Cronaca

Coronavirus, ancora due morti nell'imolese, ma anche più guariti che malati. In regione incremento inferiore all’1%

Coronavirus, ancora due morti nell'imolese, ma anche più guariti che malati. In regione incremento inferiore all’1%

La curva del contagio da Coronavirus continua a scendere nel circondario di Imola: oggi solo due casi in più (1 a Medicina e 1 a Castel San Pietro) a fronte di sette guariti. In Emilia Romagna l’incremento è stato di soli 225 casi in più, inferiore all’1%, fra i valori più bassi mai registrati; in totale i casi in regione sono 23.092.  

Tutti gli indicatori sono confortanti. Purtroppo, però, non si è esaurito il drammatico stillicidio di decessi. Il bollettino dell’Ausl di Imola di oggi è funestato dalle morti di un 73enne di Imola e di un 68enne residente fuori regione con gravi patologie pregresse, uno dei pazienti di Montecatone risultati positivi settimane fa. In totale i morti dall’inizio dell’epidemia sono 36 (oltre ai casi odierni, ce ne sono 27 a Medicina, altri 4 a Imola, 2 a Castel San Pietro Terme, 1 a Dozza). In regione sono già 3.147. Molte sono persone ricoverate, che da settimane lottavano contro il virus. 

Crescono, come detto, i guariti, 124 su 358 casi positivi refertati dall’Ausl imolese, quindi più di un terzo non sono più malati (75 a Medicina, 33 a Imola, 12 a Castel San Pietro, 1 a Casalfiumanese, 1 a Borgo Tossignano, 1 a Dozza, 1 a Castel Guelfo). I guariti odierni sono 5 a Medicina, 1 a Imola, 1 a Castel Guelfo. In regione sono in tutto 6.701 (+435 oggi).  

Non solo. Nelle ventiquattrore a Imola c’è stato solo un ricovero per Covid su ben 63 persone passate dal pronto soccorso. Attualmente sono 32 i ricoverati per Covid all”Ospedale di Imola di cui 4 in terapia intensiva e 2 in sub intensiva Ecu, 19 sono in post acuzie all”OsCo di Castel San Pietro e 17 in albergo in attesa della certificazione della guarigione con il doppio tampone negativo. Sono già 418 le visite effettuate a casa di persone con sintomi attinenti al Covid su segnalazione diretta o del medico di famiglia, e 252 sono state sottoposte a terapia domiciliare. 

Il dettaglio dei casi nel circondario, vede, ad oggi 204 maschi e 154 femmine, 171 residenti a Medicina, 115 a Imola, 31 a Castel San Pietro Terme, 7 a Castel Guelfo, 6 a Dozza, 6 a Mordano, 4 a Borgo Tossignano, 3 a Casalfiumanese e 15 persone residenti fuori dal Circondario. Passando all’analisi per fasce d’età: 23 hanno 85 e più anni, 69 tra i 75 e gli 84 anni, 76 tra 65 e i 74 anni, 186 tra i 14 e i 64 anni (e più precisamente, analizzando ulteriormente il dato con le linee che utilizza solitamente il Ministero della Salute: 52 nella classe d’età 14-39 e 134 tra i 40 e i 64) e 4 al di sotto dei 14 anni. (l.a.)

Il reparto sub intensivo Ecu di Imola (foto dalla pagina Facebook dell”Azienda usl di Imola)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

CAMPAGNA ABBONAMENTI 2020

Campagna Abbonamenti

ABBONATI AL SABATO SERA

Seguici su Facebook

Font Resize
Contrast