Cronaca

«Io dico no» e «Punti di luce», le mostre aprono le iniziative del Giorno della memoria a Imola

«Io dico no» e «Punti di luce», le mostre aprono le iniziative del Giorno della memoria a Imola

«La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, “Giorno della Memoria”, al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati». Così recita l’articolo 1 della Legge n. 211 del 20 luglio 2000. Una giornata nella quale vengono organizzate numerose iniziative, che spesso comprendono anche i giorni precedenti e seguenti. A Imola, è allestita da oggi nell’androne del palazzo Comunale la mostra «Io dico no. La resistenza dei militari italiani a Hitler e Mussolini dopo l’8 settembre 1943», con pannelli sulla vicenda degli Internati Militari Italiani, dalla cattura alla prigionia, al lavoro coatto e alla liberazione, a cura di Marco Orazi. Sarà aperta dal 18 gennaio nell’ex bar Bacchilega, invece, «Punti di luce – Essere una Donna nella Shoah»,a cura di Associazione PerLeDonne odv, Aned, Anpi e Cidra: la presentazione pubblica avverrà il 19 gennaio alle 10.30, con i saluti istituzionali seguiti dalla prolusione da parte di Antonella Salomoni, docente di Storia della Shoah e dei genocidi presso il dipartimento di Storia, Culture e Civiltà dell’Università di Bologna.

I primi eventi sono poi dedicati ai bambini (sabato 21 alle 16 al Circolo Arci Estro (con una lettura spettacolo) , centrati sul cinema (il film «Anna Frank e il diario segreto» domenica 22 alle 15 e alle 17 al cinema Cappuccini) e sulla musica (sempre il 22 alle 18 all’Auditorium della Scuola di Musica  Vassura Baroncini con canti, cantori e cantatrici ai bordi del Mediterraneo). Il centro delle iniziative avverrà il 26 gennaio, con un Consiglio Comunale Straordinario alle 16.30, e ovviamente il 27 con numerosi eventi tra cui la deposizione alle ore 9.30 di una corona alla lapide in ricordo delle persecuzioni razziali in vicolo Giudei, dove alle 18 ci sarà anche un momento di preghiera.

Nella foto: la locandina della mostra «Punti di luce»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SCARICA L’APP GRATUITA DI SABATO SERA

ABBONATI AL SABATO SERA

Seguici su Facebook