Cronaca

A Imola in arrivo dieci telecamere contro i «furbetti» dei rifiuti

A Imola in arrivo dieci telecamere contro i «furbetti» dei rifiuti

Si chiude con 455 sanzioni la lotta all’abbandono dei rifiuti del Comune di Imola nel corso del 2020. «Il dato è in linea con quello del 2019 – osserva Elisa Spada, assessora all’Ambiente –, nonostante l’emergenza Covid».

Guardando al futuro più immediato, «a seguito dell’approvazione del bilancio, si ripartirà con l’installazione di dieci telecamere (il servizio a noleggio attivato nel 2019 dall’Amministrazione Sangiorgi è scaduto nel corso del 2020, ndr) – annuncia –. Ed Hera ha già apportato modifiche al servizio di pulizia del centro storico, al fine di gestire meglio i rifiuti impropriamente abbando- nati fuori dai contenitori».

L’attività di prevenzione e sanzione, oltre a coinvolgere la polizia locale, si sviluppa su più versanti contemporaneamente: «È attiva la convenzione con il Cgam (Corpo Guardie ambientali metropolitane), con cui si è instaurato un ottimo rapporto di collaborazione – ricorda Spada –. E già dall’anno scorso è stata organizzata una specifica attività di verifica sui rifiuti abbandonati assieme ad Hera». (lu.ba.)

Approfondimenti su «sabato sera» del 4 febbraio.

Nella foto: l’assessora all’Ambiente Elisa Spada durante una giornata di raccolta rifiuti al parco dell’Osservanza lo scorso novembre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

covid

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook

Font Resize
Contrast