Cronaca

Coronavirus, a Dozza ordinanza per razionalizzare l'accesso ai negozi di generi alimentari ed alle edicole

Coronavirus, a Dozza ordinanza per razionalizzare l'accesso ai negozi di generi alimentari ed alle edicole

Misure restrittive anche a Dozza al fine di limitare il diffondersi del Coronavirus. Per eliminare, infatti, potenziali rischi di contagio dovuti a comportamenti o condotte che determinano il mancato rispetto delle misure di distanza minima interpersonale e del divieto di aggregazione, il sindaco Luca Albertazzi ha emesso un’ordinanza che rimarrà in vigore fino alla data di cessione dell”emergenza e, salvo provvedimento di revoca, per chiunque ad esclusione delle persone in attività di volontariato o di altre forme di collaborazione alla popolazione.

Nello specifico,  da oggi e su tutto il territorio comunale, è stato disposto di limitare ad un massimo di due volte alla settimana e ad un solo componente del nucleo familiare senza accompagnamento l’accesso ai punti vendita al dettaglio di esercizi commerciali di generi alimentari; di limitare ad un massimo di una volta al giorno e ad un solo componente del nucleo familiare senza accompagnamento l’accesso alle edicole e di limitare ad un massimo di due volte alla settimana e ad un solo componente del nucleo familiare senza accompagnamento l’uscita dalla propria abitazione per recarsi ad acquistare generi alimentari.

Sono fatti salvi accessi maggiori o uscite maggiori per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute da dichiarare in sede di controllo. (da.be.)

TESTO COMPLETO DELL’ORDINANZA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast