Cultura e Spettacoli

Cultura e Spettacoli 1 Luglio 2020

«Freschi di stampa», otto serate con i libri alla Bim dal 7 luglio

Anche quest’anno, torna con la sua diciannovesima edizione «Freschi di stampa», la rassegna di incontri culturali organizzata dalla biblioteca comunale di Imola.
Il primo degli otto appuntamenti della rassegna, che si tiene nel cortile interno della Bim, è in programma martedì 7 luglio: protagonista sarà Carlo Lucarelli che presenterà il suo ultimo romanzo, L’inverno più nero. Un’indagine del commissario De Luca (Einaudi, 2020).
Una settimana dopo tocca a Paolo Malaguti con Se l’acqua ride (Einaudi, 2020), la storia di un ragazzino che si trova a crescere al ritmo lento delle correnti e delle maree. L’autore ne parla con Corrado Peli, giornalista e scrittore.
Martedì 21 luglio la rassegna prosegue con Alda Merini. L’eroina del caos (Cairo, 2019) l’ultimo libro di Annarita Briganti: la serata vedrà un reading che proporrà una rilettura e un’immagine inedita di Alda Merini, e avrà la partecipazione degli attori Cristina Gallingani e Luigi Tranchina (Associazione culturale Tilt).
Il gattolico praticante. Esercizi di devozione felina (Garzanti, 2019) è il libro che l’autore Alberto Mattioli, giornalista del quotidiano La Stampa, presenterà martedì 28 luglio: un’ode all’amore assoluto verso il meraviglioso gatto.
Mercoledì 5 agosto la biblioteca ospiterà Ivano Marescotti e Maurizio Garuti con una rilettura dal vivo tratta dal romanzo Il cuore delle donne (Pendragon, 2020) di Maurizio Garuti, proposta dal noto attore romagnolo accompagnato da Paola Ballanti.
Sarà poi la volta della musica: martedì 25 agosto Elvio Giudici, critico musicale, presenterà Il Novecento e la musica (Il Saggiatore, 2019).
Martedì 1 settembre I bambini di Svevia (Garzanti, 2020) porteranno nella nostra città la scrittrice Romina Casagrande, mentre martedì 8 la rassegna si concluderà con Enrico Galiano e il suo ultimo romanzo, Dormi stanotte sul mio cuore (Garzanti, 2020).

Le serate avranno inizio alle ore 21. Gli spazi della biblioteca saranno organizzati in modo da consentire una visione sicura e distanziata; la partecipazione sarà gratuita ma con prenotazione telefonica obbligatoria (0542602657 o 0542602659).
Da quest’anno ci sarà la possibilità di seguire le serate, oltre che in sede, anche in diretta streaming sulla pagina Facebook della biblioteca. (r.cr.)

«Freschi di stampa», otto serate con i libri alla Bim dal 7 luglio
Cultura e Spettacoli 30 Giugno 2020

Ai nastri di partenza la quattordicesima edizione del festival Strade

E’ ai nastri di partenza la quattordicesima edizione del festival Strade, che «ormai tradizionalmente accompagna l’estate del Circondario imolese con gli spettacoli di teatro di strada e di teatro di figura –ricordano gli organizzatori-. Si tratterà di una versione “mignon” ma non per questo meno coinvolgente del solito».
Si parte all’arena di Castel San Pietro domenica 5 luglio, con lo spettacolo di Giulio Ottaviani in arte Dottor Stok, per poi proseguire nei comuni di Castel Guelfo, Castel del Rio, Mordano e Casalfiumanese. (r.cr.)

Fotografia tratta dalla pagina Facebook di Dottor Stok

Ai nastri di partenza la quattordicesima edizione del festival Strade
Cultura e Spettacoli 30 Giugno 2020

Il Comune di Ozzano lancia la rassegna estiva in biblioteca

Si intitola R-estate a Ozzano la rassegna che racchiude iniziative, film, eventi e spettacoli che andranno ad animare le calde serate ozzanesi dal 6 luglio al 31 agosto, per chi trascorrerà l’estate in città.
Nel rispetto delle prescrizioni previste per gli eventi all”aperto, l”accesso all”arena spettacoli nell’area verde della biblioteca comunale sarà limitato e si potrà accedere solo dietro prenotazione da effettuarsi contattando preventivamente l”ufficio cultura del Comune (051/791315, cultura@comune.ozzano.bo.it).

«In un” estate dove molti cittadini passeranno le vacanze a casa, la volontà dell”Amministrazione comunale è stata quella di trovare una stretta sinergia con la Proloco locale e le associazioni presenti nella consulta della cultura – spiega Elena Valeria, assessore alla Cultura – e, insieme, di collaborare e impegnarsi per organizzare alcune iniziative culturali nel rispetto delle prescrizioni previste per il contenimento della diffusione della pandemia».
«Il cartellone non è ancora interamente completato e vi sono ancora alcune serate libere – spiega Luca Lelli, primo cittadino –, per cui invitiamo tutte le associazioni del territorio che avessero interesse ad organizzare degli eventi a prendere contatti con l”ufficio cultura del Comune oppure con Proloco. Penso tuttavia che sia già un cartellone molto ricco che potrà sicuramente allietare le serate estive degli ozzanesi». (r.cr.)

Il Comune di Ozzano lancia la rassegna estiva in biblioteca
Cultura e Spettacoli 29 Giugno 2020

Tanto cinema italiano nella seconda settimana di «Rocca cinema Imola»

La rassegna Rocca cinema Imola entra nel vivo.

I titoli in programma questa settimana sono Il primo natale, di e con Ficarra e Picone (questa sera), Richard Jewell, di Clint Eastwood (domani sera), Tolo Tolo, di e con Checco Zalone (mercoledì), Pinocchio, di Matteo Garrone, con Roberto Benigni e i nostri Maria Pia Timo ed Enzo Vetrano (giovedì), il film di animazione La famosa invasione degli orsi in Sicilia, di Lorenzo Mattotti (venerdì), 1917, di Sam Mendes (sabato) e Un giorno di pioggia a New York, di Woody Allen (domenica).

Prevendita online
Prevendita online sul sito internet www.roccacinema.it, fino alle ore 20 del giorno di proiezione. A titolo di commissione, Vivaticket, la società che gestisce il servizio, richiederà un importo di 1 euro sul prezzo del biglietto.
In caso di annullamento per maltempo della proiezione, i biglietti acquistati in prevendita online saranno rimborsati, ad eccezione della commissione di 1 euro di Vivaticket.
Gli eventuali posti rimanenti saranno acquistabili alla biglietteria del Teatro dell’Osservanza (via Venturini 18), dalle ore 20 alle ore 21 del giorni di spettacolo.

Orari e ingressi
Tutte le proiezioni avranno inizio alle 21.30.
Si potrà accedere alla Rocca da due ingressi: i titolari dei biglietti dalla fila A alla fila N entreranno dall’ingresso dal Ponte levatoio (piazzale Giovanni dalla Bande Nere), mentre i titolari dei biglietti dalla fila O alla fila EE dall’ingresso laterale (viale Saffi).
Non sarà disponibile il servizio bar e i film verranno proiettati senza intervallo. (r.cr.)

Tanto cinema italiano nella seconda settimana di «Rocca cinema Imola»
Cultura e Spettacoli 28 Giugno 2020

«Gocce di musica», aspettando la XIII edizione rinviata al 2021

Gocce di musica per la solidarie ovvero il contest musicale che vuole sostenere valori solidali, promuovere la donazione di sangue, essere a fianco dei giovani offrendo un’occasione di socializzazione, dare spazio alla musica e all’aggregazione. Promosso e organizzato dall’Avis comunale Imola, è giunto nel 2019 alla dodicesima edizione, ospitando negli anni tantissimi musicisti e cantanti del territorio.

Dal 2012 al 2019 il nostro settimanale, sabato sera, ha affiancato Avis e Centro culturale Ca’ Vaina nell’organizzazione del concorso musicale, dando vita anche ad un «Premio speciale Sabato Sera» a fianco della gara che prevedeva tre serate di selezione e sfide in primavera e una finale all’interno di Imola in musica per decretare il vincitore del contest. Dato che quest’anno, per via dell’emergenza Coronavirus, l’evento non si è tenuto, vogliamo comunque far vivere Gocce, dando voce ai finalisti delle ultime edizioni del concorso per raccontare i ricordi della loro partecipazione e scoprire cosa stanno facendo ora.

In attesa del 2021. Come dice Alessandro Cornazzani dell’Avis Comunale Imola: «Per dodici anni consecutivi abbiamo avuto l’onore di realizzare Gocce di musica, in assoluto una delle iniziative a cui il Consiglio dell’Avis Comunale di Imola è più legata. Ci dispiace dover posticipare la tredicesima edizione alla prossima estate, ma l’emergenza legata al Coronavirus non ci dà alternative. Da sempre l’arte della musica coinvolge tutte le generazioni, ma sono soprattutto i giovani che trovano in essa il modo migliore per esprimersi e proprio i giovani partecipano con entusiasmo al nostro concorso e di conseguenza si avvicinano al mondo della solidarietà e del volontariato. Sono stati veramente tanti i ragazzi, tra musicisti e spettatori, che nelle serate di Gocce di musica hanno deciso di iscriversi all’Avis prendendo direttamente sul posto l’appuntamento per effettuare i controlli di idoneità alla donazione di sangue. Speriamo che tutto si possa ripetere nella tredicesima edizione». (r.cr.)

Su «sabato sera» in edicola dal 25 giugno le interviste ad alcuni dei finalisti delle ultime edizioni.

Nella foto: da sinistra in senso orario Aster & The X Band,, Whatever, Fabio Mazzini e Tm Sky. Al centro Milena Mingotti

«Gocce di musica», aspettando la XIII edizione rinviata al 2021
Cultura e Spettacoli 27 Giugno 2020

Carlo Lucarelli in piazza con il suo commissario, stasera a Mordano la presentazione del romanzo «L’inverno più nero»

I libri tornano dal vivo. Le presentazioni via web hanno caratterizzato la stagione dell’emergenza sanitaria. Autori chiusi nel riquadro degli schermi di pc e telefonini, per lo più reclusi nelle dirette social. Orginali all’inizio, asfittiche dopo qualche settimana. Ma le storie e i libri hanno bisogno più di quanto si pensi del calore dei lettori, della loro fisicità. Ne hanno bisogno gli autori.

Per questo la presentazione de «L’inverno più nero» (Einaudi) con l’autore Carlo Lucarelli questa sera, sabato 27 giugno, alle ore 21 in piazza Pennazzi a Mordano è una bella occasione per ritrovare uno degli autori che meglio interpreta le presentazioni pubbliche. L’appuntamento è organizzato dalla Cooperativa Il Mosaico e dal Comune di Mordano e si terrà di fronte a palazzo Pennazzi, una struttura che per ciò che ospita (servizi culturali, ricreativi e assistenziali) dà forse qualcosa in più ad una presentazione che già è di per sè una festa della comunità che la ospita. Carlo Lucarelli, accompagnato dal giornalista di sabato sera Paolo Bernardi e dalle letture di Mauro Marani ci porterà nella sua dimensione di narratore e di romanziere storico.

L’articolo completo su «sabato sera» del 25 giugno.

Nella foto: Carlo Lucarelli e la copertina del romanzo «L’inverno più lungo»

Carlo Lucarelli in piazza con il suo commissario, stasera a Mordano la presentazione del romanzo «L’inverno più nero»
Cultura e Spettacoli 26 Giugno 2020

«Rocca cinema Imola» inaugura la stagione con «I miserabili» di Ladj Ly

Sarà I miserabili di Ladj Ly a inaugurare l”edizione di quest”anno di Rocca cinema Imola alla Rocca sforzesca, alle 21.30.
Presentato in concorso alla 72° edizione del Festival di Cannes, lo scorso anno, e candidato al Golden Globe e al Premio Oscar per il miglior film straniero, in Italia è stato distribuito in anteprima digitale sulla piattaforma MioCinema.it.

Completano il programma della settimana Hammamet, di Gianni Amelio, con Pierfrancesco Favino, sugli ultimi sei mesi di vita di Bettino Craxi, e Cena con delitto, di Rian Johnson, con Daniel Craig, Chris Evans, Jamie Lee Curtis, Toni Collette, Don Johnson, Michael Shannon e Christopher Plummer.

Tutte le informazioni sulla prevendita online, la vendita dei biglietti eventualmente disponibili dopo la prevendita online e gli ingressi diversificati sono disponibili nel nostro articolo di lunedì 22 giugno. (r.cr.)

«Rocca cinema Imola» inaugura la stagione con «I miserabili» di Ladj Ly
Cultura e Spettacoli 25 Giugno 2020

Le proposte estive di Casa Piani e delle biblioteche decentrate del Comune di Imola

Con l’arrivo dell’estate anche Casa Piani può finalmente aprire i suoi spazi all’aperto per piccoli gruppi di bambini/e e ragazzi/e. Nonostante le difficoltà e le incertezze di questi primi mesi dell’anno dovuti alla emergenza Covid, la Sezione ragazzi della biblioteca comunale propone un programma ricco di iniziative, articolato con cura nel rispetto delle misure di sicurezza necessarie. Per tutte le attività proposte sarà quindi indispensabile l’iscrizione. Altre misure di sicurezza richieste agli utenti saranno indicate al momento dell’iscrizione. 

Le iscrizioni di Casa Piani si ricevono da venerdì 26 giugno (da oggi, giovedì 25 giugno per i possessori della card cultura junior) tutte le mattine dalle 9 alle 13; il martedì e il giovedì dalle 15 alle 18. Per le iniziative gratuite la prenotazione può essere anche telefonica al n. 0542-602630, mentre per i laboratori in cui è prevista quota di condivisione delle spese, per iscriversi occorre recarsi a Casa Piani (via Emilia 88) negli orari indicati. (da.be.)

Foto tratta dal sito del Comune di Imola

Le proposte estive di Casa Piani e delle biblioteche decentrate del Comune di Imola
Cultura e Spettacoli 22 Giugno 2020

Al via «Rocca cinema Imola». Prevendita online da giovedì, ingressi diversificati, niente bar e intervallo

Si alza il sipario sul programma della rassegna Rocca cinema Imola, al via venerdì prossimo.
Il film inaugurale sarà I miserabili di Ladj Ly. Il programma completo fino a domenica 6 settembre è disponibile qui.

Prevendita online
Da giovedì 25 giugno sarà attivata la prevendita online sul sito internet www.roccacinema.it, fino alle ore 20 del giorno di proiezione.
A titolo di commissione, Vivaticket, la società che gestisce il servizio, richiederà un importo di 1 euro sul prezzo del biglietto.
In caso di annullamento per maltempo della proiezione, i biglietti acquistati in prevendita online saranno rimborsati, ad eccezione della commissione di 1 euro di Vivaticket.
Gli eventuali posti rimanenti saranno acquistabili alla biglietteria del Teatro dell’Osservanza (via Venturini 18), dalle ore 20 alle ore 21 del giorni di spettacolo.

Orari e ingressi
Tutte le proiezioni avranno inizio alle 21.30.
Si potrà accedere alla Rocca da due ingressi: i titolari dei biglietti dalla fila A alla fila N entreranno dall’ingresso dal Ponte levatoio (piazzale Giovanni dalla Bande Nere), mentre i titolari dei biglietti dalla fila O alla fila EE dall’ingresso laterale (viale Saffi).
Non sarà disponibile il servizio bar e i film verranno proiettati senza intervallo. (r.cr.)

Foto Isolapress

Al via «Rocca cinema Imola». Prevendita online da giovedì, ingressi diversificati, niente bar e intervallo
Cronaca 20 Giugno 2020

Coronavirus, il Comune di Castel San Pietro riapre temporaneamente l'Arena

Dopo i difficili mesi di lockdown che hanno costretto alla cancellazione dei tanti spettacoli ed eventi culturali già programmati, l”Amministrazione Comunale di Castel San Pietro è al lavoro per mettere in piedi una stagione estiva che si svolgerà all”Arena nel periodo che va dal 5 luglio a metà settembre, nel rispetto dei vincoli e delle misure di sicurezza dettate dall”emergenza Covid-19. «Vogliamo dare alla comunità castellana un programma culturale sicuramente all”altezza – dichiara il sindaco Fausto Tinti -, rispondente però anche a principi di etica dei costi, in un anno che è stato difficile per tanti. Giusto ripartire anche con la cultura e momenti ricreativi, ma all”insegna della sobrietà e della solidarietà comunitaria».

Il teatro all”aperto della città è però chiuso da tempo, in attesa di un corposo intervento di restauro all”edificio della torre scenica nell”ambito di un progetto integrato di promozione turistica cofinanziato con fondi regionali.Per prendere una decisione in merito, si è dovuta attendere l”uscita delle disposizioni regionali contenute nell”ordinanza del 6 giugno, ma già dal mese di maggio si era iniziato a valutare, a seguito di sopralluoghi mirati, lo spazio dell”Arena, l”unico luogo nel territorio comunale che, pur utilizzando solo un terzo della capienza per consentire il distanziamento interpersonale, offre un numero significativo di posti , circa 150, tale da giustificare l”allestimento di spettacoli, rispondendo anche alle altre caratteristiche successivamente indicate nell”ordinanza regionale.

Visto che i lavori di ristrutturazione non sono ancora partiti, è stato possibile valutare l”opportunità di rimetterla in funzione temporaneamente, individuando le risorse necessarie ai numerosi e indispensabili interventi che consentiranno di rendere di nuovo temporaneamente fruibile, in sicurezza e nel rispetto delle norme anti-Covid, la parte all”aperto.«Stiamo lavorando per un calendario di eventi che vada dal 5 luglio a metà settembre – afferma l”assessore alla Cultura Fabrizio Dondi -. All”arena porteremo parte delle iniziative a valenza sovracomunale che l”emergenza Covid ci ha imposto di rimodulare, come quelle di Emilia Romagna Festival, Crossroads e Festival Strade, offrendo al contempo la possibilità alle associazioni castellane di proporne di proprie. Lavoriamo per un cartellone che possa contenere cinema, teatro, musica e altre forme d”arte, da poter pubblicare e promuovere il prima possibile, e che arrivi fino alla metà di settembre, così da poter includere anche manifestazioni tradizionalmente inserite all”interno del Settembre castellano». (r.cr.)

Foto tratta dal sito del Comune di Castel San Pietro

Coronavirus, il Comune di Castel San Pietro riapre temporaneamente l'Arena

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast