Cronaca

Partono i corsi per diventare un volontario dell’iniziativa Nati per Leggere nei comuni del Circondario

Partono i corsi per diventare un volontario dell’iniziativa Nati per Leggere nei comuni del Circondario

Tornano i corsi per Volontari Nati per leggere. Dopo le fortunate esperienze effettuate nel 2016 e 2018 da parte delle Biblioteche del Circondario Imolese, che hanno portato ad avere circa una settantina di Lettori volontari, un nuovo corso prende avvio nell’Imolese, grazie ai finanziamenti dei piani regionali alla Città metropolitana di Bologna.

Il nuovo corso nel territorio imolese organizzato in collaborazione con la Segreteria Nazionale Npl e con ilCentro per la Salute del Bambino, si articola in 8 ore in formazione a distanza e 6 ore in presenza. La giornata in presenza si svolgerà sabato 21 gennaio 2023 con orario 9-13 e 14-16 all’interno della Biblioteca di Toscanella di Dozza (p.zza Libertà 3).

I contenuti del corso riguardano il progetto Nati per leggere, le finalità, la sua organizzazione, le azioni di promozione, il ruolo dei volontari e i benefici della lettura. Ha l’obiettivo di formare volontari che possano contribuire in modo attivo alla diffusione della pratica della lettura ai bambini di età compresa tra 0 e 6 anni all’interno della famiglia, secondo le modalità del programma nazionale Nati per Leggere.

Le candidature potranno essere presentate entro il 12 novembre compreso. C’è un numero limitato di partecipanti al corso. I colloqui di selezione si compiranno nelle giornate del 17 e del 18 novembre. Il corso è gratuito con frequenza obbligatoria. Requisito per accedere al corso è la maggiore età.

Il Programma nazionale Nati per Leggere, promosso dal 1999 dall’Associazione Culturale Pediatri Acp, dal Centro per la Salute del Bambino Onlus Csb e dall’Associazione Italiana Biblioteche ha l’obiettivo di diffondere la pratica della lettura ai bambini fin dalla più tenera età all’interno della famiglia. I volontari NpL operano in vari contesti frequentati dai bambini e dai loro genitori. Veicolano le informazioni sui benefici della lettura in famiglia in età precoce comunicando con i genitori, per far comprendere loro che chiunque può essere in grado di leggere con il proprio

bambino e che grazie a questo tempo condiviso si può stabilire una relazione profonda.

Per maggiori informazioni sul programma www.natiperleggere.it. (r.cr.)

Nella foto la locandina dell’iniziativa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook