Posts by tag: clai

Sport 19 Dicembre 2020

Pallavolo B1, la prima in campionato della Clai sarà in casa contro Jesi

Dopo settimane di allenamenti finalmente la Federazione ha diramato il calendario della stagione 2020/2021 di B1. La Clai Imola, inserita nel mini-girone D1, debutterà in casa, domenica 24 gennaio (ore 17.30), contro Jesi per poi giocare il derby a Cesena e quindi altre due partite consecutive in casa (Castelbellino e Perugia) e chiudere l’andata con la novità Filottrano. 

La prima di ritorno a Jesi sarà l’unico turno infrasettimanale della stagione (si disputerà mercoledì 24 febbraio). Curiosamente la Clai giocherà quasi sempre di domenica. Infatti, oltre alle cinque partite in casa (già previste alla domenica alle 17.30), anche Cesena e Filottrano (le prime due trasferte) sono in programma di domenica. Cavalli e compagne quindi giocheranno la prima volta al sabato solo il 13 marzo a Castelbellino, terz’ultima giornata della prima fase.

Un calendario da sfruttare inizialmente, e molto insidioso nella parte centrale (ben quattro volte in trasferta dalla quinta alla nona giornata). Va ricordato che la formula prevede poi la riunificazione dei mini-gironi da 6 squadre e nella seconda fase si giocherà una volta solo con le squadre dell’altro mini-girone per un totale di 16 partite. Avversarie Trevi, Altini, Sant’Elia, Roma, Cisterna e Chieti. Confermata la promozione della prima classificata e i play-off nel mese di giugno per la seconda classificata. Nel comunicato pubblicato ieri dalla Federazione Italiana Pallavolo invece, non si fa riferimento alle tre retrocessioni inizialmente previste e quindi al momento in attesa di essere confermate. (da.be.)

Nella foto: il tecnico della Clai Imola Manuel Turrini

Pallavolo B1, la prima in campionato della Clai sarà in casa contro Jesi
Cronaca 16 Dicembre 2020

Clai dona al Banco Alimentare 590 mila pasti per i suoi 59 anni di storia

Ben 590 mila pasti (pari ognuno a 500 grammi di alimenti) da donare entro marzo 2021 a chi ha bisogno. È l’iniziativa solidale della cooperativa agroalimentare imolese Clai, in partnership con il Banco Alimentare, che dal 1989 combatte lo spreco alimentare in Italia. Perché proprio 590 mila pasti? Perché in marzo Clai compirà 59 anni. «L’anima Clai è basata da sempre su un forte senso di responsabilità sociale – spiega il presidente di Clai, Giovanni Bettini -. È nella natura della cooperativa ascoltare, vivere e aiutare attivamente le persone e il territorio. Con il Banco Alimentare condividiamo gli stessi valori, anche Clai considera la lotta allo spreco e alla povertà un tema fondamentale. Per questo le due realtà hanno stretto una partnership nella quale Clai metterà a disposizione i suoi prodotti e allo stesso tempo attiveranno un’iniziativa benefica con l’obiettivo di donare 590 mila pasti entro il 31 marzo 2021. A marzo del prossimo anno Clai compirà 59 anni e abbiamo pensato che in questo momento 10 mila pasti per ogni anno di storia fossero il miglior modo per celebrare l’anniversario».

Anche i consumatori potranno contribuire all’iniziativa, acquistando la salsiccia stagionata passita Clai, nella versione Special edition. «Ringraziamo Clai, che ci sostiene da tempo, anche per questa importante iniziativa – dichiara Giovanni Bruno, presidente della Fondazione Banco Alimentare onlus -. Grazie al loro contributo saremo in grado di distribuire un’importante quantità di alimenti alle persone bisognose. Si sta creando una consapevolezza sempre più forte della tragicità del momento che stiamo vivendo e che purtroppo non finirà a breve. È fondamentale quindi avere al nostro fianco aziende così, che dimostrino la propria vicinanza alle persone in difficoltà con gesti concreti». (lo.mi.)

Nella foto: il presidente di Clai, Giovanni Bettini

Clai dona al Banco Alimentare 590 mila pasti per i suoi 59 anni di storia
Sport 2 Dicembre 2020

Pallavolo, nuova formula e mini-gironi per Clai Imola e Fatro Ozzano

La Federazione ha comunicato la nuova formula per le serie B1 e B2, in modo da riuscire a concludere la stagione regolare entro maggio, lasciando i play-off per il mese di giugno. Si è deciso di dividere ogni girone formato ad agosto in due sottogruppi da 6 squadre. La prima fase sarà composta da gare di andata e ritorno  per un totale di 10 partite. Si giocherà anche un turno infrasettimanale (23-24-25 febbraio) in corrispondenza della prima di ritorno. Il tutto si chiuderà il 28 marzo, cioè la settimana prima del week-end pasquale che la Federazione utilizzerà come finestra per eventuali recuperi di partite rinviate, assieme al 27-28 febbraio (dove è in programma l’assemblea nazionale).

La seconda fase prenderà il via il 24-25 aprile e verranno disputate altre 6 partite (tre in casa e tre fuori) incontrando tutte le squadre dell’altro mini-girone. Ovviamente le formazioni si porteranno dietro i punti conquistati nella prima fase e verrà stilata una classifica unica a partire da questa fase. Il campionato si concluderà il 29-30 maggio e ogni squadra avrà giocato nel complesso 16 partite (6 in meno rispetto a quelle  previste in estate). Si presume che alla fine del campionato la prima di ogni girone verrà comunque promossa in A2 e le ultime tre retrocesse in B2, visto che non ci sono indicazioni in merito.

In B1, la Clai è adesso inserita nel raggruppamento «D1» formato dalle formazioni più a nord del girone.  Ci sono quindi Cesena, Perugia e le tre marchigiane (Jesi, Castelbellino e Filottrano). In B2, invece, la Fatro Ozzano è finita nel raggruppamento «G2» con Rubiera, Vtb  Bologna, San Giovanni in Persiceto,  Faenza e Ravenna. (c.a.t.)

Ulteriori approfondimenti su «sabato sera» del 3 dicembre.

Nella foto: Sofia Cavalli della Clai Imola

Pallavolo, nuova formula e mini-gironi per Clai Imola e Fatro Ozzano
Cronaca 30 Luglio 2020

Coronavirus, tamponi a tappeto alla Clai: gli esiti sono tutti negativi

Esito negativo per tutti i tamponi a tappeto effettuati nei giorni scorsi tra i lavoratori della Clai, in ottemperanza al decreto regionale dello scorso 13 luglio che ha disposto controlli anche sugli addetti alla lavorazione delle carni. «Ci siamo subito messi in contatto con l’Ausl di Ravenna, per lo stabilimento di Faenza dove si svolge anche la macellazione, e con l’Ausl di Imola per lo stabilimento di Sasso Morelli, dove abbiamo il salumificio – ha spiegato il direttore generale della cooperativa, Pietro D’Angeli -. Abbiamo consegnato gli elen- chi con i nominativi e dato la nostra totale disponibilità. A Faenza il 21 luglio sono stati fatti i tamponi sui circa 150 addetti dei reparti di lavorazione delle carni; il personale dell’Ausl è venuto in azienda. Gli esiti sono arrivati nel giro di pochi giorni. A Imola siamo stati controllati tutti, me compreso, nei giorni seguenti. In tutto circa 250 persone. Gli esiti sono tutti negativi». (lo.mi.)

L’articolo completo su «sabato sera» del 30 luglio.

Nella foto: da sinistra, Gianfranco Delfini (direttore marketing), Giovanni Bettini (presidente) e Pietro D’Angeli (direttore generale) di Clai

Coronavirus, tamponi a tappeto alla Clai: gli esiti sono tutti negativi
Sport 19 Luglio 2020

Pallavolo B1, con i lavori nella palestra di via Volta la Clai non sa dove potrà giocare

E’ praticamente certo che a novembre, quando inizierà il campionato di B1, la Clai non potrà contare sul proprio fortino in cui ha sempre giocato da quando è salita, una decina di anni fa, in serie B2. Anzi c’è addirittura il rischio che il palazzo dello sport Fratelli Ruscello non sia utilizzabile per tutta la stagione e questo comporterà non pochi problemi per la società imolese che dovrà cercarsi una nuova sistemazione. Le alternative non sono molte e questo probabilmente costringerà l’Ufficio sport del Comune a rivedere le scelte per quanto riguarda la distribuzione delle ore. Fra l’altro in un periodo non semplice considerando l’emergenza Covid che comporterà la necessità di sanificare le palestre dopo ogni allenamento e in più non si sa ancora se si potranno utilizzare le palestre scolastiche.

C’è insomma il rischio di un sovraffollamento negli impianti imolesi adatti ad ospitare un campionato nazionale vale a dire il PalaRuggi e la Palestra Cavina, anche perché in via Volta trovavano spazio anche altre società come la Uisp, ma anche formazioni giovanili di basket femminile e maschile. «Siamo ovviamente preoccupati per i tempi che si stanno allungando – dice Massimo Cavalli, direttore sportivo della Clai – e già da qualche settimana abbiamo scritto una lettera al Comune per capire l’evolversi della situazione, anche perché tra non molto dovremo comunicare alla Federazione il campo di gioco e anche quello di riserva. I lavori però procedono a rilento e siamo ancora molto indietro rispetto alle previsioni e soprattutto l’impianto non è più utilizzabile fino a quando non saranno conclusi tutti i lavori. Ci è stato detto che a fine dicembre dovrebbero essere ultimati, ma credo sia un ipotesi piuttosto ottimistica». (c.a.t.)

L’articolo completo su «sabato sera» del 16 luglio.

Nella foto: la Clai Imola

Pallavolo B1, con i lavori nella palestra di via Volta la Clai non sa dove potrà giocare
Cronaca 19 Maggio 2020

Ripartiti i cantieri di ristrutturazione e ampliamento della Clai

Nei giorni scorsi Clai ha annunciato la ripresa dei cantieri di ristrutturazione e ampliamento a Sasso Morelli. «I cantieri attualmente attivi sono tre – fa sapere l’azienda –. È in corso la ristrutturazione e l’ampliamento dello stabilimento di via Gambellara, un cantiere in essere da alcuni anni, sviluppato su diversi lotti e che terminerà entro giugno. L’importo complessivo dei lavori si aggira sui 10 milioni di euro. Sempre qui è in corso la ristrutturazione e l’ampliamento anche degli uffici e sala Ced. In questo caso il termine dei lavori è previsto per settembre/ottobre. L’altro cantiere riguarda la realizzazione di una sala polivalente presso il centro direzionale Clai a villa La Babina che sarà pronta entro settembre».
I lavori di ristrutturazione e ampliamento rientrano negli investimenti di oltre 15 milioni di euro che Clai ha stanziato per il biennio 2019-2020. (lo.mi.)

Nella foto: i cantieri alla Clai di Sasso Morelli

Ripartiti i cantieri di ristrutturazione e ampliamento della Clai
Cronaca 25 Marzo 2020

Coronavirus: Clai consegna la spesa a domicilio

Per fronteggiare l’emergenza in atto, anche la Clai ha attivato il servizio di consegna della spesa a casa per chi è residente nei comuni di Imola, Mordano e Faenza.

Per fare un ordine basta telefonare al Numero verde 800 895 110 dal lunedì a sabato dalle 8 alle 13 e dalle 16 alle 19 (ad esclusione del martedì pomeriggio e dei giorni festivi). Sarà possibile selezionare il Punto vendita preferito e parlare con il personale incaricato, che fornirà tutte le informazioni e le condizioni del servizio.
Oppure si potrà inviare un ordine di spesa via e-mail ai seguenti recapiti: inferno.negozio@clai.it (macelleria di Imola centro storico), pedagna.negozio@clai.it (Imola Pedagna), sasso.negozio@clai.it (Sasso Morelli) e faenza.negozio@clai.it (Faenza).
Si potrà pagare direttamente alla consegna in contanti o tramite Pos. Per ordini di importo di spesa pari o superiore a 25 euro, la consegna a domicilio risulta gratuita.

«Abbiamo pensato a questo servizio anche valorizzando chi è solito recarsi nei nostri negozi: perciò ognuno potrà ordinare la spesa direttamente al proprio punto vendita, trovando l’abituale cortesia e professionalità di servizio – spiega Fabrizio Facciani, responsabile dei punti vendita Macellerie del contadino Clai –. Ormai si avvicina anche la Pasqua e proprio il pranzo di Pasqua, come vuole la tradizione, anche qui da noi assume un valore speciale. E faremo il possibile perché tutti possano anche quest’anno celebrarlo a tavola nel migliore dei modi, con le carni e i salumi Clai, i prosciutti Zuarina e i formaggi della Faggiola». (r.cr.)

Coronavirus: Clai consegna la spesa a domicilio
Sport 22 Febbraio 2020

Pallavolo B1 femminile, trasferta amara per la Clai Imola

Ancora un ko per la Clai Imola perde ancora 3-2, questa volta in casa contro Castelfranco di Sotto.  

La squadra di Turrini, dopo un avvio ottimo, si è portata a casa il primo parziale, salvo poi non ribattere colpo su colpo alle avversarie, brave a chiudere il match al quarto set senza particolari problemi.

Nel prossimo turno la Clai ospiterà la Battistelli (domenica 1 marzo, ore 18).

Approfondimenti su «sabato sera» del 27 febbraio.

Nella foto (di Annalisa Mazzini): il tecnico Turrini

Tabellino:

Castelbellino-Clai Imola 3-1 (23-25, 25-14, 25-18, 25-17)

– 

Pallavolo B1 femminile, trasferta amara per la Clai Imola

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast