Cronaca

I rischi per la salute legati all'uso del telefonino nell'incontro di Cooperattivamente in collaborazione con l'Istituto Ramazzini

I rischi per la salute legati all'uso del telefonino nell'incontro di Cooperattivamente in collaborazione con l'Istituto Ramazzini

Quarto appuntamento, giovedì 30 gennaio, con la rassegna CooperAttivaMente ambiente e salute, ideata e promossa dal Consiglio di zona soci del circondario imolese di Coop Alleanza 3.0 e dalla Coop. Bacchilega (editrice del «sabato sera»). Dopo alimentazione e qualità dell’aria, si parlerà del telefono cellulare e dei suoi effetti sulla salute di chi lo utilizza. «Il telefonino: toglietelo dalla testa» è infatti il titolo dell’incontro, che si terrà a Imola, alla sala delle Stagioni in via Emilia 25 (ore 18.30). La dottoressa Eva Tibaldi, ricercatrice dell’Istituto Ramazzini, relazionerà sull’argomento alla luce dei risultati finora ottenuti dalla ricerca sulle implicazioni che le radiazioni elettromagnetiche hanno sull’incidenza di alcune malattie.

Proprio l’Istituto Ramazzini, un paio d’anni fa, ha portato a termine uno studio relativo all’impatto dell’esposizione umana ai livelli di radiazioni a radiofrequenza prodotti da ripetitori e trasmettitori per la telefonia mobile, finanziato da un pool di istituzioni e investitori italiani e stranieri, comprese Regione Emilia Romagna e Arpa (leggi qui il nostro articolo sull”argomento). La ricerca, compiuta sui ratti, ha evidenziato «aumenti statisticamente significativi nell’incidenza degli schwannomi maligni, tumori rari delle cellule nervose del cuore, nei ratti maschi del gruppo esposto all’intensità di campo più alta, 50 volt/metro». Gli studiosi italiani hanno individuato inoltre «un aumento dell’incidenza di altre lesioni, come l’iperplasia delle cellule di Schwann sia nei ratti maschi che femmine e gliomi maligni (tumori del cervello) nei ratti femmine alla dose più elevata».

Ce n’è abbastanza, dunque, per approfondire il tema dei rischi correlati all’uso frequente del telefono cellulare, che ormai fa parte integrante della vita di quasi tutte le persone e quello degli accorgimenti da usare per ridurre gli effetti delle radiazioni sull’organismo umano. (mi.ta.)

Nella foto, tratta dal sito dell”Istituto Ramazzini, ripetitori di telefonia mobile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

EMERGENZA CORONAVIRUS – NUOVI ORARI AL PUBBLICO

Coronavirus Uffici Chiusi

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast