta dal sito internet della scuola stessa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast