Cultura e Spettacoli

Il capitano del’Arma che ama la poesia, Andrea Oxilia secondo al concorso benefico di Fanep Onlus

Il capitano del’Arma che ama la poesia, Andrea Oxilia secondo al concorso benefico di Fanep Onlus

Il 15 marzo, in occasione della Giornata nazionale sul disturbo del comportamento alimentare, sono stati svelati i vincitori del concorso letterario Te lo dico in poesia, dal tema L’incontro, indetto dalla Fanep Onlus di Bologna, associazione con sede all’ospedale Sant’Orsola che aiuta le famiglie dei bambini ricoverati per disturbi dell’alimentazione. L’iniziativa benefica di carattere nazionale, patrocinata dalla Regione Emilia-Romagna e dai comuni di Ozzano Emilia e Castel San Pietro, ha come obiettivo raccogliere fondi attraverso la pubblicazione di un’antologia che racchiuda tutte le opere partecipanti.

Tra i premiati dalla giuria, presieduta dall’assessore del Comune di Castel San Pietro e professore di lettere Fabrizio Dondi, il capitano dei carabinieri della Compagnia di Imola, Andrea Oxilia, grande appassionato di poesie, arrivato secondo nella categoria Adulti con Vingasi (Incontrarsi), scritto in cimbro, idioma tedesco molto antico diffuso tra Trentino e Veneto. «Sono felice di aver partecipato – ha commentato Oxilia – , perché si tratta di un’iniziativa benefica e legata ad un territorio che ormai sento mio. Infine, mi fa piacere che ermerga come l’Arma sia inserita nei tessuti sociali dove opera e sono contento di poter far conoscere una linga come il cimbro, parlata da pochissimi oltre al sottoscritto, ma tutelata dallo Stato insieme ad altre lingue minoritarie». (da.be.)

Nella foto (Isolapress): il capotano dei carabinieri della Compagnia di Imola, Andrea Oxilia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

Seguici su Facebook