Posts by tag: centro storico

Cronaca 29 Gennaio 2022

A Imola da febbraio adesivi gialli contro l’abbandono dei rifiuti in centro storico

Dopo il tutoraggio alle isole ecologiche, promosso nel mese di dicembre per sensibilizzare a un uso corretto dei servizi per la raccolta rifiuti, proseguono le iniziative del Comune di Imola, in collaborazione con Hera e le Guardie ambientali metropolitane, per contrastare l’abbandono dei rifiuti. Per tutto il mese di febbraio nel centro storico tornano gli adesivi gialli, che saranno posizionati sui sacchi esposti in modo non conforme, che non verranno raccolti. «Tale sistema – dettaglia Hera – era stato utilizzato nei primi mesi all’avvio del servizio porta-a-porta a scopo educativo. Successivamente è stato utilizzato nelle zone particolarmente critiche, dove il problema si presenta più o meno regolarmente, e in occasione di campagne specifiche come questa di febbraio. A fronte di tanti cittadini virtuosi, vi sono infatti ancora persone che non conferiscono i loro rifiuti correttamente e non si fanno scrupolo di abbandonare sacchi su suolo pubblico, per lo più a fianco dei contenitori stradali».

Proseguiranno inoltre i sopralluoghi delle Guardie ambientali metropolitane per individuare i responsabili. A Imola sono circa 400 le multe staccate nel corso del 2021. (lo.mi.)

Foto d’archivio

A Imola da febbraio adesivi gialli contro l’abbandono dei rifiuti in centro storico
Economia 4 Gennaio 2022

Centro storico, il Comune di Imola aumenta i contributi per le 60 attività che hanno abbellito i locali

Il Comune di Imola ha innalzato da 50 mila a 137 mila euro le risorse a disposizione delle attività commerciali e degli artigiani del centro storico che hanno chiesto il contributo a fondo perduto per opere di miglioria dei locali svolte tra il 2019 e il 2021. In tutto sono arrivate al Comune 60 domande, tutte ammesse al finanziamento. «Abbiamo deciso di dare risposta a tutti gli operatori aventi diritto, quasi triplicando le risorse a disposizione – spiega Pierangelo Raffini, assessore al Centro storico e alle Attività produttive -. Pertanto, abbiamo autorizzato un prelievo dal fondo di riserva del Comune di 87 mila euro. Come Amministrazione comunale abbiamo voluto premiare chi in questi due anni di crisi dovuta alla pandemia ha creduto nella nostra città e in particolare nel nostro centro storico, continuando ad investire per migliorare sempre più la propria attività».

Degli iniziali 50 mila euro, circa 38 mila euro sono stati finanziati con risorse proprie del servizio Sviluppo economico e Progetti europei e per i restanti quasi 12 mila euro (esattamente 11.917,26 euro) con risorse non utilizzate nel 2020 dal presidente del Consiglio comunale e dai Gruppi consiliari, che nei mesi scorsi hanno deciso di destinare a favore delle categorie maggiormente colpite dal Covid-19 una parte delle risorse finalizzate alla propria attività istituzionale. (lo.mi.) 

Nella foto: il municipio di Imola

Centro storico, il Comune di Imola aumenta i contributi per le 60 attività che hanno abbellito i locali
Economia 3 Novembre 2021

Commercio, dal Comune di Imola 50 mila euro a fondo perduto per chi riqualifica il proprio negozio in centro storico

Un contributo a fondo perduto per le attività commerciali del centro storico che riqualificano i propri locali. È il bando attraverso cui il Comune di Imola mette a disposizione 50 mila euro, da ripartire fino a un massimo di 2.500 euro ad impresa. Sono ammessi a contributo i costi di acquisto e installazione (ivi compresi montaggio e trasporto) relativi a opere e allestimenti, realizzati dal 2019 in poi oppure in corso di realizzazione, funzionali alla riqualificazione e al miglioramento, anche estetico, delle aree espositive e di vendita. La domanda deve essere presentata entro il 2 dicembre, utilizzando il modulo pubblicato online nel sito del Comune di Imola www.comune.imola.bo.it.

Il fondo è finanziato per circa 38 mila euro con risorse del servizio Sviluppo economico e Progetti europei e per circa 12 mila euro con risorse non utilizzate nel 2020 dal presidente del Consiglio comunale e dai gruppi consiliari, che nei mesi scorsi hanno deciso di destinare a favore delle categorie maggiormente colpite dal Covid-19 una parte delle risorse finalizzate alla propria attività istituzionale. (lo.mi.) 

Nella foto: il centro storico di Imola

Commercio, dal Comune di Imola 50 mila euro a fondo perduto per chi riqualifica il proprio negozio in centro storico
Cronaca 12 Settembre 2021

Carrera 2021, maxi incidente in centro storico: l’Ovetto trionfa dopo la squalifica della Mora

Quella che doveva essere una domenica trionfale per la Mora alla fine lo è stata solo a metà. Dopo il successo al fotofinish in Coppa Terme, il team rosanero si è reso protagonista anche in centro storico, ma non come avrebbe voluto.

Partita davanti a tutti, la Mora ha sbandato durante uno dei primi cambi. Sorpassata dall’Ov, ha cercato subito l’attacco nella curva delle corriere, ma un contatto con lo stesso team arancione in via dei Mille ha generato una carambola che ha messo fuori gioco ben sei macchinine. Solo quattro infatti quelle arrivate al traguardo, con la Mora che ha regolato facilmente Ovetto, Cavedano e Bianconibbio.

Il team rosanero, però, proprio a causa del maxi incidente, è stato squalificato dalla giuria e così la vittoria è andata a sorpresa all’Ovetto, partito sesto in griglia. Secondo Cavedano, terzo Bianconibbio. (r.cr.)

Nella foto: il momento dell’incidente in via dei Mille

Carrera 2021, maxi incidente in centro storico: l’Ovetto trionfa dopo la squalifica della Mora
Cronaca 6 Settembre 2021

Carrera, in centro storico e alle terme la pole position è della Mora

Una domenica di sole e Xarrera a Castel San Pietro, con le prove cronometrate andata in scena lungo viale Terme al mattino e in centro storico nel pomeriggio. Due appuntamenti segnati dal successo del nuovo sistema di cronometraggio (con il live timing direttamente sul maxischermo) e dai record registrati su entrambi i circuiti.

Ad aggiudicarsi la pole position sia per la Coppa Terme sia per la Carrera Autopodistica è stata la Mora, con il record di 2:08:869 giù per le terme (due secondi e mezzo in meno rispetto all’ultima Carrera corsa nel 2019) e 2:09:095 in centro storico, di poco sotto il muro del 2:10.

Ai fini della griglia di partenza della Coppa Terme, in scena domenica 12 settembre alle 12, seguono la Mora in ordine Ov, Porz, Coyote, Ovetto, Nibbio, Volpe, Delfino, Cavedano e Bianconibbio. Per la Carrera Autopodistica, al via sempre domenica alle 18, parte in seconda posizione, dopo la Mora, di nuovo Ov seguito da Porz, Nibbio, Delfino, Ovetto, Volpe, Cavedano, Coyote e Bianconibbio.

In pista, domenica pomeriggio, sono scese anche le Cavedane, unico team femminile quest’anno iscritto alla Carrera, che hanno corso solo le prove con il tempo di 2:43:937. (mi.mo.)

Nella foto (Isolapress): la Mora durante le prove in centro storico

Carrera, in centro storico e alle terme la pole position è della Mora
Cronaca 30 Giugno 2021

Avvio dei saldi estivi, in centro a Imola sosta gratuita nel pomeriggio di sabato 3 luglio

In occasione dell’avvio dei saldi estivi, sabato 3 luglio, la sosta nei parcheggi a sbarre del centro di Imola (via Aspromonte, piazzale Ragazzi del ’99, via Guerrazzi, palestra Cavina, Ortomercato) sarà gratuita dalle ore 15 alle 19. Gratuiti anche gli stalli di sosta, normalmente a pagamento, lungo il perimetro del centro storico. La decisione è stata presa dal Comune con l’obiettivo di «valoriz-zare il centro storico, agevolandone l’accessibilità attraverso provvedimenti finalizzati a favorire l’afflusso degli utenti».

Il Comune riconoscerà ad Area Blu, che gestisce la sosta a pagamento in città, 2.196 euro, che verranno prelevati dal fondo di riserva, a fronte del mancato ricavo che produrrà questa decisione. «Abbiamo voluto cogliere la sollecitazione arrivata dal mondo del commercio – spiega Pierangelo Raffini, assessore alle Attività produttive e Centro storico – perché rispecchia la strategia e la volontà di questa Giunta di rilanciare il centro storico attraverso diverse iniziative. Stiamo studiando con le associazioni altre azioni finalizzate al rilancio, pensando già all’autunno prossimo». 

Nella foto: il parcheggio a sbarre di piazzale Ragazzi del ’99 a Imola

Avvio dei saldi estivi, in centro a Imola sosta gratuita nel pomeriggio di sabato 3 luglio
Cronaca 7 Giugno 2021

Da Comune e Regione 1,5 milioni di euro di investimenti e sostegni per il centro storico di Castel San Pietro

Riqualificazione, accessibilità, promozione e sostegni. Sono questi i quattro settori sui quali si interverrà per mettere in pratica il piano di rilancio del centro storico di Castel San Pietro presentato questa mattina in conferenza stampa.

«Il 2021 insieme al 2022 sarà l’anno fondamentale per la ripresa – sottolinea il sindaco, Fausto Tinti -. Abbiamo fatto uno sforzo straordinario con 750 mila euro di contributi e sostegni tra rimborso Tari e contributi a bando e con oltre 800 mila euro di investimenti. L’Amministrazione comunale fa la sua parte ma è fondamentale come sempre l’apporto della Regione, che ci sostiene e rassicura sulla scelta che abbiamo fatto insieme alla cabina di regia di mantenere vivo il nostro centro commerciale naturale. Vogliamo dare una risposta strutturale e importante ai commercianti, agli artigiani che lavorano nel centro e anche ai cittadini che risiedono in questa area, una risposta di valore non solo economico ma anche sociale».

«Questo progetto va ben oltre le risorse regionali, che servono a realizzarlo – aggiunge l’assessore regionale al Turismo e Commercio, Andrea Corsini -. Dietro questo finanziamento c’è un’idea, una visione che parte dal riconoscimento del ruolo dei centri storici nelle nostre città. Con i nuovi strumenti della programmazione europea metteremo altre risorse per sostenere le piccole imprese delle nostre città, per sostenere la rinascita e la riqualificazione dei nostri centri storici».

Nel piano di rilancio sono previsti vari interventi, tra cui l”ascensore che collegherà il parcheggio di via Oriani (ospedale) a viale Carducci alle porte del centro storico (distanza oggi servita da una scalinata lunga e una rampa ripida), l”ampliamento del parcheggio dell”ospedale, il rifacimento di pavimentazioni in porfido e contributi e sostegni per le attività. (gi.gi.)

Ulteriori dettagli su «sabato sera» in edicola dal 10 giugno

Nella foto: veduta aerea del centro storico di Castel San Pietro

Da Comune e Regione 1,5 milioni di euro di investimenti e sostegni per il centro storico di Castel San Pietro
Sport 6 Aprile 2021

La città di Imola si veste di nuovi colori in attesa della F.1

Con l’arrivo del Gran Premio di Formula Uno del 18 aprile, Imola si veste di nuovi colori. Da oggi, infatti, ha preso il via l’allestimento, il “dressing”, della città con totem, manifesti, foto, striscioni che partendo dall’immagine del poster ufficiale dell’evento, ideato dalla Drudi Performance faccia vivere il clima della gara.

Gonfaloni con l’immagine del poster sono collocati sulla ex casa del fascio, su piazza Gramsci, altri sono posti lungo viale Dante, mentre striscioni bifacciali con immagini storiche tratte dalle opere di Giovanni Cremonini, autore dei precedenti manifesti della F.1 a Imola sono allestiti lungo il portico passeggio, su piazza Matteotti; torre layer di 2 metri x 2 metri di base e 6 di altezza, colorate con il poster ufficiale, svettano in piazza Caduti per la Libertà, proprio sotto l’orologio del Comune, in piazza Medaglie d’oro, a Porta Montanara e davanti all’ingresso dell’autodromo, in via F.lli Rosselli. Mentre lungo i due lati del ponte di viale Dante, sul fiume Santerno, sventolano 40 bandiere, 20 per lato. A questo si aggiungono le luminarie con le frasi di Senna, accese al calar della sera, dove la via Appia e la via Emilia si congiungono e la proiezione sulla facciata del palazzo comunale del poster ufficiale del Gran Premio e delle foto storiche della F.1 a Imola, scattate dal fotografo imolese Marco Isola. La città rimarrà allestita a festa in questo modo fino a domenica 18 aprile, giorno in cui si disputerà il Gran Premio.

«Abbiamo deciso di rivestire a festa la città per renderla partecipe dell’evento del Gran Premio di Formula Uno – spiega Elena Penazzi, assessore all’Autodromo del Comune di Imola -. Questo allestimento, con torri, bandiere, striscioni e proiezioni verrà utilizzato come scenografia per la registrazione di filmati e lo scatto di foto che serviranno a far scoprire la Regione, la Motor Valley, la Città metropolitana, i 23 comuni del Con.Ami, a partire da Imola e rilanciare l’immagine del territorio in giro per il mondo. Sarà l’ambientazione ideale per progetti di visibilità che si svolgeranno nei prossimi giorni. Non potendo ospitare il pubblico e, quindi, non avendo visitatori presenti fisicamente in città, abbiamo ritenuto importante raggiungerli nelle loro case. Per questo lavoriamo molto su filmati e foto che saranno diffusi in tv e social media, che, mettendo in luce la nostra città e i suddetti ambiti, insieme ad auto e moto che sono fra i prodotti di eccellenza della nostra regione, possano contribuire a promuovere il territorio». (r.s.)

Nella foto: gli allestimenti della F.1 da oggi in centro a Imola 

La città di Imola si veste di nuovi colori in attesa della F.1
Cronaca 29 Gennaio 2021

A Imola montati nuovi dissuasori per tenere lontani i piccioni lungo il «portico passeggio» della via Emilia

Prosegue l’impegno di Comune di Imola e di Area Blu per eliminare i punti di appoggio dei piccioni, per ridurre il più possibile la presenza di guano e aumentare il decoro urbano, in particolare in centro storico. E’ infatti cominciato oggi e si concluderà lunedì prossimo l’ultimo intervento per installare una serie di dissuasori. Questa volta il tratto interessato sarà il «portico passeggio», a fianco della via Emilia, nel tratto affacciato su piazza Matteotti. 

Nel complesso, sia lungo il portico, sopra tutte le catene dei voltoni, sia sul fronte, sono stati montati in totale circa 300 metri di speciali cavetti di acciaio. Con questa soluzione, i piccioni non possano appoggiarsi né sulle catene, né sui cavetti stessi.

Una soluzione identica era stata applicata a fine novembre scorso, quando l’intervento ha riguardato le facciate nei voltoni su via Emilia e su via Mazzini e lungo il portico dell’ex bar Bacchilega.(da.be.)

Nella foto (Isolapress): il montaggio dei dissuasori

A Imola montati nuovi dissuasori per tenere lontani i piccioni lungo il «portico passeggio» della via Emilia
Cronaca 24 Novembre 2020

Un «salotto smart» per il cuore di Imola

Occhi puntati sul Centro cittadino di Imola, che a breve potrebbe diventare oggetto di un intervento di riqualificazione, finanziato in parte anche dalla Fondazione Cassa di risparmio di Imola. «Il Centro cittadino – spiega il presidente della Fondazione Crimola, Rodolfo Ortolani – è un condominio, al 70 per cento del Comune e per la restante parte di privati. Noi non figuriamo tra i proprietari. Siamo stati coinvolti qualche mese fa e abbiamo dato una disponibilità di massima a partecipare a questa iniziativa in maniera non totale, ma sussidiaria. L’attore principale, infatti, è il condominio stesso. Sarà una bella iniziativa che contribuirà a dare un po’ più di lustro alla nostra città. So che l’idea è da tempo sul tavolo; in precedenza c’è stato un “fermo macchine” per una Amministrazione comunale che non aveva questa tra le sue priorità. Credo che l’attuale amministrazione possa dare priorità anche a questo progetto».

Per i dettagli, però, occorrerà attendere il progetto definitivo. «Sarà una ristrutturazione molto “smart” – si limita a dire Ortolani – dal punto di vista dell’illuminazione, della fruibilità per i giovani, della possibilità di trasformare lo spazio in un luogo di aggregazione, idoneo ad avere funzioni diverse. Si stanno anche valutando le opportunità dei benefici fiscali che in questo momento sono stati messi a disposizione e stiamo aspettando che venga definito il progetto». (lo.mi. gi.gi.)

Ulteriori approfondimenti su «sabato sera» del 19 novembre.

Nella foto: il Centro cittadino di Imola 

Un «salotto smart» per il cuore di Imola

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA