Cronaca

Raid no vax a Imola, vandali imbrattano la sede della Lega, sei autobus e uno scuolabus

Raid no vax a Imola, vandali imbrattano la sede della Lega, sei autobus e uno scuolabus

Vandali no vax ancora purtroppo attivi a Imola. Dopo i diversi episodi avvenuti nelle scorse settimane, l”ultimo alla scuola Cappuccini nella notte tra il 13 e 14 febbraio, questa notte a essere presi di mira sono stati sei autobus di linea utilizzati per il trasporto pubblico locale e uno scuolabus nel deposito di via Donati della ditta Ricci Bus. Sull”episodio indagano i carabinieri. «Un atto che purtroppo si commenta da solo – fanno sapere dall”azienda -. Per di più all”interno di una proprietà privata, ora le telecamere di videosorveglianza sono al vaglio dei carabinieri. Oggi, comunque, non ci sono state e non ci saranno interruzioni del servizio. Stamattina purtroppo alcuni mezzi sono dovuti uscire con le scritte, mentre in altri siamo riusciti a toglierle, anche se per finire il lavoro ci vorrà del tempo».

Scritte, ad opera della stessa mano oppure no spetterà alle forze dell”ordine cercare di scoprirlo, sono comparse anche nella sede della Lega in via Emilia, già prontamente cancellate. «Condanno fermamente questo gesto inconsulto quanto insensato – ha commentato il parlamentare Jacopo Morrone, segretario della Lega Romagna – che non serve a nulla. La Lega è l’unica forza di Governo a non sostenere la linea “chiusurista” e autoritaria di altri partiti politici. Non comprendiamo, quindi, la ragione di questo atto, prontamente denunciato all’autorità giudiziaria, che risulta solo poco intelligente».

Solidarietà alla Lega è arrivata dagli altri partiti. «Ferma condanna per gli atti vandalici che hanno colpito la  sede imolese della Lega – scrive Francesca Degli Esposti, segretaria del Pd Imola -. I democratici prendono le distanze da qualsiasi atto violento e intimidatorio, che certo non ha nulla a che vedere con la storia e i valori della nostra città». Mentre Aldo Marchese, vicecoordinatore Forza Italia Emilia Romagna, annota: «I soliti antidemocratici che dicono di professare libertà, ma invece seminano soltanto odio. Andiamo avanti con coraggio e senza paura, certi che questi vili attacchi non ci fermeranno e non ci spaventeranno». (r.cr.)

Nella foto: le scritte no vax comparse alla sede della Lega (concessa da Lega Imola) e quelle su un autobus della ditta Ricci Bus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

RERSaltaSu

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook