Cronaca

Coronavirus, «boom» di sanzioni tra venerdì ed il giorno di Pasqua

Coronavirus, «boom» di sanzioni tra venerdì ed il giorno di Pasqua

Come da previsioni è stato purtroppo un weekend pasquale impegnativo per le forze dell’ordine sul fronte dei controlli per verificare il rispetto delle disposizioni in materia di contrasto alla diffusione del Coronavirus. Anche se mancano ancora i dati di oggi, giorno di Pasquetta, sono state ben 13 le persone sanzionate dalla polizia locale di Imola da venerdì a Pasqua.

Venerdì 10 ieri la polizia locale ha controllato 57 persone, elevando 2 sanzioni, e 47 attività e esercizi commerciali, in questo caso senza rilevare alcuna violazione alle norme in vigore. Nello specifico, nel primo pomeriggio ha sanzionato (in base all’articolo 4, comma 1, del Decreto Legislativo 25 marzo 2020 n. 19) due persone, della stessa famiglia, che in auto erano lontano dalla propria abitazione senza giustificato motivo. In questo caso la sanzione è stata di 533 euro a testa (sanzione base di 400 euro aumentata di un terzo perché il mancato rispetto delle misure è avvenuto mediante l”utilizzo di un veicolo).

Sabato 11 e domenica 12, giorno di Pasqua, invece, il servizio è stato potenziato con un equipaggio in più sia al mattino che al pomeriggio, e gli agenti hanno controllato 146 persone, elevando 11 sanzioni, e 31 attività e esercizi commerciali, in questo caso senza rilevare alcuna violazione alle norme in vigore. Nello specifico sabato sono state controllate 60 persone, con 3 sanzioni, e 30 attività e esercizi commerciali. Tra i multati due anziani che sono stati sorpresi, nel tardo pomeriggio, all’interno degli Orti anziani di via Graziadei. Ad entrambi è stata elevata la sanzione di 400 euro. La terza sanzione, sempre di 400 euro, è stata elevata ad una persona di Fontanelice, trovata a pescare sul fiume Santerno, lungo la via Codrignano. 

Nella Domenica di Pasqua, infine, la polizia locale ha fermato 86 persone, elevando 8 sanzioni, e un’attività commerciale. Due persone sono state sanzionate di  533 euro ciascuna perché fermate, lontano dalla propria abitazione, una mentre in auto andava a pranzo dai genitori e l’altra mentre andava a pranzo da amici. Un’altra persona è stata sanzionata di pomeriggio, questa volta con 400 euro, perché passeggiava con i figli lontano da casa. Un’altra ancora è stata fermata sulla Montanara all’altezza di Ponticelli, di prima mattina, mentre in auto faceva ritorno a Casalfiumanese, dopo avere trascorso la notte a Imola. In questo caso la sanzione elevata è di 533 euro. In mattinata 4 sanzioni da 533 euro ciascuna sono state elevata ad altrettante persone fermate lungo la via Codrignano, tutte in auto. C’era chi si recava dalla madre, ma non per assisterla, quindi senza giustificato motivo. Un altro automobilista è stato fermato mentre, lontano da casa, era diretto nel quartiere Pedagna, senza giustificato motivo. In due casi sono state multate le mogli che accompagnavano i mariti: in un caso a dar da mangiare agli animali nella casa di campagna e nell’altro ad accudire la nipote a casa del figlio. In tutti e due casi è stato ritenuto che non fosse giustificata la presenza della moglie in auto con il marito. (da.be)

Foto concesse dal Comune di Imola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast