Articoli dell'autore: SabatoSera Redazione

Sport 17 Novembre 2019

Pallavolo B1 femminile, al quinto tentativo ecco la prima vittoria della Clai Imola

Prima vittoria in questa B1 per la Clai Imola che in casa supera 3-1 Trevi.

Partono bene le ragazze di Turrini che conquistano il primo set, ma cedono subito alle ospiti il secondo parziale. Invece di arrendersi, però, le imolesi dimostrano carattere e grinta e con due set tirati fino all”ultimo punto si portano a casa un meritato successo.

Nel prossimo turno la Clai affronterà in casa la Nottolini (domenica 24, ore 18).

Nella foto (di Annalisa Mazzini): la Clai Imola

Tabellino:

Clai Imola-Trevi 3-1 (25-16, 22-25, 28-26, 26-24)

Pallavolo B1 femminile, al quinto tentativo ecco la prima vittoria della Clai Imola
Sport 17 Novembre 2019

Basket A2, Andrea Costa ancora ko in casa. Al Ruggi passa Verona dell'imolese Dalmonte

Sconfitta tra le mura amiche per l”Andrea Costa che ha perso 77-65 contro Verona, formazione allenata dall”imolese Luca Dalmonte.

Biancorossi sempre costretti ad inseguire i veneti, nonostante le buone prove degli americani Morse e Bowers. Andrea Costa che finisce sotto con un divario da doppia cifra e non riesce più a rientrare. Inutile gli ultimi tentativi nel quarto parziale, ormai Verona aveva già iniziato a stappare lo spumante.

Nel prossimo turno, in programma mercoledì 20 (ore 20.30), i biancorossi saranno di scena ad Udine. (r.s.)

Nella foto: Andrea Costa e Verona in campo pima della palla a due 

Tabellino

Naturelle-Verona 65-77 (13-21, 27-40, 49-65)

Imola: Morse 25, Bowers 17, Baldasso 8, Valentini 5, Taflaj 3, Ingrosso 3, Masciadri 2, Fultz 2, Calvi, Alberti. All. Di Paolantonio. 

Verona: Severini 15, Candussi 13, Udom 13, Poletti 12, Love 10, Rosselli 8, Tomassini 2, Morgillo 2, Prandin 2, Guglielmi, Hasbrouck ne. All. Dalmonte.

Basket A2, Andrea Costa ancora ko in casa. Al Ruggi passa Verona dell'imolese Dalmonte
Sport 17 Novembre 2019

Basket serie B, dopo il digiuno la Sinermatic riassapora il gusto della vittoria

Torna al successo la Sinermatic che espugna 92-86 il parquet di Faenza ed interrompe così un digiuno lungo quattro giornate.

Ozzano domina il primo quarto, trascinato dalla gran serata di Montanari, Iattoni e Morara. Faenza, però, non demorde e prima dell”intervallo lungo ristabilisce le gerarchie e chiude avanti di una sola lunghezza. Dopo l”intervallo lungo i biancorossi, a differenza di altre occasioni, non si sciolgono come neve al sole rimangono agganciati al match, trovando anche in Crespi l”uomo in più. La squadra di coach Grandi arriva all”ultimo riposo in vantaggio e nell”ultimo parziale non si lascia intimorire dal ritorno dei romagnoli. Dopo il pareggio faentino, i liberi di Montanari e la tripla di Morara lanciano definitivamente Ozzano a due minuti dalla sirena. CI pensa poi Iattoni nel finale a sigillare la vittoria.

Nel prossimo turno, in programma sabato 23 (ore 20.30), la Sinermatic affronterà in casa Cento. (r.s.)

Nella foto: Luca Montanari

Tabellino

Faenza-Sinermatic 86-92 (19-31, 49-48,  62-69)

Faenza: Anumba 7, Oboe 10, Bruni 18, Sgobba 19, Rubbini 10, Marabini ne, A. Tiberti 8, Calabrese ne, Klyuchnyk 8, Wang ne, E. Tiberti 6, Zampa. All. Friso.

Ozzano: Morara 18, Montanari 24, Iattoni 19, Chiusolo 7, Corcelli 6, Folli 2, Mastrangelo 2, Favali ne, Lolli ne, Crespi 14, Bisi ne. All. Grandi.

Basket serie B, dopo il digiuno la Sinermatic riassapora il gusto della vittoria
Cronaca 17 Novembre 2019

Aggiornamento Santerno e Sillaro, situazione in via di miglioramento, ma continua il monitoraggio

Sono migliorate nel corso del pomeriggio le condizioni del tempo a Imola ed è rientrato, almeno per il momento, l”allarme legato alle piene del fiume Santerno e del torrente Sillaro, i due principali corsi d”acqua del territorio, anche se resta l”allerta meteo rossa emessa dalla Regione per domani, con riferimento a criticità idraulica, idrogeologica e temporali.

Per quanto riguarda il Santerno (monitorato da ieri sera dal Centro operativo comunale (Coc) che aveva inviato squadre di pronto intervento dei volontari di Protezione civile e disposto la chiusura in via precauzionale delle piste ciclopedonali che si trovano nelle adiacenze), una nota del Comune di Imola precisa che la situazione più critica ha interessato le vie Graziadei, Tiro a Segno, Meluzza, Codrignano e la frazione di San Prospero. Proprio in quest”ultima località, in particolare in via Maduno, i volontari di Protezione civile, coordinati dal Servizio di Protezione civile del Comune, hanno collocato sacchetti di sabbia a protezione delle case più esposte alla piena. Sette persone, residenti in via Rampe di San Prospero, sono poi state fatte precauzionalmente evacuare nel momento del passaggio della piena, intorno alle 13, poi fatte rientrare a casa a metà pomeriggio. Per una maggiore sicurezza degli abitanti, la Protezione civile della Regione ha inoltre fatto intervenire un escavatore per rinforzare gli argini nei punti più critici sempre nell’area di via Rampe di San Prospero.

In città le forti piogge hanno provocato, come annunciato in precedenza, il rinvio della partita di calcio Imolese-Triestina, a causa dell”allagamento del sottopasso di via Rosselli, che da viale Dante porta allo stadio comunale, poiché l”innalzamento delle acque del Santerno causato dalle precipitazioni ha impedito lo scaricamento delle acque dal canale di sfogo al fiume, che le ha rigettate indietro, allagando il sottopasso. Quest”ultimo è stato riaperto nel pomeriggio dopo che le acque sono state fatte defluire e la strada è stata lavata dal fango. Per quanto riguarda la viabilità, sono state riaperte nel pomeriggio sia viale Dante, dove la circolazione era stata vietata ai mezzi all”altezza dell”incrocio con via Pirandello-via Graziadei in direzione autodromo e parco Acque Minerali, sia via Tiro a Segno, chiusa all”altezza del poligono in direzione curva della Tosa fino a via Quarantini.

Passando alla situazione del Sillaro, il torrente è esondato in alcuni punti in via Chiesa di Sesto, via San Salvatore e via di Dozza, nelle vicinanze di Sesto Imolese e in via Nuova, in località Giardino. L”acqua ha allagato parecchi ettari di campi coltivati e sfiorato alcune abitazioni, ma non si registrano danni alle persone, né si è provveduto ad operazioni di evacuazione. Anche in queste zone i volontari di Protezione civile e il personale del Servizio di Protezione civile del Comune, con i tecnici della Protezione civile della Regione, ha collocato sacchetti di sabbia a protezione delle abitazioni. Sul Sillaro è inoltre stato inviato un escavatore per rinforzare gli argini nei punti in cui l’acqua li aveva sormontati, allagando i campi sottostanti.

Nelle prossime ore, malgrado il miglioramento della situazione su entrambi i corsi d”acqua, continuerà l’attività di monitoraggio del Coc. Alle operazioni di emergenza, dalla scorsa notte alla giornata di oggi, ha partecipato una quindicina di volontari di Protezione civile, coordinati da tre addetti del Servizio di Protezione civile del Comune e dalla Polizia municipale, mentre un’altra quindicina di volontari di Protezione civile sono pronti ad intervenire in caso di necessità. (r.cr.)

Nella foto Isolapress: l”allagamento del sottopasso di via Rosselli

Aggiornamento Santerno e Sillaro, situazione in via di miglioramento, ma continua il monitoraggio
Cronaca 17 Novembre 2019

Piene e allagamenti nel territorio imolese per il maltempo, nuova allerta fino alla mezzanotte tra 18 e 19 novembre

Nuova allerta della Protezione civile regionale per il perdurare delle condizioni di maltempo. Dopo l”allerta 104 di ieri, oggi è stata emesso un nuovo bollettino (numero 105/2019) di allerta rossa dalla mezzanotte tra il 17 e il 18 fino alla mezzanotte tra lunedì 18 e martedì 19 novembre. Nella giornata di domani sono infatti previste «precipitazioni a partire dai rilievi appenninici centro-occidentali, in estensione nel corso del pomeriggio all”intero settore centro-occidentale». Si stimano, in media, tra i 30 e i 50 millimetri nell”arco delle 24 ore e dalla serata si annuncia che potranno verificarsi «locali rovesci o temporali sui rilievi, con neve sopra i 1.200 metri» e «precipitazioni di minore intensità sul settore orientale».

Intanto, le abbondanti precipitazioni delle scorse ore hanno provocato l”innalzamento del livello dei fiumi e dei torrenti ed episodi di allagamento in varie zone sia di Imola che del resto del territorio circondariale. Il Comune di Imola fa sapere che «le forti piogge che da ieri fino a questa mattina sono cadute anche sulla nostra città hanno causato la piena del fiume Santerno: il livello delle acque del fiume e la loro violenza hanno in pratica impedito che il canale di sfogo a servizio del sottopasso di via Rosselli potesse scaricare le acque dal sottopasso nel fiume. Viceversa, la spinta e il livello raggiunto dal Santerno hanno rigettato indietro le acque, allagando il sottopasso». In seguito alla situazione, la viabilità è stata modificata in questo modo: su viale Dante, la circolazione è vietata ai mezzi all’altezza del’incrocio con via Pirandello–Graziadei, in direzione autodromo e parco Acque Minerali. La via Tiro a Segno è stata invece chiusa all’altezza del poligono del tiro a segno, in direzione curva della Tosa, fino a via Quarantini, causa la fuoriuscita del fiume Santerno, le cui acque hanno raggiunto le aree di espansione ai lati del fiume, senza comunque raggiungere la strada.

L”Amministrazione comunale imolese aveva comunque attivato, già in seguito all”allerta di ieri, il Centro operativo comunale (Coc), pre-allertando i volontari locali e disponendo il divieto di usare, in via precauzionale, le piste ciclopedonali lungo il fiume Santerno. E” stato inoltre attivato il servizio notturno del centralino comunale (0542-602111) per segnalare eventuali situazioni critiche, legate alle forti piogge, che resterà attivo per tutta la durata del Centro operativo.Per quanto riguarda le situazioni critiche, i Vigili del fuoco sono intervenuti a Imola nella mattinata domenicale per due chiamate per danni d”acqua entrambi nel quartiere Pedagna. A Medicina si segnalano, invece, alcune tracimazioni e rotture sul Quaderna, sulle quali sta intervenendo l’Autorità di Bacino. Sono state evacuate le famiglie più esposte, ma sembra che la situazione sia sotto controllo.

E mentre in pianura preoccupano le piene de fiumi, che hanno costretto le autorità a chiudere diverse strade provinciali (è stato ad esempio chiuso a Castel Guelfo il ponte della Bettola sul torrente Sillaro), la Città metropolitana fa sapere che il maltempo ha provocato frane e smottamenti in diverse strade provinciali dell”Appennino. (r.cr.)

Nelle foto (Isolapress, Mattia Grandi e altri) le immagini degli allagamenti, dei mezzi e degli uomini della Protezione civile e delle forze dell”ordine all”opera

Piene e allagamenti nel territorio imolese per il maltempo, nuova allerta fino alla mezzanotte tra 18 e 19 novembre
Sport 17 Novembre 2019

Basket A2, il coach imolese Luca Dalmonte torna al Ruggi con la sua Verona e sfida l'Andrea Costa

Sarà, quella di oggi, domenica 17 novembre (ore 18), la 17ª volta dell’imolese Luca Dalmonte da avversario dell’Andrea Costa. Contro la squadra che mai ha allenato (a differenza dei cugini della Virtus) e nella quale giocò 26 partite da regista di scorta nella stagione 1980/81, il 56enne tecnico imolese di Verona cercherà la nona vittoria con la quinta squadra diversa.

Fa più effetto tornare a Imola o incontrare l’Andrea Costa?

«Entrambe le cose. Saperlo ed esserne consapevoli aiuta a mantenere le distanze, ma è certo che ci siano sensazioni particolari».

Hai ricordi particolari da avversario?

«Vorrei ricordarmi la prossima partita in senso positivo, perché vuol dire che torniamo a vincere».

Al Ruggi sarete al completo?

«L’emergenza non è finita, perché Love è appena rientrato, Tomassini sta pian piano trovando la migliore dimensione, mentre Hasbrouck ci mancherà ancora. Più delle assenze sarà determinante l’approccio emotivo alla partita, sperando che i problemi settimanali non creino ulteriore nervosismo». (p.p.)

L”articolo completo su «sabato sera» del 14 novembre.

Nella foto (di Matteo Marchi): Luca Dalmonte

Basket A2, il coach imolese Luca Dalmonte torna al Ruggi con la sua Verona e sfida l'Andrea Costa
Sport 17 Novembre 2019

Calcio serie C, rinviata causa maltempo la sfida tra Imolese e Triestina

Causa maltempo, che ha provocato la chiusura del ponte di viale Dante e l”allagamento del sottopasso di via Fratelli Rosselli, e come disposto dall”ordinanza del Comune di Imola appena emessa, è stata rinviata a data da destinarsi la gara in programma oggi (alle 15.30) allo stadio Romeo Galli tra Imolese e Triestina. 

La società rossoblù ha comunicato, sulla propria pagina facebook, che domani verrà resa nota la nuova data e le modalità per l’eventuale rimborso dei tagliandi. (r.s.)

Calcio serie C, rinviata causa maltempo la sfida tra Imolese e Triestina
Cultura e Spettacoli 17 Novembre 2019

Al via la stagione del Comunale a Dozza con la presentazione del logo del teatro e il film «Il Conte Magico»

Prende il via oggi, domenica 17 novembre, la stagione 2019-2020 del teatro Comunale di Dozza. Alle 16 ci sarà la presentazione della stagione stessa e l’anteprima del cortometraggio «Prigioniero dell’arte», realizzato in occasione della Biennale del Muro Dipinto. A seguire una divertente «docummedia» intitolata «Il Conte Magico», film ironico e contemporaneo sulla storia del 1800 con Eraldo Turra, Luciano Manzalini e Ivano Marescotti (biglietto 8 euro): un genere cinematografico che racconta la storia in modo avvincente, parlando ad un pubblico di tutte le età. In questa occasione verrà anche presentato il nuovo logo del teatro di Dozza, realizzato da Fabio Gianiculi, alunno della classe 5A della scuola elementare di Toscanella. Il logo è stato scelto dal Consiglio comunale dei Ragazzi attraverso apposito concorso.

Per sei domeniche, alle 16, il teatro di via XX Settembre 51 si trasformerà poi ancora in un cinema (biglietto 5 euro) con la proiezione di «Leo Da Vinci – Missione Monna Lisa» (animazione, 1 dicembre), «First man» (con Ryan Gosling, 19 gennaio), «Chi m’ha visto» (con Pierfrancesco Favino, 16 febbraio), «Non ci resta che vincere» (8 marzo), «Ammore e malavita» (con Giampiero Morelli e Serena Rossi, 19 aprile), «Contromano» (con Antonio Albanese, 3 maggio). Ritorna poi la «Musica a Teatro» con «La grammatica del cuore» il 23 febbraio e il 5 aprile, il Festival della canzone di Dozza per interpreti e cantautori il 21 marzo, e lo showcase per cantautori a cura delle etichette discografiche Pms Studio e Playtune records il 13 giugno (biglietto 10 euro).

La novità di quest’anno è rappresentata dal Teatro Cabaret Canzone «I Comici del Borgo», una nuova produzione de La Bottega del Buonumore, articolato con comici conosciuti a livello nazionale e con un appuntamento mensile da dicembre ad aprile (5 dicembre, 9 gennaio, 6 febbraio, 5 marzo, 2 aprile): il gruppo sarà capitanato da Davide Dalfiume con il supporto dei comici Marco Dondarini, Rino Ceronte e le Non solo miss Lara Sak e Carmen Musso, Henry Zaffa, Fulvio Funia, Gian Piero Sterpi, il duo Torri (biglietto intero 12 euro, abbonamento intero 50 euro). Info: 3394449494, www.labottegadelbuonumore.it. (r.c.)

L”articolo completo è su «sabato sera» del 14 novembre

Nella foto da sinistra: il vicesindaco Giuseppe Moscatello, Davide Dalfiume e il sindaco Luca Albertazzi

Al via la stagione del Comunale a Dozza con la presentazione del logo del teatro e il film «Il Conte Magico»
Sport 17 Novembre 2019

Serie C: l'Imolese ospita la Triestina, e Atzori spiega perché potrebbe anche battere El Diablo Granoche

L”Imolese di Atzori ha ritrovato lo spirito e il carattere. E i punti, soprattutto. Per le ragioni che spiega anche il mister imolese nelle dichiarazioni pre partita in video, anche le squadre forti come la Triestina fanno meno paura. La partita contro i giuliani, in programma alle ore 15, è difficile per il valore degli avversari (basti citare El Diablo Granoche) e perché a novembre hanno subito due 3 a 0 consecutivi contro dirette avversarie per la promozione (Feralpisalò e Vicenza) che fanno male per la classifica e per l”umore. Poco importa la vittoria infrasettimanale in Coppa Italia con la Virtus Verona. La squadra allenata da Gautieri cercherà a Imola migliori fortune in campionato. L”Imolese però sta ricostruendo la sua autostima e sta anche ritrovando giocatori o reduci da infortuni (Checchi, Alimi e Provenzano sono di nuovo utilizzabili) o da momenti neri (Padovan è l”esempio del nuovo corso). Per questo la partita delle Acque Minerali è aperta a ogni risultato, perché Granoche è forte ma lo spirito e il carattere possono esserlo di più. (Paolo Bernardi)

Probabile formazione
IMOLESE (3-4-2-1) 22 Rossi; 5 Checchi, 26 Carini, 28 Della Giovanna; 19 Boccardi, 8 Tentoni, 4 Marcucci, 27 Valeau; 10 Belcastro, 18 Padovan; 14 Bismark. (1 Libertazzi, 12 Seri, 2 Alboni, 30 Schiavi, 29 Ingrosso, 6 Alimi, 11 Provenzano, 21 Bolzoni, 25 Artioli, 7 Latte Lath, 9 Vuthaj). All. Atzori.

Serie C: l'Imolese ospita la Triestina, e Atzori spiega perché potrebbe anche battere El Diablo Granoche
Sport 16 Novembre 2019

Basket C Gold, successi per Olimpia Castello e Castel Guelfo. Medicina cade a Lugo

In questo sabato di C Gold, vittorie per Olimpia Castello (82-72 in casa contro Castelnovo Monti) e Castel Guelfo (75-63 a Molinella). Niente da fare, invece, per Medicina, caduta 76-68 sul campo di Lugo.

Come detto, due punti per la squadra di coach Serio che, al palaFerrari, soffre più del previsto per piegare, nel secondo tempo, la resistenza di Castelnovo Monti, grazie anche ad un Magagnoli super. Ritorno al referto rosa anche per i ragazzi di Cavicchioli che espugnano Molinella e ridanno ossigeno alla propria classifica, trascinati dal loro leader Amoni. Ko un pò inaspettato, infine, per i gialloneri di Curti a Lugo, costretti sempre ad inseguire e mai capaci di piazzare la zampata decisiva.

Nel prossimo turno, valevole per la nona giornata di campionato, anticipo a venerdì 22 per Castel Guelfo che, alle 21, ospiterà Scandiano. Sabato 23 (ore 21), invece il calendario propone Olimpia Castello-Montecchio e Intech Imola-Lugo. (r.s.)

Nella foto: l”Olimpia Castello

Tabellini

Olimpia Castello-Castelnovo Monti 82-72 (17-24, 40-43, 64-57)

Castel San Pietro: Sangiorgi 2, Benedetti 8, Magagnoli 23, Ranocchi 13, Trombetti 16, Righi, Tomesani 1, Sabbatani, Procaccio 7, Pedini, Torregiani, Albertini 12. All. Serio.

Castelnovo Monti: Sabah 9, Magnani 11, Longoni 18, Provvidenza 9, Parma Benfenati 10, Mabilli ne, Dal Pos 6, Levinskis, Mallon 7, Ferri ne, Prosek 2, Barigazzi ne. All. Diacci.

Lugo-Virtus Medicina 76-68 (15-15, 40-37, 65-60)

Lugo: Carella 12, Alessandrini 8, Silimbani 7, Masrè 10, Salsini 2, Presentazi 5, Baroncini ne, Cervellera ne, Santini 5, Bazzocchi ne, Arosti ne, Ravaioli 27. All. Casadei.

Medicina: Poluzzi 5, Polverelli 15, Casagrande 9, Allodi 16, Casadei 7, Galassi 2, Curione 10, Dall”Osso, Stellino ne, Lorenzini 4, Agriesti. All. Curti.

Molinella-Prosic 63-75 (19-26, 41-36, 50-59)

Molinella: Ranzolin 11, Frignani 4, Gianninoni 6, Giuliani 5, Tedeschi 16, Brandani ne, Zuccheri, Bonanni 13, Lanzi, Manojlovic 8, Caloia. All. Giuliani.

Castel Guelfo: Wiltshire 4, Bonazzi 10, Murati 6, Govi 12, Amoni 15, Bernabini 5, Bonetti, Baccarini 11, Bergami 9, Musolesi ne, Pieri 1, Pederzini 2. All. Cavicchioli. 

Basket C Gold, successi per Olimpia Castello e Castel Guelfo. Medicina cade a Lugo

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast