Economia

Curti premia i dipendenti con 1.600 euro per l’impegno durante la pandemia e i risultati raggiunti nel 2020

Curti premia i dipendenti con 1.600 euro per l’impegno durante la pandemia e i risultati raggiunti nel 2020

L’azienda di Castel Bolognese, leader nel settore delle costruzioni meccaniche, riconoscerà ai propri dipendenti un premio straordinario di 600 euro, in aggiunta ai mille euro del Premio di risultato.

«Questa iniziativa – spiega l’amministratore delegato, l’ingegner Alessandro Curti – vuole essere un riconoscimento agli sforzi e alla disponibilità che tutti i dipendenti hanno dimostrato dall’inizio della pandemia, contribuendo a sopperire con la propria collaborazione alle difficoltà organizzative dettate dal Covid-19, portando anche nel nefasto 2020 un aumento del fatturato e una redditività molto soddisfacente. In un periodo così complesso e pieno di incognite per il futuro, è giusto dare risalto a situazioni di questo genere, in cui un’azienda condivide i risultati positivi con i propri collaboratori, tant’è che il meccanismo del Premio di risultato, previsto dal contratto integrativo condiviso con Rsu e sindacati, porta ai dipendenti altri mille euro».

Solo nel 2020 sono entrati in Curti 48 persone in più, a cui si aggiungono altre 23 nel primo trimestre 2021. Previsto anche l’ampliamento della sede di Castel Bolognese, con la costruzione di ulteriori 6 mila metri quadrati coperti. (lo.mi.) 

Nella foto: la sede di Curti Costruzioni meccaniche a Castel Bolognese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook

Font Resize
Contrast