Articoli dell'autore: SabatoSera Redazione

Cronaca 26 Maggio 2022

A Castel San Pietro rinvenuti due scheletri nel cantiere in centro storico

Ancora «sorprese» nel cantiere che da mesi interessa via Matteotti e il centro storico di Castel San Pietro. Dopo il rinvio a settembre dei lavori in via Cavour (originariamente previsti per marzo) e lo slittamento della fine di quelli in via Matteotti a fine giugno, causa maltempo e lavori per la regimentazione delle acque nei sottoservizi, questa volta a creare qualche preoccupazione è stato il ritrovamento nei giorni scorsi di due scheletri.

Una donna, la prima a rinvenire alla luce, e un bambino, uno accanto all’altro e in ottimo stato di conservazione, appurati essere di epoca medioevale e rinvenuti proprio all’angolo tra via Matteotti e piazza Galilei. Ovviamente i lavori nella zona sono stati immediatamente fermati dagli addetti alla sorveglianza archeologica sempre presenti nel cantiere che hanno avviato tutte le operazioni. «Questo ha rallentato un po” le operazioni nei pressi dei ritrovamenti – ha commentato il vicesindaco Andrea Bondi-, ma non comporteranno ulteriori ritardi al cantiere».

Un ritrovamento, però, non così sorprendente dal momento che in quell’area si trova l’ex chiesa di San Bartolomeo, in cui secoli fa era presente anche un cimitero. (r.cr.)

Nella foto (di Leonardo Piol): uno degli scheletri ritrovati in piazza Matteotti 

A Castel San Pietro rinvenuti due scheletri nel cantiere in centro storico
Sport 26 Maggio 2022

L’Imolese potrebbe rinunciare alla serie C

Un comunicato sconcertante esce dall’Imolese. In totale contrasto con le parole spese dal presidente De Sarlo in conferenza stampa appena una settimana fa. Addirittura si prospetta l’idea di rinunciare alla serie C tanto sudata sul campo durante la stagione. E tutto questo per cosa? Per fare un dispetto a Martone e Fontana, che non si sono presentati ad un incontro programmato? Qualcosa non torna, ecco di seguito il comunicato.

«In data odierna avrebbe dovuto avvenire il secondo incontro di definizione e programmazione con lo staff tecnico dirigenziale presso la sede del presidente De Sarlo. I tesserati sigg. Martone e Fontana hanno preferito non presentarsi all”incontro. Alla luce dell’oneroso contratto in essere, sottoscritto in virtù di mansioni ben diverse che sarebbero dovute essere svolte dal sig. Martone, ma non trovando nemmeno la possibilità di confrontarsi con lo stesso a seguito della sua latitanza, la società si vede costretta a valutare tutte le opzioni necessarie, fino al punto di prendere anche in considerazione l”ipotesi di rinunciare al titolo di Lega Pro».

L’Imolese potrebbe rinunciare alla serie C
Cronaca 26 Maggio 2022

Dozza presenta i sette sentieri per promuovere il turismo outdoor

Sono sette gli itinerari che toccano Dozza presentati nel corso del convegno “Hike & Bike-Cammini e itinerari per la valorizzazione territoriale”, organizzato dall’Amministrazione e dal If-Imola Faenza. C’è “La via dei gessi e dei calanchi”, che collega Bologna a Faenza attraversando il parco regionale dei gessi colognesi e calanchi dell’Abbadessa e quello della vena del gesso romagnola, c’è “La via del gesso”, che è il tratto fra la nostra città e Faenza, c’è “Il cammino di Sant’Antonio, che unisce Camposampiero in Veneto al santuario de La Verna in Toscana, c’è “Il sentiero del vino”, che valorizza le aziende del comune, c’è “Il sentiero delle pievi”, che collega Imola alla Pieve di San Lorenzo di Pietramala in Toscana, c’è “Il cammino dell’Anello” di ispirazione tolkeniana, che unice Dozza a Tredozio in provincia di Forlì, e c’è “La ciclovia del Santerno”, che se pure non tocca direttamente Dozza può trasformarsi in un punto di accesso agli altri percorsi. Nel corso del convegno, Dozza ha ricevuto ufficialmente la Bandiera arancione del Touring Club Italiano. (lu.ba.)

Mappe, itinerari e dettagli su «sabato sera» del 26 maggio.

Nella fotografia del Comune di Dozza, la consegna della Bandiera arancione

Dozza presenta i sette sentieri per promuovere il turismo outdoor
Economia 26 Maggio 2022

Bando «Coopstartup change makers», 50 mila euro per supportare le start-up cooperative anche del territorio imolese

Legacoop Bologna, Legacoop Imola e Coopfond lanciano il bando Coopstartup Change Makers, un’iniziativa che ha l’obiettivo di accompagnare nascita e  sviluppo di start-up cooperative, capaci di promuovere un cambiamento in ambito economico, sociale, ambientale e culturale e generare un impatto positivo per le persone, le comunità e il pianeta.

Uno dei cinque contributi di 10 mila euro sarà riservato a una start-up cooperativa che avrà sede in uno dei comuni del circondario imolese.Il bando si rivolge a gruppi di almeno tre persone che intendano costituire un’impresa cooperativa con sede legale e operativa in uno dei comuni della città metropolitana di Bologna.

La partecipazione al bando è estesa anche a neocooperative, della medesima area territoriale, costituitesi dal 1° gennaio 2021. Saranno favoriti, con punteggio premiante, i gruppi e le neocooperative composti in maggioranza da persone di età inferiore ai 40 anni. «Riteniamo – sottolinea Raffaele Mazzanti, presidente di Legacoop Imola – che la cooperazione debba valorizzare i giovani, i loro talenti e le loro idee creando contestualmente opportunità di crescita e sviluppo sostenibile». Le candidature dei gruppi e delle neocooperative dovranno essere presentate online entro il 20 settembre 2022, sulla piattaforma www.coopstartup.it/changemakers. (lo.mi.) 

Nella foto: il presidente di Legacoop Imola, Raffaele Mazzanti

Bando «Coopstartup change makers», 50 mila euro per supportare le start-up cooperative anche del territorio imolese
Cronaca 26 Maggio 2022

Il Rotary di Imola festeggia la conclusione dei progetti per i giovani

Rotary Day a Imola per festeggiare la conclusione dei progetti “Economia, etica e leadership”, “Tutoring” e “Unibo Incontra” che hanno coinvolto 300 studenti della nostra città.
Il primo progetto è «un vero e proprio corso dedicato ai ragazzi delle scuole superiori che hanno voluto iniziare a conoscere questa importante materia», spiega il Rotary. “Turoting” «si è qualificato come uno dei progetti più in sintonia con lo spirito del service rotariano, in quanto realizzato da studenti che volontariamente si sono resi disponibili ad aiutare, alla pari, compagni in difficoltà». E in “Unibo incontra” «stati coinvolti professori universitari e studenti in uno scambio di idee ed informazioni, fondamentali per la scelta del percorso universitario da parte dei giovani che si trovano a scegliere il loro futuro professionale».
Presente alla serata anche il primo cittadino Marco Panieri, per la consegna degli attestati di partecipazione utilizzabili come credito scolastico. (lu.ba.)

Nella fotografia del Rotary, il gruppo dei partecipanti alla serata

Il Rotary di Imola festeggia la conclusione dei progetti per i giovani
Cronaca 26 Maggio 2022

Nasce il gruppo interparlamentare «Amici dei motori»

E’ composto sinora da 36 fra deputati e senatori l’Intergruppo parlamentare “Amici dei motori” promosso dagli onorevoli Andrea Causin (Coraggio Italia) e Gianfranco Di Sarno (Movimento 5 stelle), e dal primo cittadino di Maranello e presidente di Città dei motori Luigi Zironi.
«Il settore automotive è un asset primario del nostro Paese e del suo tessuto industriale e produttivo – sottolinea proprio Zironi –. Il periodo della transizione energetica avrà effetti sulle filiere produttive dei territori e nel modo di affrontare la tematica del trasporto e della mobilità sostenibile nei Comuni. Ringrazio promotori e componenti dell’intergruppo, perché sono consci della storia, della cultura e della tradizione motoristica delle città che rappresentiamo, incluso l’immenso potenziale di attrazione turistica della rete».
«Come componente del consiglio direttivo ritengo questo un passaggio importante per il gruppo “Città dei motori” di cui Imola fa parte – commenta Elena Penazzi, assessore all”Autodromo –. L”interlocuzione con i gruppi parlamentari potrà dare una spinta decisiva verso gli obiettivi di tutti i Comuni che hanno a cuore i motori. Dal turismo al tema del lavoro, l”automotive genera grandi flussi in Itaia e in particolare nella nostra Regione: dobbiamo essere in grado di intercettarli anche attraverso nuove proposte di legge e in ogni caso richiamando l”attenzione da parte delle istituzioni a livello centrale». (lu.ba.)

Nella fotografia, la presentazione in Senato (quarta da destra, l”assessore Penazzi)

Nasce il gruppo interparlamentare «Amici dei motori»
Cronaca 26 Maggio 2022

Sabato Sera, questa settimana in Prima Pagina

Oggi esce in edicola il nuovo numero di «sabato sera»: ecco un breve riassunto di ciò che troverete in prima pagina.

CONCERTO. Vasco al massimo. CRONACA NERA. Morto sul lavoro, tragedia inaccettabile. SANITÀ. Il dottor Maestri va al Bellaria ma terrà Imola. CEI. Il nostro Zuppi alla guida dei vescovi. ECONOMIA. Manca illustra il decreto Aiuti. Forchielli è diventato un cartoon. EDITORIA. L’onorevole Casini presenta il libro su Codronchi Argeli. SCUOLA. 2 Agosto, a Toscanella si studia cos’è la memoria. Una favola vera, bimbi «al centro» a Ozzano. Pelloni Tabanelli, i ragazzi creano il loro giornale. CRONACA ROSA. Carraro e Scozzoli, matrimonio coi big del nuoto. BICI. Tinti: «Bella l’e-bike, avanti con le ciclabili». VINI. Enoteca regionale, si brinda con il neopresidente. CANTIERE. Nuove scuole di Osteria, finalmente via ai lavori. AGRICOLTURA. Albicocche, un”annata migliore. PALLAMANO. Promozione in A1 per il Romagna. MOTORI. MotoGp, Mugello per Nadia Gresini. BASKET. Magika Castello, iniziano le finali. CALCIO. Medifossa: «Geraci resta, faremo molto bene». 

Nella foto: le prime pagine di «sabato sera»

Sabato Sera, questa settimana in Prima Pagina
Sport 26 Maggio 2022

Un altro 2-0 Intech, la finalissima è contro Ferrara

Due a zero e via, due a zero e via. Molinella e Fidenza sono in vacanza perché la Intech le ha eliminate senza sconti, presentandosi alla finalissima per la serie B contro Ferrara (che a sua volta ha seccato la Fortitudo), che inizierà al Ruggi domenica 5 giugno. Tutto secondo le previsioni, con l’ultima sfida molto equilibrata e spaccata da due triple consecutive nel finale, quando Fidenza guidava 66-65. Il segnale più bello è stato quello di trovare 20 punti da Galassi in un’altra serata dove soprattutto Diminic non ha raccolto la solita semina di punti. Per sbarcare nella categoria tanto agognata basta vincere 2 partite su 3 e non è certo un’impresa impossibile per un gruppo che ne ha  vinte finora 22 su 24. (r.s.)

Fidenza – Intech 69-72 (18-22, 37-41, 57-59)

Fidenza: Sichel 19, Paterlini, Bondani ne, Sabotig, Arbidans ne, Biorac 4, Galli 6, Di Noia 15, Montanari ne, Allodi 4, Scattolin 9, Perego 12. All. Bertozzi.

Imola: Nucci 2, Galassi 20, Castelli ne, Aglio 13, Bravi, Magagnoli 12, Ranocchi 3, Diminic 9, Seskus 13, Savino ne. All. Regazzi.

Un altro 2-0 Intech, la finalissima è contro Ferrara
Sport 25 Maggio 2022

Grande festa in autodromo per i 50 anni della 200 Miglia e della Clinica Mobile

Grande festa oggi in autodromo per la famiglia Costa che, insieme a tanti amici, ha festeggiato i 50 anni della 200 Miglia, gara motoristica inventata da Checco Costa, e della Clinica Mobile, portata poi avanti dal figlio Claudio, per tutti il «Dottorcosta».  

E di piloti, come è normale, ce n’erano molti a questo compleanno, coordinato dall’altro figlio Carlo. Loris Capirossi, Lucio Cecchinello e Franco Uncini che hanno consegnato al dottor Costa un premio per conto del numero uno della Dorna, Carmelo Ezpeleta. Presenti anche Graziano Rossi e Paolo Simoncelli, Carlos Lavado e Randy Mamola. In video, invece, sono apparsi anche Valentino Rossi, Kenny Roberts e Johnny Alberto Ceccotto. Non poteva poi mancare la moglie di Fausto Gresini Nadia e il figlio Lorenzo. In sala anche il sindaco di Imola Marco Panieri e i giornalisti Marino Bartoletti e Guido Meda. (r.cr.)

Foto dell’evento

Grande festa in autodromo per i 50 anni della 200 Miglia e della Clinica Mobile

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA