Posts by tag: lettura

Cronaca 22 Ottobre 2022

A Imola re-inaugurata la biblioteca Book City e il giardino antistante dell’Istituto comprensivo 7 di Imola

Un nuovo spazio per la cultura e per lettura. È stata inaugurata questa mattina, alle 10.30, all’Istituto Comprensivo 7 «Orsini» la biblioteca BookCity della scuola. Occasione anche per un taglio del nastro all’area verde antistante il plesso scolastico imolese.

Nella scuola media Orsini esisteva dal 1988 la biblioteca nata su sollecitazione del Piano di promozione provinciale per la lettura. Da qui la scuola ha poi aderito al Progetto ministeriale di Potenziamento e riorganizzazione della biblioteche scolastiche del 1999 venendo classificata come B1. Il progetto iniziale che aveva portato alla costituzione della prima biblioteca, Un libro per amico, si è modificato nel progetto di riorganizzazione della biblioteca Un luogo amico, che ha avuto consistenti contributi ministeriali e ha portato alla costituzione della nuova biblioteca, per la quale i ragazzi hanno scelto il nome di Book- city.

La cerimonia, che ha visto la partecipazione delle autorità cittadine, nella struttura scolastica di via Vivaldi 76, prevedeva anche una performance a cura di Teen LaAV (Lettori ad Alta Voce), componenti Orchestra Senior e coro degli alunni delle scuole primarie Bizzi e Ponticelli. Da remoto sono poi arrivati i saluti anche di un rappresentante di Circoli LaAV nazionali.

Il tutto si è concluso con l’inno nazionale italiano (r.cr.)

Foto Isolapress

A Imola re-inaugurata la biblioteca Book City e il giardino antistante dell’Istituto comprensivo 7 di Imola
Cronaca 22 Ottobre 2022

Partono i corsi per diventare un volontario dell’iniziativa Nati per Leggere nei comuni del Circondario

Tornano i corsi per Volontari Nati per leggere. Dopo le fortunate esperienze effettuate nel 2016 e 2018 da parte delle Biblioteche del Circondario Imolese, che hanno portato ad avere circa una settantina di Lettori volontari, un nuovo corso prende avvio nell’Imolese, grazie ai finanziamenti dei piani regionali alla Città metropolitana di Bologna.

Il nuovo corso nel territorio imolese organizzato in collaborazione con la Segreteria Nazionale Npl e con ilCentro per la Salute del Bambino, si articola in 8 ore in formazione a distanza e 6 ore in presenza. La giornata in presenza si svolgerà sabato 21 gennaio 2023 con orario 9-13 e 14-16 all’interno della Biblioteca di Toscanella di Dozza (p.zza Libertà 3).

I contenuti del corso riguardano il progetto Nati per leggere, le finalità, la sua organizzazione, le azioni di promozione, il ruolo dei volontari e i benefici della lettura. Ha l’obiettivo di formare volontari che possano contribuire in modo attivo alla diffusione della pratica della lettura ai bambini di età compresa tra 0 e 6 anni all’interno della famiglia, secondo le modalità del programma nazionale Nati per Leggere.

Le candidature potranno essere presentate entro il 12 novembre compreso. C’è un numero limitato di partecipanti al corso. I colloqui di selezione si compiranno nelle giornate del 17 e del 18 novembre. Il corso è gratuito con frequenza obbligatoria. Requisito per accedere al corso è la maggiore età.

Il Programma nazionale Nati per Leggere, promosso dal 1999 dall’Associazione Culturale Pediatri Acp, dal Centro per la Salute del Bambino Onlus Csb e dall’Associazione Italiana Biblioteche ha l’obiettivo di diffondere la pratica della lettura ai bambini fin dalla più tenera età all’interno della famiglia. I volontari NpL operano in vari contesti frequentati dai bambini e dai loro genitori. Veicolano le informazioni sui benefici della lettura in famiglia in età precoce comunicando con i genitori, per far comprendere loro che chiunque può essere in grado di leggere con il proprio

bambino e che grazie a questo tempo condiviso si può stabilire una relazione profonda.

Per maggiori informazioni sul programma www.natiperleggere.it. (r.cr.)

Nella foto la locandina dell’iniziativa

Partono i corsi per diventare un volontario dell’iniziativa Nati per Leggere nei comuni del Circondario
Cronaca 15 Luglio 2022

Imola approva il «Patto per la lettura» per candidarsi a «Città che legge» 2022-2023

Il Comune di Imola ha approvato il “Patto per la lettura”, con l’obiettivo di promuovere in modo continuativo, trasversale e strutturato la lettura in tutte le sue forme, attivando alleanze strategiche cittadine con i vari soggetti che sottoscriveranno il patto stesso. Un requisito aggiuntivo richiesto dal Cepell- Centro per il libro e la lettura del Minsitero della Cultura per l’accreditamento alla qualifica di “Città che legge” (che Imola ha ottenuto dal 2017, ndr) per il biennio 2022-2023.

Il patto e il modulo di adesione sono pubblicati sul sito del Comune e sul sito della Biblioteca comunale. Il modulo di adesione da parte dei primi sottoscrittori dovrà pervenire tramite posta elettronica all’indirizzo pattoperlalettura@comune.imola.bo.it entro il giorno 24 luglio 2022, così da consentire l’accreditamento del Comune di Imola quale “Città che legge” che sarà presentato formalmente il prossimo autunno. (r.cr.)

Immagine di archivio della biblioteca comunale

Imola approva il «Patto per la lettura» per candidarsi a «Città che legge» 2022-2023
Cultura e Spettacoli 26 Novembre 2021

Lettura, in piazza a Imola la «biblioteca umana» degli studenti dell’Andrea Costa

In occasione dell’iniziativa #Ioleggoperché, che consente di regalare un libro alle biblioteche scolastiche, gli studenti della scuola media Andrea Costa (Istituto comprensivo 6 di Imola) hanno organizzato un flashmob letterario in programma domani, sabato 27 novembre, in piazza Matteotti (ore 9-12).  «Ciascuna delle 18 classi della scuola – spiega Elena Gurioli, tra le promotrici dell’evento – ha “adottato” un libro e ne ha imparato capitoli a memoria. In piazza verrà allestita una vera e propria biblioteca di “uomini libro”: per cui, se vi capiterà di imbattervi in un ragazzino che vi ferma, si toglie il cappello e vi saluta dicendo “Salve, io sono Se questo è un uomo di Primo Levi”, prestategli ascolto qualche minuto ed ascoltatelo mentre recita se stesso».

Da tre anni più di 400 ragazzi della scuola imolese sono coinvolti nella promozione della lettura. Già nel 2019 la scuola si è aggiudicata il contest, risultando vincitrice tra più di 1000 scuole di tutta Italia e ricevendo in premio 10 buoni-libro da 1.500 euro. 

Nella foto: alcuni degli studenti coinvolti nel progetto dell’Andrea Costa

Lettura, in piazza a Imola la «biblioteca umana» degli studenti dell’Andrea Costa
Cronaca 29 Aprile 2021

Castel San Pietro «Città che legge», incontro on line questa sera per scrivere il patto locale per la lettura

Con un primo incontro virtuale in programma giovedì 29 aprile alle ore 18, prende il via il percorso che porterà a scrivere il patto locale per la lettura nell’ambito del progetto «Castel San Pietro Città che legge», che ha come obiettivo promuovere la lettura nel territorio. L’appuntamento, organizzato dal servizio Biblioteche comunali, si terrà tramite Google Meet. Sarà presente l’assessore alla Cultura Fabrizio Dondi e sono invitati in particolare i rappresentanti delle scuole e delle associazioni presenti sul territorio. Per partecipare, inviare la richiesta del link a eleonora.colliva@comune.castelsanpietroterme.bo.it, indicando nome e cognome di chi prenderà parte alla riunione.

La notizia che Castel San Pietro possiede tutti i requisiti previsti dal progetto «Citta che legge» era giunta nell’estate scorsa, ma, per potersi fregiare del prestigioso titolo e del relativo logo, l’Amministrazione castellana si è impegnata a dar vita ad un patto locale per la lettura che preveda una stabile collaborazione tra enti pubblici, istituzioni scolastiche e soggetti privati per realizzare pratiche condivise di promozione della lettura.

L’inserimento nell’elenco delle città che leggono, che viene aggiornato periodicamente per verificare il mantenimento dei requisiti, consente al Comune di partecipare ai bandi del Centro per il libro e la lettura, per ottenere contributi economici, premi ed incentivi. (r.cr.)

Nella foto: la biblioteca di Castel San Pietro

Castel San Pietro «Città che legge», incontro on line questa sera per scrivere il patto locale per la lettura
Ciucci (ri)belli 27 Aprile 2021

Aperte le iscrizioni a C’è un libro per te, corso gratuito on line di formazione sulla lettura

La Biblioteca di Castel San Pietro organizza C’è un libro per te, corso gratuito on line di formazione sulla lettura, rivolto in particolare a insegnanti, genitori e chiunque si dedichi ai bambini.

Gli appuntamenti sono due: giovedì 13 maggio 2021, dalle ore 17 alle 19.30, rivolto a insegnanti del nido, della scuola dell’infanzia e genitori, e giovedì 27 maggio, dalle ore 17 alle 19.30, per insegnanti della scuola primaria e genitori. Si ricevono adesioni entro tre giorni prima dell’incontro. Per prenotare e ricevere il link scrivere a biblioteca@cspietro.it oppure telefonare al numero 051 940064.

Gli argomenti del corso:

  • lettura ad alta voce: perché e come leggere?
  • come scegliere cosa leggere?
  • accessibilità alla lettura per i bimbi con bisogni educativi speciali: quali sono i criteri di una storia che rispet­tano i tempi e gli stili cognitivi di tutti e di ciascuno?
  • letture inclusive per contesti educativi, come un libro può essere decisivo nella determinazione delle relazioni di un gruppo classe.
  • musica nelle parole, sonorità e senso. l’importanza delle rime che veicolano contenuto, valori, strutture grammaticali e competenze di scrittura.
  • schermo o pagina? come far risaltare la differenza di uso nel rispetto, per esempio dei tempi e dei turni di parola in classe.
  • albo illustrato: la grande risorsa per i bambini in crescita e gli insegnanti in ascolto.
  • consigli pratici.
  • consigli bibliografici.

Con questa iniziativa, che vede la collaborazione delle Edizioni La Pulce, Cristina Petit ed Elisa Mazzoli, la Biblioteca comunale partecipa al progetto nazionale Il Maggio dei libri, promosso dal Centro per il libro e la lettura (Cepell).

Aperte le iscrizioni a C’è un libro per te, corso gratuito on line di formazione sulla lettura
Ciucci (ri)belli 21 Aprile 2021

Obiettivo lettura, due eventi on line con il giornale dei bambini Lo Spunk

La lettura contro la povertà educativa. È questo lo scopo del progetto Obiettivo Lettura, che Alleanza delle cooperative italiane promuove in collaborazione con il Centro per la promozione del libro e della lettura (Cepell) e l’Anci, in occasione della Settimana della lettura, in scena dal 23 al 30 aprile 2021.

Programma completo

Fra i primi eventi in cartellone ci sono due appuntamenti, aperti a tutti, con Lo Spunk, il giornale delle bambine e dei bambini, edito dalla cooperativa di giornalisti imolese Corso Bacchilega, in diretta Facebook (sulla pagina de Lo Spunk giornale):

  • venerdì 23 aprile, alle ore 11, con la direttrice Milena Monti e la collaboratrice Efisia Curreli (che cura le rubriche L’ho fatto io! e Intorno a noi!)
  • venerdì 30 aprile, sempre con la direttrice e altre componenti della redazione del giornale junior (aggiornamenti su orario e ospiti sulla pagina Facebook de Lo Spunk)

Ma perché un giornale all’interno di un evento prevalentemente dedicato ai libri? «Innanzitutto, perché leggere vale anche quando si legge un giornale – spiega la direttrice de Lo Spunk -. Nel caso specifico di riviste per bambini e ragazzi, poi, il giornale non ha solo il valore di una lettura alternativa ma può anche essere più accogliente: un articolo, mediamente, dura meno di un capitolo di un libro quindi richiede un approccio più semplice; inoltre un articolo succoso ne chiama un altro, come succede con le ciliegie. In comune libri e giornali per bambini hanno il fatto di raccontare cose attraverso le storie, forma narrativa vincente quando si racconta ai bambini… A dire il vero succede lo stesso anche con gli adulti, che però sono più restii a rendersene conto e ammetterlo».

Obiettivo lettura, due eventi on line con il giornale dei bambini Lo Spunk
Cultura e Spettacoli 20 Luglio 2020

Ripartono le letture estive a Casalfiumanese e nelle frazioni

Riprendono le attività estive della biblioteca di Casalfiumanese e delle sale di lettura delle frazioni, con un ciclo di letture dal titolo Incontriamoci di nuovo!: tre momenti di incontro (il primo oggi, alle 17, al campo sportivo di San Martino in Pedriolo) in cui riscoprire la bellezza della condivisione della lettura di storie nelle cornici naturali del nostro territorio.

«Un bel modo per riappropriarci del piacere della lettura condivisa – commenta Beatrice Poli, prima cittadina – attraverso la generosità delle volontarie di NpL e della nostra bibliotecaria. Con grande entusiasmo hanno deciso di dedicare la loro “voce“ ai bambine e alle bambine del nostro territorio. Le loro storie ci hanno tenuto compagnia, a distanza, durante tutto il periodo del lockdown ed è con grande emozione che riprendono in presenza seppur con nuove modalità. Il Comune di Casalfiumanese da sempre sostiene progetti di lettura con la certezza che scegliere di leggere non è una scelta scontata e che richiede uno sforzo progettuale. La lettura deve essere promossa, sostenuta, potenziata in ogni fase della vita consentendo ad ognuno di esprimere le potenzialità ed inclinazioni e da qui vogliamo ripartire per continuare il percorso che si è interrotto nei mesi scorsi». (r.cr.)

Nella fotografia, un incontro pre-lockdown

Ripartono le letture estive a Casalfiumanese e nelle frazioni
Economia 22 Maggio 2020

I libri della Bacchilega Editore ora si possono acquistare anche nelle edicole

Non solo giornali. Da alcune settimane la cooperativa Corso Bacchilega, che pubblica non solo il settimanale «sabato sera» ma anche libri, ha avviato un progetto sperimentale con le edicole del territorio. «Quando un mio caro amico e cliente mi ha proposto di iniziare a vendere alcuni libri della Bacchilega Editore ho subito deciso di accettare – così Marco Guerra, titolare dell’edicola omonima in Pedagna, spiega la sua scelta -. Ho pensato che sarebbe stato sicuramente un incentivo per attirare nuova clientela e ampliare la mia offerta».

L’idea di proporre alle edicole la vendita di pubblicazioni legate al territorio imolese è nata principalmente per fronteggiare l’emergenza sanitaria, permettendo ai lettori di distrarsi attraverso una proposta molto variegata. L’iniziativa, infatti, partita a metà aprile, è stata pensata per continuare a diffondere la cultura attraverso un servizio indispensabile e sempre attivo come quello dell’edicola. «I libri più venduti – continua Marco – sono stati quelli per bambini, quelli di ricette e soprattutto quelli sulla Resistenza imolese, ma devo dire che è stato acquistato un po’ di tutto. Per quanto riguarda i clienti più interessati, sicuramente molti di loro conoscevano già la casa editrice tramite il giornale». (gi.so.)

L”articolo completo è su «sabato sera» del 21 maggio

Nella foto Marco Guerra dell”edicola omonima in Pedagna mostra alcuni libri della Bacchilega Editore

I libri della Bacchilega Editore ora si possono acquistare anche nelle edicole
Cronaca 23 Aprile 2020

«Obiettivo lettura», al via il progetto di Alleanza Cooperative Italiane sull’importanza di leggere

Da oggi, giovedì 23, fino al 30 aprile via al progetto «Obiettivo Lettura» di Alleanza Cooperative Italiane, in collaborazione con Cepell-Centro per la Promozione del Libro e della Lettura e Anni che nasce con l’obiettivo di promuovere la lettura e di contrastare la povertà educativa.

Un progetto che l’Alleanza ha lanciato al Salone Internazionale del Libro di Torino e che si propone di concentrare, nella settimana del 23-30 aprile, eventi, iniziative, attività diverse proposte dalle cooperative per i 12 milioni di soci che conta l’Alleanza in tutti i suoi settori. «L’emergenza Covid-19 ci ha costretti a ripensare questo progetto – spiegano i presidenti Giovanna Barni, Irene Bongiovanni e Carlo Scarzanella -, ma non abbiamo voluto disperdere lo sforzo organizzativo e di pensiero delle cooperative. Così abbiamo immaginato di lanciare una versione diversa di Obiettivo Lettura, che potesse dare spazio alle nostre cooperative editoriali e a tutta la cooperazione che ha deciso di aderire a questa azione di responsabilità verso la promozione della lettura e il contrasto alla povertà educativa. Crediamo che sia questa, oggi più che mai, una occasione irrinunciabile di dare spazio a tutta la filiera editoriale cooperativa, ma più in generale a tutto il mondo del libro».

Dal 23 al 30 aprile, sulle pagine social di Agci Culturalia, Confcooperative Cultura Turismo Sport e CulTurMedia Legacoop si susseguiranno i contenuti di questa settimana di promozione della Lettura. A caratterizzare il tutto anche un logo di Obiettivo Lettura, realizzato da una cooperativa del settore comunicazione: un altro esempio della bella intersettorialità del mondo cooperativo.

IL PROGRAMMA COMPLETO

«Obiettivo lettura», al via il progetto di Alleanza Cooperative Italiane sull’importanza di leggere

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA