Cronaca

L'azienda Robopac ha confezionato per il Comune di Castel San Pietro 15.000 mascherine

L'azienda Robopac ha confezionato per il Comune di Castel San Pietro 15.000 mascherine

L”azienda Robopac ha confezionato gratuitamente per il Comune di Castel San Pietro, nel quale il gruppo ha il suo quartier generale, 15.000 mascherine, che sono state consegnate nei giorni scorsi al sindaco Fausto Tinti. Inseriti per un terzo in pacchetti da dieci e i restanti 10.000 in pacchetti da due, i dispositivi sanitari saranno consegnati ai residenti del comune e del circondario. «Tutte le operazioni di confezionamento presso lo stabilimento Robopac – si legge nella nota dell”azienda – sono avvenute secondo i più rigidi criteri di sicurezza sotto il profilo igienico-sanitario: utilizzo da parte degli operatori di tutti i dispositivi di protezione, distanze corrette tra il personale coinvolto, perfetta pulizia delle mani prima di prelevare le mascherine, sanificazione completa dell’ambiente, delle macchine e del piano di lavoro».

Questa la dichiarazione in merito all”operazione da parte di Alfredo, Enrico e Valentina Aureli, presidente e Ceo del gruppo: «Come già avvenuto presso l’altra sede di Robopac nella provincia di Rimini e presso la sede Ocme al servizio della comunità di Parma, abbiamo deciso di svolgere questa attività anche a Castel San Pietro Terme, per continuare a fare la nostra parte in questo periodo di emergenza ed essere vicini ai cittadini che vivono nei luoghi dove operano le nostre aziende. Ancora una volta Aetna Group vuole dimostrare il forte attaccamento al territorio, mettendo a disposizione la propria tecnologia e il proprio personale. Siamo convinti che tutti insieme ce la faremo».

Da parte sua, il sindaco Tinti ha commentato: «Quando lo scorso gennaio avevamo visitato lo stabilimento della Robopac di Castel San Pietro Terme insieme al ministro dell”Economia e delle Finanze Roberto Gualtieri eravamo consapevoli di avere la fortuna di ospitare sul nostro territorio una delle imprese eccellenti del packaging italiano, ma mai avremmo immaginato che quella professionalità sarebbe stata indispensabile in un momento di emergenza sanitaria come questo. Grazie al fondamentale contributo di Robopac, infatti, abbiamo potuto consegnare alla popolazione mascherine accuratamente confezionate e a prova di norme igieniche». (r.cr.)

Nella foto il momento della consegna delle mascherine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

CAMPAGNA ABBONAMENTI 2020

Campagna Abbonamenti

ABBONATI AL SABATO SERA

Seguici su Facebook

Font Resize
Contrast