Cronaca

Un anno dopo Medicina commemora le vittime della zona rossa

Un anno dopo Medicina commemora le vittime della zona rossa

Il 16 marzo dello scorso anno entrò in vigore l’ordinanza regionale che pose la zona di Medicina capoluogo e la frazione di Ganzanigo in zona a vigilanza rafforzata fino al 3 aprile 2020. Oggi, ad un anno di distanza, l’Amministrazione comunale ha deposto una corona per ricordare tutte le persone scomparse in questo ultimo anno.

La commemorazione si è svolta nell’area verde intitolata a quanto accaduto e inaugurata lo scorso ottobre alla presenza del presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e del direttore dell’Ausl di Imola, Andrea Rossi. «Questa emergenza ha travolto la nostra comunità e il mondo intero a livello sanitario, economico e sociale – dichiara il sindaco, Matteo Montanari -. Tuttavia siamo fiduciosi che con la responsabilità di tutti e l’arrivo dei vaccini potremo presto ripartire. Non più con il distanziamento sociale, ma per ricostruire la nostra socialità, perché assuma un significato nuovo e più pieno». (r.cr.)

Nella foto: il sindaco Matteo Montanari depone la corona a ricordo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook