Cronaca

Assange e libertà di informare, a Castel San Pietro centrosinistra e M5s approvano Odg di solidarietà, Medicina dice no alla cittadinanza onoraria

Assange e libertà di informare, a Castel San Pietro centrosinistra e M5s approvano Odg di solidarietà, Medicina dice no alla cittadinanza onoraria

Nella seduta del 28 settembre il Consiglio Comunale di Castel San Pietro ha approvato un ordine del giorno con cui si impegna, insieme alla Giunta e al sindaco Fausto Tinti, a trasmettere al Ministero degli Affari Esteri una richiesta «affinché il Governo italiano venga sollecitato a intraprendere, anche in aderenza alle vigenti convenzioni internazionali e in particolare alla Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali, ogni opportuna iniziativa di competenza, finalizzata a garantire la protezione e l’incolumità del giornalista Julian Assange». Il documento è stato presentato dal capogruppo 5Stelle Pietro Latronico ed è stato votato, dopo una modifica condivisa, anche dalla maggioranza di centrosinistra. Impegna ad «avviare una campagna di sensibilizzazione con ogni mezzo di comunicazione in favore della libertà di informazione e della libera circolazione delle informazioni, con particolare riferimento alla vicenda WikiLeaks ed al trattamento processuale subito dal suo fondatore Assange con una comunicazione che esprima solidarietà al giornalista per sensibilizzare  il Parlamento europeo ad intervenire e quello americano al fine di rinunciare alla richiesta di estradizione».

A Medicina, invece, il Consiglio comunale del 30 Settembre ha respinto, con 9 voti contrari della maggioranza e 5 voti favorevoli dell’opposizione, l’ordine del giorno presentato dal vicepresidente del Consiglio comunale Cristian Cavina, già 5Stelle e ora nel Gruppo misto, a sostegno del conferimento della cittadinanza onoraria al giornalista Julian Assange. «Con questa decisione la maggioranza, per non prendere una posizione, ha invece preso una posizione netta in merito. Il centrosinistra, che si dice essere in un momento di riflessione, ha quindi perso l’occasione per ripartire da fatti concreti» ha dichiarato Cavina. (r.cr.)

Veduta aerea di Castel San Pietro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook