Cronaca

Con i soldi della Regione tutte le scuole collegate in fibra ottica e voucher per connettersi e comprare pc

Con i soldi della Regione tutte le scuole collegate in fibra ottica e voucher per connettersi e comprare pc

Buone notizie per le scuole dell’Emilia Romagna. Il ministero dello Sviluppo economico ha destinato alla Regione 49 milioni di euro che consentiranno, da una parte, di portare la banda ultralarga in tutti i plessi e, dall’altra, di garantire a fa- miglie e imprese connettività e strumenti informatici con voucher fino a 500 euro. Due azioni importanti specie in un periodo come questo in cui, a causa dell’emergenza sanitaria, scuole e aziende si sono riadattate per consentire lo studio e il lavoro da casa. Un’idea dal grande potenziale, se non fosse che non tutti gli istituti e le famiglie hanno le stesse possibilità per accedere a internet. Da qui la scelta del Comitato nazionale banda ultralarga (Cobul) del ministero di stanziare queste risorse.

Nell’ambito dell’Agenda digitale dell’Emilia Romagna, con 24 milioni di euro la Regione collegherà alla rete in fibra ottica di Lepida, la società in house della Regione per lo sviluppo telematico, tutti i plessi scolastici che ancora non sono raggiunti dalla banda ultralarga. Oggi, circa 1.200 scuole sono già collegate, oltre il 50% degli istituti presenti nel territorio regionale. Le opere di realizzazione e attivazione verranno eseguite da Lepida e la connettività sarà a 1Gbps. «Stiamo definendo l’elenco dei plessi che necessitano di un intervento – fa sapere il direttore generale di Lepida, Gianluca Mazzini –. Partiremo dagli istituti superiori e poi proseguiremo con le medie e le elementari. L’obiettivo è connettere in fibra un quarto delle scuole che lo necessitano nel 2020, un’altra metà nel 2021 e il restante quarto nel 2022».

Con i restanti 25 milioni di euro, invece, verranno erogati voucher a 45 mila famiglie e a 9 mila imprese. Per le famiglie sono previsti tagli da 200 euro per la connettività ad almeno 30 Mbps, da utilizzare con tutte le tecnologie, incluso il satellitare, ai quali, in caso di basso reddito, potranno essere aggiunti ulteriori 300 euro per avere in comodato d’uso un tablet o un pc. Per le imprese, i voucher saranno da 500 euro per la connettività ad almeno 30 Mbps, oppure da 2 mila euro per la connet- tività fino a 1 Gbps in fibra. I voucher saranno distribuiti direttamente ai destinatari che potranno spenderli pres- so gli operatori autorizzati. «L’azzeramento del divario digitale è una priorità – affermano il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e l’assessore regionale all’Agenda Digitale, Paola Salomoni –. Essere connessi deve diventare un diritto per tutti e come tale va assicurato». (gi.gi.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

CAMPAGNA ABBONAMENTI 2020

Campagna Abbonamenti

ABBONATI AL SABATO SERA

Seguici su Facebook

Font Resize
Contrast