Sport

Motocross a Imola, aspettando il 17 e 18 agosto. Gli organizzatori: «Sarà una bella sfida, però siamo ottimisti»

Motocross a Imola, aspettando il 17 e 18 agosto. Gli organizzatori: «Sarà una bella sfida, però siamo ottimisti»

Tra Superbike e il sogno a «cicli irregolari» della MotoGp (ma Imola si accorgerà presto che l’ostracismo di Misano e Mugello non sarà certo meno intenso di quello di Monza per il ritorno della Formula 1) si incunea il Mondiale di motocross, ormai denominato universalmente Mxgp, così almeno ci si fa la bocca con i paroloni da campagna elettorale e da tivù. Nonostante la sciagurata data imposta, ovvero il 17 e 18 agosto, la gara si farà, e bisogna dire grazie, comunque la si veda, ad una nuova fase organizzativa capeggiata dalla Off Road Pro Racing, società guidata dal toscano Alfredo Lenzoni e da anni impegnata nella promozione di svariate manifestazioni crossistiche anche a livello iridato, coadiuvato ovviamente dallo staff del Motoclub Monte Coralli Faenza presieduto dall’imolese Franco Ercoletti, una società sportiva che, oltre al presidente, conta moltissimi soci provenienti dalla nostra città. E fin qui, nulla di particolarmente nuovo rispetto a quanto emerso nelle precedenti settimane.

L’impegno di Off Road Pro Racing e Motoclub Monte Coralli è già al massimo livello, ma senza perdere di vista la realtà dei fatti e la difficile situazione generale del motorsport in Italia, al di là di chiacchiere e facili scenografie. «Abbiamo sottoscritto un accordo con Formula Imola – ci spiega Alfredo Lenzoni – e ci siamo accollati il contratto che il promotore del Mondiale (Youthstream, nda) aveva con Formula Imola per quanto riguarda l’edizione 2019 della gara, che ha la prestigiosa titolazione di Gran Premio d’Italia». La consapevolezza che la sfida è di quelle toste è totale: «Sì, è una bella sfida, ma siamo ottimisti. Puntiamo molto sugli appassionati di motocross che solitamente in quel periodo dell’anno vanno spesso a vedere le gare e cercheremo di fare il meglio possibile».

L’obiettivo di Off  Road Pro Racing non è certo quello di «andare e non tornare», visto che sullo sfondo rimane il bersaglio grosso, ovvero il Motocross delle Nazioni, chiodo fisso di tutti gli organizzatori del Mondiale motocross, e per arrivarci sicuramente è necessario passare dalla cruna dell’ago di qualche gara in sofferenza. Più di uno si sta chiedendo se, visto il caldo teorico del periodo, l’orario delle gare possa essere cambiato. Il format del Mondiale (ovvero Mxgp, Mx2 ed in questa gara Mondiale Femminile ed Europeo 2 tempi 250) non permette molti margini di spazio, con gare solitamente fissate alle 13, e quindi alle 14, 16 e alle 17 per quanto riguarda le due classi principali, ma sicuramente sarà un argomento che verrà affrontato nuovamente. La prevendita, che è sempre quella variabile strana che prova la «febbre» al gradimento della manifestazione, verrà gestita proprio da Off Road Pro Racing e non più da Formula Imola, utilizzando il collaudato circuito Ticket One; anche il riferimento per le «info» sulla gara è in carico alla società toscana. Fino al 21 luglio sono previste condizioni particolari e per i bambini fino a 9 anni, ovviamente accompagnati, l’ingresso sarà gratuito. (m.r.)

L”articolo completo sullo «speciale Superbike» di sabato sera del 9 maggio.

Nella foto: il pubblico dell”edizione 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast