Cronaca

Via libera al progetto Crif a Varignana e Osteria Grande

Via libera al progetto Crif a Varignana e Osteria Grande

E’ occorso oltre un anno e una lunga e travagliata conferenza dei servizi per arrivare alla ratifica definitiva dell’accordo urbanistico tra Palazzo di Varignana-Crif e il Comune di Castello. L’approdo lineare intravisto a fine 2018 con il via libera unanime del Consiglio comunale (a favore sia la maggioranza di centrosinistra che l’opposizione 5Stelle mentre il centrodestra Il tuo Comune non partecipò al voto), si è arenato la primavera scorsa su un’alzata di scudi di associazioni ambientaliste, partiti, architetti e urbanisti bolognesi, critiche raccolte anche nelle osservazioni di enti facenti parte della conferenza dei servizi, a partire dall’Arpae.

Dopo cinque sedute il procedimento si è infine concluso il 14 novembre, il 26 è seguito il nuovo voto del Consiglio comunale castellano, che ha visto nuovamente unanime la maggioranza, il voto contrario del Movimento 5 Stelle e l’astensione dei consiglieri di Prima Castello, «ma non sul tema del “consumo di suolo” a Varignana bensì sul fatto che i consorziati dell’area San Giovanni non sarebbero stati abbastanza tutelati» rimarca il sindaco Fausto Tinti.

La vicenda è stata particolarmente impegnativa per Tinti il cui obiettivo dichiarato era «conciliare sviluppo economico con sostenibilità ambientale, rigenerazione urbana e consumo di suolo a saldo zero». Il tutto declinato con un grande auditorium nella lottizzazione artigianale di Osteria Grande (variante al piano particolareggiato San Giovanni), l’ampliamento del Campus o centro direzionale Crif a Varignana, un nuovo stabile di servizio per l’hotel Palazzo di Varignana e la trasformazione delle ex scuole e della contigua ex casa popolare in alloggi foresteria per dipendenti eclienti Crif (ambito N7).

Dei 12 mila metri quadri di superficie disponibili nell’area San Giovanni, 5 mila verranno utilizzati per l’ampliamento a Varignana, un edificio semi-interrato davanti all’esistente con tanto di tetti green. (l. a.)

Ulteriori particolari nel numero del Sabato sera del 5 dicembre

1 Comment

  • ….ma non è finita….c’è tempo fino al 26 gennaio…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast