Cronaca

Arrestato il trentenne motociclista che non si fermò all’alt dei carabinieri e si dileguò al parco Tozzoni

Arrestato il trentenne motociclista che non si fermò all’alt dei carabinieri e si dileguò al parco Tozzoni

I carabinieri di Imola, a eseguito un’ordinanza del gip del Tribunale di Bologna Letizio Magliaro, hanno arrestato un trentenne per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso.

I fatti risalgono al 16 novembre scorso, quando i militari furono impegnati nell’inseguimento di un motociclista in sella ad una Yamaha TMax che non si era fermato all’alt. La perdita di uno smartphone avvenuta durante la fuga dell’uomo nei pressi del parco Tozzoni, aveva consentito ai militari, venuti in possesso del telefonino, di arrestare una 39enne dopo che nel suo appartamento era stato scoperto un piccolo «bazar» della droga. 

Le indagini avviate subito dopo, hanno consentito ai carabinieri, coordinati dalla Procura della Repubblica di Bologna, di risalire all’identità del trentenne in fuga. Individuato in città dai militari, è stato arrestato e tradotto in carcere, a disposizione dell’Autorità giudiziaria. (da.be.)

Foto concessa dai carabinieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

Seguici su Facebook

Font Resize
Contrast