Posts by tag: biblioteca

Cronaca 30 Giugno 2020

Da domani ripartono sale studio e scaffale aperto della Bim

Dopo oltre un mese dalla riapertura dei servizi di prestito, le Biblioteche comunali ampliano progressivamente i loro servizi al pubblico. Da domani torna la possibilità per gli utenti di scegliere direttamente i libri da prendere a prestito a scaffale aperto e di tornare a studiare in biblioteca nelle sale studio.

La riapertura dei servizi bibliotecari e archivistici imolesi prosegue quindi con ulteriori riaperture che prevedono: la possibilità per gli utenti di accedere direttamente, per tempi limitati, allo scaffale aperto per la scelta dei libri da prendere in prestito, la possibilità per gli studenti di studiare in sede, presso postazioni appositamente dedicate e distanziate, in Bim, e la conduzione di attività culturali presso il cortile della Bim e di attività strutturate e laboratoriali per bambini presso gli spazi aperti di Casa Piani e delle altre biblioteche cittadine (r.cr.)

Da domani ripartono sale studio e scaffale aperto della Bim
Cronaca 7 Giugno 2020

Coronavirus, a Imola torna l’orario estivo nelle biblioteche e riapre la sala archivi

Dal 18 maggio 2020 le biblioteche comunali hanno riattivato alcuni servizi, con gradualità e con orari ridotti, al fine di rispettare le cautele necessarie per garantire la sicurezza sia degli operatori sia degli utenti. Da domani, 8 giugno, invece le biblioteche, la sezione ragazzi Casa Piani e le sale decentrate riprendono il consueto orario estivo, ad eccezione della apertura serale del martedì sera della Bim, che rimane sospesa. 

Durante l’apertura sono attivi il servizio di prestito dei libri e documenti multimediali. E’ consigliata la prenotazione, contattando via mail il servizio o telefonando durante gli orari di apertura al pubblico, al fine di ridurre le attese, in particolare per chi accede alla sezione ragazzi. Ricordiamo che è possibile vedere anche da casa quali titoli si possono prendere a prestito consultando il catalogo online. I bibliotecari, contattati via mail o via telefono, confermeranno se i documenti sono disponibili e quando è possibile venire a ritirarli.

L’accesso libero agli scaffali, ai pc di consultazione internet, alle sale di studio e agli spazi gioco ragazzi sono temporaneamente sospesi in via cautelativa, secondo quanto previsto dai protocolli di sicurezza per gli istituti culturali. Sospesi in questa fase anche il servizio di prestito interbibliotecario e intersistemico, che avviene tramite corriere o altri mezzi di trasporto. Riprende invece, ma solo su appuntamento e a orario ridotto dal martedì al venerdì, la consultazione delle collezioni storiche e imolesi e dei fondi archivistici e documentari presso la sala archivi e rari. Saranno ammesse due persone per volta che dovranno prenotare la documentazione da consultare, al fine di evitare attese, contattando anticipatamente il servizio.

Tutte le informazioni utili, orari di apertura e contatti. (da.be.)

Coronavirus, a Imola torna l’orario estivo nelle biblioteche e riapre la sala archivi
Cronaca 26 Maggio 2020

Coronavirus, dal 3 giugno riaprono biblioteca di Osteria Grande e archivio storico

Dopo la biblioteca di Castel San Pietro il 3 giugno riaprirà ufficialmente anche la biblioteca di Osteria Grande con sede nel centro civico di viale Broccoli 41. Anche qui saranno per il momento attivati i soli servizi di prestito (preferibilmente su prenotazione) e di restituzione dei libri o di altri documenti. In attesa di nuove indicazioni in merito della Regione Emilia-Romagna, non è quindi ancora permesso l”ingresso in biblioteca per la scelta di libri, lettura, studio, consultazioni e ricerche, ma solo per rendere i documenti e ritirare quelli prenotati.

Prosegue comunque il servizio di consegna a domicilio per le persone in difficoltà, che viene effettuato il venerdì mattina dai volontari del Centro Operativo Comunale (Coc) su tutto il territorio comunale, sempre su prenotazione. Inoltre a partire dal 3 giugno sia la biblioteca di Castello che quella di Osteria saranno aperte con l’orario estivo, che in via eccezionale verrà quindi anticipato rispetto all”inizio solito del 15 giugno. L’unica differenza di orario rispetto agli anni scorsi sarà a Osteria Grande, dove la struttura rimarrà chiusa anche nella giornata del venerdì, oltre a quella consueta del lunedì. L’orario estivo rimarrà in vigore, come sempre, fino al 15 settembre. Non è ancora possibile la consultazione in sede dei documenti presenti presso l’Archivio storico, le richieste possono essere inviate alla email biblioteca@cspietro.it. Sarà il personale delle biblioteche, ove possibile, a ricercare quanto richiesto.

Per ulteriori informazioni e prenotazioni scrivere all’indirizzo biblioteca@cspietro.it o telefonare al numero 051-945413. (da.be.)

Nella foto (concessa dal Comune di Castel San Pietro): il centro civico di Osteria Grande

Coronavirus, dal 3 giugno riaprono biblioteca di Osteria Grande e archivio storico
Cronaca 17 Maggio 2020

Coronavirus, orari provvisori da domani alla biblioteca di Castello per prestiti e restituzioni

Ulteriore passo avanti per la normalità a Castel San Pietro, in questa fase 2 dell’emergenza Coronavirus. Da domani, lunedì 18 maggio, infatti, la biblioteca comunale aprirà con un orario provvisorio ridotto nelle mattine dal lunedì al venerdì (8,30-13) e nei pomeriggi di martedì e giovedì (14,30-17).

Va ricordato che i servizi consentiti sono quelli di prestito, già attivo (su prenotazione e appuntamento via posta elettronica all”indirizzo biblioteca@cspietro.it o telefonica al numero 051/940064) e, novità, anche di restituzione dei libri o di altri documenti. Prosegue inoltre il servizio di consegna a domicilio che viene effettuato il venerdì mattina dai volontari del Centro Operativo Comunale (Coc), sempre su prenotazione via e-mail o telefonica. Rimane vietato l”ingresso in biblioteca per la scelta di libri, lettura, studio, consultazioni e ricerche. L’archivio storico e la biblioteca di Osteria Grande, invece, rimarranno chiusi al pubblico fino al 23 maggio.

Per ulteriori informazioni cliccate qui. (da.be.)

Foto concessa dal Comune di Castel San Pietro

Coronavirus, orari provvisori da domani alla biblioteca di Castello per prestiti e restituzioni
Cronaca 5 Maggio 2020

La biblioteca di Medicina lancia prestito su prenotazione e consegna a domicilio per over 65

A Medicina, da giovedì, parte un servizio di prestito con prenotazione obbligatoria dei libri della biblioteca (l’accesso ai locali e la consultazione non sono permessi al momento), telefonando al numero 051/6979209 o scrivendo all’indirizzo e-mail serviziculturali@comune.medicina.bo.it.

Prima di effettuare la prenotazione si consiglia di consultare il catalogo on line Sebina You, catalogo delle biblioteche del polo bolognese, per verificare la disponibilità dei volumi. Una volta effettuata la prenotazione, l’utente riceverà indicazioni sul giorno, sull’orario e sulle modalità di ritiro.

«Oltre al servizio di prestito su prenotazione abbiamo attivato anche un servizio di consegna a domicilio rivolto agli over 65 o a chi presenta problemi di mobilità – spiega Enrico Caprara, presidente con delega alla Cultura –. Le consegne verranno fatte ogni mercoledì su prenotazione contattando il numero 051/6979209». (r.cr.)

La biblioteca di Medicina lancia prestito su prenotazione e consegna a domicilio per over 65
Cronaca 2 Maggio 2020

Coronavirus, il Comune di Imola aprirà le biblioteche e gli impianti sportivi non appena saranno predisposti i protocolli di sicurezza

Dopo l’ordinanza del presidente Bonaccini che entrerà in vigore il prossimo 4 maggio, il Comune di Imola, così come quello di Bologna, ha deciso che aprirà le biblioteche comunali e gli impianti sportivi comunali non appena saranno predisposti i protocolli di sicurezza che garantiranno l’utilizzo delle strutture in condizioni di sicurezza per i frequentatori ed il personale lavorativo.

Proprio su questi temi, infatti, il Comune di Imola è impegnato al «Tavolo metropolitano per la sicurezza sui luoghi di lavoro», in un confronto proficuo con le parti sociali e le istituzioni. (da.be.)

Nella foto: lo stadio Romeo Galli di Imola

Coronavirus, il Comune di Imola aprirà le biblioteche e gli impianti sportivi non appena saranno predisposti i protocolli di sicurezza
Cronaca 21 Aprile 2020

Coronavirus, a Castel Guelfo attivato il servizio di biblioteca a domicilio

In questo periodo di emergenza molti hanno riscoperto il piacere della lettura. Proprio per questo motivo la biblioteca di Castel Guelfo ha pensato di portare i libri… direttamente a casa.

Questo grazie alla preziosa collaborazione dei volontari della protezione civile chiunque può richiedere i libri tramite mail e gli saranno consegnati a casa il giovedì mattina a partire dal prossimo 23 aprile, giornata mondiale del libro. Con tutte le precauzioni possibili il volontario, munito di guanti e mascherina, suonerà il campanello e lascerà i volumi senza entrare in casa o nel palazzo. Se uno poi ha ancora prestiti scaduti potrà riconsegnarli alla riapertura della biblioteca, oppure in caso di richiesta di libri nuovi si potrà accordare per uno scambio il giorno della consegna.

Per tutte le informazioni: biblioteca@castelguelfo.bo.it oppure consultate il sito del Comune o la pagina Facebook ufficiale.

Nella foto: il volantino dell’iniziativa

Coronavirus, a Castel Guelfo attivato il servizio di biblioteca a domicilio
Cronaca 21 Aprile 2020

A Castel San Pietro la Protezione civile consegna i libri della biblioteca a domicilio

Parte questa settimana il servizio di consegna a domicilio dei libri della biblioteca di Castel San Pietro.

Il servizio è rivolto ai cittadini già iscritti, che potranno richiederlo inviando una e-mail all’indirizzo biblioteca@cspietro.it entro le ore 13 di ogni giovedì, indicando i propri dati per essere contattati.
Il personale del Servizio biblioteche preparerà i pacchi con i materiali richiesti dagli utenti il giovedì pomeriggio, e i volontari della Protezione civile li consegneranno il venerdì (o il giovedì stesso in caso di festività).
In questa prima fase si possono prenotare fino a un numero massimo di quattro libri o altri materiali, scelti fra quelli presenti nel catalogo consultabile online (qui il link).

«Ora che la fase più critica ed emergenziale è alle spalle, abbiamo pensato che sarebbe stato utile, in attesa della riapertura della Biblioteca comunale, dare una possibilità in più ai cittadini che amano leggere o che hanno in questo momento più tempo per farlo – spiega Andrea Bondi, vicesindaco e coordinatore del Coc assieme al primo cittadino Fausto Tinti–. Ai volontari e ai dipendenti della Biblioteca comunale che rendono possibile questo servizio alla cittadinanza va tutta la nostra gratitudine». (r.cr.)

A Castel San Pietro la Protezione civile consegna i libri della biblioteca a domicilio
Cultura e Spettacoli 22 Gennaio 2020

I 30 anni di Casa Piani, la sezione della biblioteca di Imola completamente dedicata ai ragazzi

C’era una volta, in via Emilia 88, una palazzina settecentesca, elegante ma disabitata. Fino al 1965 era stata di proprietà della famiglia imolese Piani, poi donata al Comune di Imola con la clausola scritta di utilizzarla per i servizi bibliotecari della città, già ospitati nel vicino complesso di San Francesco dove ancora oggi hanno sede la biblioteca e l’archivio storico comunale. Restaurata da cima a fondo nel corso degli anni Ottanta, da trent’anni a questa parte, più precisamente dal 20 gennaio 1990, a casa Piani ha sede l’omonima sezione ragazzi della biblioteca comunale di Imola: Casa Piani. La scelta di destinare interamente il nuovo spazio alla letteratura per l’infanzia e per ragazzi ha caratterizzato e tutt’ora caratterizza Imola e la sua forte impronta culturale.

Se da un lato, infatti, Casa Piani è stata una delle prime biblioteche in Italia completamente dedicata a bambini e ragazzi, dall’altro lo spostamento della sezione ragazzi della biblioteca comunale, attiva dal 1961 con il nome di Biblioteca Giardino, ha permesso alla stessa Bim di ampliarsi e potenziare lo spazio a scaffale aperto che permette agli utenti di approcciarsi alla ricerca (e alla scoperta) dei libri senza l’intermediazione dell’operatore.

«L’idea di dare una propria identità alla sezione ragazzi della biblioteca comunale è nata nel corso degli anni Ottanta grazie alla lungimiranza degli amministratori e dei bibliotecari di allora – racconta Gabriele Rossi, a Casa Piani dall’autunno del 1989 e oggi responsabile dei Servizi bibliotecari del Comune di Imola -. Il successo dell’intuizione è stato evidente fin da subito, basti pensare che nel primo anno di vita di Casa Piani il numero dei prestiti è raddoppiato. Ancora oggi quella di Casa Piani è una formula attuale, che fonda su tre punti cruciali. In primis la sede propria, ristrutturata ed arredata ad hoc per essere accogliente e funzionale. In secondo luogo il ricco e sempre aggiornato patrimonio librario e documentario, che vanta oltre sessantamila libri, di cui mille nuovi ogni anno, e cinquemila fra giochi, cd, dvd, vhs e cd-rom. Ma soprattutto il patrimonio umano, perché è il personale qualificato, e motivato, che fa la differenza». (mi.mo.)

L”articolo completo e altri servizi sono su «sabato sera» del 16 gennaio

Nella foto Gabriele Rossi con lo staff di Casa Piani: da sinistra Cristina Montanari, Stefania Marzocchi, Elisabetta Grandi, Nadia Mezzolani, Federica Di Silvio e Lorenza Ravaglia (mancano nella foto Patrizia Magnani e Manuela Montanari)

I 30 anni di Casa Piani, la sezione della biblioteca di Imola completamente dedicata ai ragazzi
Ciucci (ri)belli 25 Settembre 2019

Casa Piani, a Imola ludoteca aperta anche il sabato pomeriggio

Novità a Casa Piani, la sezione Ragazzi della biblioteca comunale di Imola. A partire da sabato 5 ottobre 2019 e fino alla fine dell’anno, la ludoteca sarà aperta per i bambini da 6 a 12 anni anche il sabato pomeriggio (ore 16-18).  Due operatori esperti accoglieranno e insegneranno ai ragazzi e alle loro famiglie regole e peculiarità dei diversi giochi da tavolopresenti negli spazi al piano terra di via Emilia 88).

“Questo ulteriore ampliamento dell’orario di apertura della ludoteca, oltre ai consueti pomeriggi del martedì e del giovedì con le proposte di gioco e del sabato mattina per il gioco libero, offre la possibilità ai bambini che non possono frequentarla durante la settimana, di poter trascorrere due ore di divertimento e di svago nel pomeriggio del sabato” spiegano da Casa Piani.

Il grande interesse che da sempre bambini e genitori hanno dimostrato per le proposte di gioco e per i laboratori artistici e creativi che la ludoteca organizza, ha decretato in questi 30 anni (Casa Piani è attiva dal gennaio 1990) buona parte del successo di questo servizio che si affianca alle attività dedicate ai libri e alla lettura della biblioteca, integrando le diverse proposte e offrendo ai bambini, alle ragazze e ai ragazzi anche esperienze di comunicazione e socializzazione.

Oltre al gioco in sede è possibile anche prendere i giochi in prestito. Il prestito dei giochi si effettua in biblioteca con le stesse modalità del prestito dei libri durante gli orari di apertura della biblioteca e non è previsto il sabato pomeriggio. I giochi attualmente in dotazione alla Sezione ragazzi Casa Piani ammontano a circa 1.700, di cui oltre la metà viene messa a disposizione per il prestito a domicilio. I giochi presi a prestito dalle famiglie imolesi nel corso dell’anno 2018 sono stati più di 1.100.

Casa Piani è in via Emilia 88 a Imola (tel. 0542/602630)

Orari

  • Biblioteca: martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, ore 8.30-13 e ore 14.15-18.30; sabato ore 8.30-13
  • Ludoteca: martedì (9-14 anni) e giovedì (6 – 10 anni) ore 16.30-18.30; sabato mattina (per tutti) 10-13; sabato pomeriggio (6-12 anni) ore 16-18
Casa Piani, a Imola ludoteca aperta anche il sabato pomeriggio

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast