Sport

Luci (e ombre) al «Galli», l’Imolese a giugno 2020 può dire addio alla serie C

Luci (e ombre) al «Galli», l’Imolese a giugno 2020 può dire addio alla serie C

Una telenovela su cui occorre fare luce. Il gioco di parole è fin troppo facile se si parla dei lavori di adeguamento dello stadio «Romeo Galli», soprattutto dei fari per l’illuminazione richiesta per giocare in Serie C. Un anno fa, più o meno di questi tempi, l’Imolese era ripescata e il suo stadio veniva adeguato al professionismo grazie alle torri faro mobili pagate dall’Imolese. Un intervento temporaneo, in attesa o del nuovo stadio (idea poi tramontata) o dei nuovi piloni fissi che sarebbero stati montati. Ad un anno di distanza la messa a norma dello stadio è ben lungi dall’essere conclusa e le deroghe della Lega Pro che governa la SerieC, sono finite.

L’Imolese giocherà al Galli per il secondo anno in deroga, visto che i lavori di adeguamento dello stadio ai criteri infrastrutturali stanno procedendo tutt’altro che celermente. Dalla prossima stagione sportiva l’Imolese però non potrà appellarsi a nessuna deroga per giocare al Galli, o lo stadio è in regola, o si cambia campo, o… La questione mette seriamente a rischio il futuro dell’Imolese come la conosciamo oggi. La pazienza della famiglia Spagnoli, come il tempo, sta finendo. La stagione sportiva appena cominciata non è in pericolo, visto che le torrifaro mobili sono state ri-affittate dall’Imolese per una spesa attorno ai 150 mila euro e le luci al Galli si accenderanno il 4 agosto con il primo turno di Coppa Italia Tim. Ma i nuvoloni all’orizzonte sono carichi di pioggia, visto che se questa situazione si manterrà al 30 giugno 2020 c’è già una certezza, quella che l’Imolese sarà fuori dal professionismo, visto che non ci saranno più concessioni in deroga come accaduto questa estate a tante società di Serie C, compresa quella rossoblù. Insomma, il conto alla rovescia è già partito e, visto quanto successo finora sotto l’orologio, non c’è da stare tranquilli e pensare ad un’Imolese abbandonata a sé stessa dalla famiglia Spagnoli non è più un’ipotesi così remota. (an.mir.)

L”articolo completo e tutti i documenti della vicenda su «sabato sera» del 25 luglio.

Nella foto: lo stadio Romeo Galli illuminato con le torri-faro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast