Posts by tag: comune

Cronaca 2 Ottobre 2021

Nuovo assetto per la Giunta di Casalfiumanese, Meri Mirandola al posto dell’assessora Anna Ortolani

«Quando si decide di aderire ad una lista politica si è consapevoli di stare per intraprendere un cammino impegnativo, se lo si fa a poco più di un mese dalla nascita della propria secondogenita si ipotizza una strada tortuosa, ma alle volte ci si ritrova in salita, sotto la pioggia e senza ombrello». È con questa metafora che l’assessora Anna Ortolani, a cui la Sindaca Beatrice Poli aveva affidato le deleghe alle politiche abitative, scuola, frazioni, cultura, Europa e turismo, ha annunciato la propria decisione di rassegnare le proprie dimissioni per sopraggiunti problemi familiari.

A fronte di tale situazione, a seguito delle dimissioni consensuali, la sindaca Beatrice Poli ha deciso di nominare Meri Mirandola come nuova assessora con deleghe a Politiche dell’infanzia, Pari Opportunità, Gestione e Programmazione delle Risorse Umane, Politiche del Lavoro ed Inclusione Sociale e sostegno alle fragilità. «Sarà il senso di cittadinanza e di rispetto verso la comunità di Casalfiumanese a orientare le mie future azioni, occupandomi di tematiche a me particolarmente care – ha commentato Mirandola -. L’ottica resta sempre quella del miglioramento continuo, partendo da quanto è già stato fatto». (r.cr.)

Nella foto: da sinistra, Meri Mirandola, la sindaca Beatrice Poli e Anna Ortolani

Nuovo assetto per la Giunta di Casalfiumanese, Meri Mirandola al posto dell’assessora Anna Ortolani
Cronaca 13 Settembre 2021

Il Comune di Dozza stanzia 182mila euro di contributi per il rilancio dell'economia locale

L’Amministrazione comunale di Dozza ha pubblicato tre bandi per l’erogazione di contributi a fondo perduto a favore dell’economia locale, in particolare di alcune categorie di imprese appartenenti ai settori maggiormente colpiti dalla crisi in atto e sostegno dell’avviamento di nuove attività di impresa nel territorio comunale.

La prima misura, per la quale sono stati stanziati 160mila euro, trova come destinatari le microimprese di commercio al dettaglio di generi non alimentari, di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, piccolo artigianato di servizio, palestre e strutture ricettive; quindi soggetti che hanno subito sospensioni o limitazioni nello svolgimento dell’attività a seguito delle disposizioni emanate per fronteggiare il diffondersi della pandemia. Il contributo per la singola impresa andrà da un minimo di 500 euro ad un massimo di 2.500 euro in base alla durata del periodo di sospensione subito. La seconda misura, invece, è legata alla tariffa corrispettiva puntuale versata nel 2020 ed è prevista a favore delle attività che hanno subito periodi di sospensione o riduzione dell’attività successivamente a maggio dell’anno scorso, in quanto per il periodo precedente erano già state applicate riduzioni alle tariffe. Il fondo stanziato ammonta ad 16 mila euro e consiste nel rimborso del 40% della tariffa versata per l’anno 2020 con un massimo di 500 euro per beneficiario. Per entrambe occorre presentare domanda entro il 10 ottobre 2021.

Il terzo bando pubblicato, infine, prevede il rimborso di spese per l’avvio di microimprese nel territorio comunale nel periodo compreso tra l’1 gennaio 2021 ed il 31 ottobre 2021, in particolare in ambito commerciale, artigianale, strutture ricettive, sanitarie e di somministrazione alimenti e bevande. Il fondo stanziato ammonta a 6mila euro ed il contributo per singolo richiedente è di mille euro (1.200 euro in caso imprese a prevalente partecipazione femminile e/o giovanile). In questo caso la domanda deve essere presentata entro il prossimo 9 novembre. 

Per eventuali dubbi, informazioni e chiarimenti relativamente ai tre bandi può essere inoltrata richiesta all’indirizzo e-mail: suap@comune.dozza.bo.it. (r.cr.)

Foto aerea del borgo di Dozza

Il Comune di Dozza stanzia 182mila euro di contributi per il rilancio dell'economia locale
Cronaca 12 Settembre 2021

Citybus, prima fermata per collegare Ozzano

L’avvio è slittato di un anno a causa dell’emergenza sanitaria, ma da domani, lunedì 13 settembre, entreranno in servizio i due citybus (navette) pensati per collegare la stazione ferroviaria con il centro abitato di Ozzano Emilia, gli stabilimenti Ima, la facoltà di Veterinaria, le zone industriali Primo Maggio, Quaderna e Ponte Rizzoli e la frazione di Ponte Rizzoli.

«Il servizio è cadenzato in base agli orari dei treni e sarà attivo dal lunedì al venerdì dalle 6.13 alle 19.35 – dettaglia la vicesin- daco e assessore alla Mobilità, Mariangela Corrado -. Si tratta di un servizio strutturato per incentivare l’uso del treno negli spostamenti quotidiani. Non solo, per l’abitato di Ponte Rizzoli, dal lunedì al venerdì il collegamento sarà servito da 13 coppie di corse al giorno e solo il sabato permarrà l’attuale servizio con solo 3 coppie di corse». (gi.gi.)

Approfondimenti e mappe dei percorsi dei citybus su «sabato sera» del 9 settembre.

Citybus, prima fermata per collegare Ozzano
Cronaca 10 Settembre 2021

Il Comune di Imola vuole intitolare uno spazio pubblico alle vittime del Covid e agli eroi della sanità

Nella seduta di ieri, giovedì 9 settembre, il Consiglio comunale di Imola ha approvato all’unanimità la mozione proposta a firma del presidente del Consiglio comunale, del vicepresidente e di tutti i Capigruppo, con cui si impegna l”Amministrazione ad intitolare uno spazio pubblico «alle vittime del Covid-19 e agli eroi della Sanità». Ad oggi sono 189 le vittime del Covid-19 nella nostra città e 342 nell’intero territorio dell’Ausl di Imola, che comprende i dieci Comuni del circondario.

Il presidente Roberto Visani, il vicepresidente Nicola Vacchi, che è anche capogruppo di Fratelli d”Italia, ed i capigruppo Francesca Degli Esposti (Pd), Daniele Marchetti (Lega), Alan Manara (Imola Corre), Filippo Samachini (Imola Coraggiosa), Marinella Vella (Civica Cappello), Ezio Roi (M5S) hanno firmato la mozione dove lasciano emergere in modo corale che «è un dovere civile, dinanzi ai lutti causati dalla pandemia e alla generosità dimostrata da chi ha assistito le persone malate, individuare uno spazio pubblico in cui la memoria sia condivisa e tramandata alle generazioni future, riteniamo questo il momento storico giusto per dimostrare la nostra vicinanza alle famiglie e all’intera comunità attraverso il ricordo e la commemorazione». (r.cr.)

Nella foto: il Comune di Imola

Il Comune di Imola vuole intitolare uno spazio pubblico alle vittime del Covid e agli eroi della sanità
Cronaca 7 Settembre 2021

Il Comune di Imola ha assunto 38 nuovi dipendenti, di questi 20 nei servizi per l’infanzia

Nuovi dipendenti hanno preso servizio al Comune di Imola. Ad annunciarlo il vice sindaco e assessore al Personale, Fabrizio Castellari. «Questi nuovi 38 posti erano stati annunciati nei mesi scorsi e, mantenendo l’impegno, l’Amministrazione comunale ha proceduto con i concorsi e le successive assunzioni».

Nel complesso, Il Comune ha previsto per il 2021 un piano assunzioni di 46 nuove unità. Le 38 unità, che sono parte del piano del personale approvato dalla giunta comunale ad inizio anno, comprese le successive integrazioni e modifiche necessarie, sono così distribuite nei vari settori: 20 destinate ai Servizi per l’infanzia fra educatrici dei nidi d’infanzia (12) e docenti di scuola dell’infanzia (8); 14 nuovi istruttori amministrativi e contabili hanno preso servizio rispettivamente 6 nei Servizi per il Cittadino, 2 tra settore Attività culturali e Servizi biblioteca e archivi, 2 agli Affari amministrativi e segreteria di presidenza, 2 ai Servizi amministrativi scolastici, uno allo Sportello edilizia ed uno al Diritto allo studio. A questi si aggiungono 2 nuovi istruttori tecnici che lavorano al Servizio patrimonio, edilizia privata e ambiente e 2 istruttori culturali inseriti tra settore Attvità culturali e Servizi biblioteca e archivi. (r.cr.)

Il Comune di Imola ha assunto 38 nuovi dipendenti, di questi 20 nei servizi per l’infanzia
Cronaca 26 Agosto 2021

Elezioni comunali, a Castel del Rio c’è una poltrona per due

Alberto Baldazzi, prima che fosse reso noto il nome del suo rivale, aveva auspicato la presenza di una seconda lista a Castel del Rio per «assicurare la dialettica democratica all’interno della comunità alidosiana». Il sindaco in carica corre per il terzo mandato (nei piccoli Comuni si può) e insieme alle forze della coalizione di centrosinistra sta compilando la lista «Per Castel del Rio» e definendo il programma per la consiliatura 2021-2026. «Abbiamo davanti quattro obiettivi fondamentali» anticipa Baldazzi.

La lunga trattativa nel centrodestra della vallata del Santerno ha portato alla scelta di Fabio Morotti come candidato sindaco nella lista «Centrodestra per Castel del Rio». «Ho accettato la candidatura con molta umiltà, riconoscendo i valori in campo – esordisce Morotti -. Sfidiamo Baldazzi per dare un’alternativa reale».

Per la presentazione delle liste ci sono due finestre: venerdì 3 settembre dalle 8 alle 20 e sabato 4 settembre dalle 8 alle 12. (mi.ta.)

Nella foto: a sinistra Alberto Baldazzi; a destra Fabio Morotti

Elezioni comunali, a Castel del Rio c’è una poltrona per due
Cronaca 30 Luglio 2021

Manutenzione strade e piste ciclabili, il Comune di Imola investe oltre 550 mila euro

Sono partiti ieri, giovedì 29 luglio, i lavori di manutenzione straordinaria della pavimentazione stradale e dei marciapiedi nel comune di Imola. Gli interventi consistono nella demolizione delle pavimentazioni dissestate, nella ristrutturazione sugli elementi accessori per un adeguamento e riorganizzazione della fruibilità (cordonate, passi carrai, caditoie, scivoli e rampe), nel ripristino di tratti di pavimentazione stradale e di tratti dissestati di cordoli di delimitazione.

Il Comune ha approvato e finanziato i progetti con un investimento di oltre 480 mila euro, finanziati con l’avanzo vincolato, definito con il recente assestamento di bilancio. I progetti affidati ad Area Blu interessano viale Carducci; via 1° Maggio; via Borgo Spuviglia; via Fossetta Selice; via Cooperazione; via Del Tiglio; via Di Sesto; via Montanara; via Salvo D’Acquisto; via Tito Speri; viale Rivalta. Il primo intervento ha interessato ieri il tratto di via Montanara, dalla rotonda del Fagiano fino al cartello Imola in direzione Castel Del Rio (circa 150/200 metri), mentre quello successivo avverrà lungo il tratto di via Salvo D’Acquisto, seguito poi da tutti gli altri.

Inoltre, anche la pavimentazione della pista ciclabile di via Vivaldi presso le scuole Orsini sarà sottoposta a manutenzione, grazie ad un finanziamento di 70 mila euro. I lavori consistono nel ripristino funzionale e messa in sicurezza della pavimentazione in cemento di un tratto di pista ciclo-pedonale. I lavori sulla ciclabile cominceranno nella settimana del 23 agosto con l’obiettivo di portarli a termine entro l’inizio dell’anno scolastico 2021/2022, fissato per il 13 settembre prossimo. (c.gam.)

Foto d’archivio

Manutenzione strade e piste ciclabili, il Comune di Imola investe oltre 550 mila euro
Cronaca 28 Luglio 2021

Patto Ardakan-Imola, discussione in Consiglio, assessora Penazzi: «Comitato gemellaggi valuterà»

Il controverso patto di collaborazione tra Imola e la città iraniana di Ardakan è arrivato in Consiglio comunale lunedì a tarda ora. Si è dibattuto su due mozioni: la Lega chiedeva alla Giunta di «attivarsi per sospendere il prima possibile» il patto, mentre la mozione della maggioranza impegnava ad una «valutazione» attraverso un «monitoraggio, una verifica e una modifica del patto stesso ed all”adozione di azione diplomatica relativa». A mezzanotte il voto, bocciata la prima e approvata la seconda.

L’assessora Elena Penazzi ha ricordato che «oltre al patto di collaborazione con Ardakan abbiamo anche quello con Pila in Polonia, che non so se è un Paese così democratico. Ma sono dell’idea del presidente Draghi che con le autocrazie dobbiamo collaborare per il bene comune dei grandi principi dell’umanità. Io sono contro ogni repressione delle libertà e spero che in quest’aula tutti la pensino come me. Penso che il comitato dei gemellaggi – che ho fortemente voluto – possa essere lo strumento valido per capire effettivamente come procedere con i nostri gemellaggi e con questi due patti di collaborazione che non sono facili, lo ammetto, e non so quale sarà il futuro di due patti che questa Amministrazione non ha voluto. Sicuramente un patto con l’Itan non avrebbe stato fatto con queste condizioni». Contro il patto di collaborazione economico-culturale con Arakan (avviato dalla precedente Giunta Sangiorgi) si è espressa anche la Commissione comunale Pari opportunità. (l.a.)

Patto Ardakan-Imola, discussione in Consiglio, assessora Penazzi: «Comitato gemellaggi valuterà»
Cronaca 19 Luglio 2021

Il Comune di Imola investe nella sicurezza, dal 22 luglio interventi sulle strade per 100 mila euro

Come avevamo già anticipato verso la fine del mese di giugno, il Comune di Imola ha dato il via ad una serie di lavori, progettati da Area Blu, per migliorare la sicurezza sulle strade, con un investimento di circa 100 mila euro. Interventi che, salvo novità, partiranno giovedì 22 luglio.

Nello specifico, in via Pasquala istituzione di due sensi unici tra via Pasquala e via Spallicci e tra via Prampolini e via Spallicci, un tratto di senso unico anche in via Spallicci ed una «Zona 30» su via Pasquala, tra via Ortignola e via Prampolini e su via Spallicci nel tratto a senso unico. Nelle vie Luzzi, Croce ed Odofredo II chiusura dello spartitraffico sulla via Emilia e modifica della segnaletica. In via Tiro a Segno, nuovi dissuasori, mentre in via Montericco cartelli con limite di velocità, lampeggianti luminosi a radar e bande sonore di rallentamento. In via Banfi, ridefinizione della sosta, realizzazione di bike stripeper collegare la ciclabile di via Graziadei con la via Campanella e sistemazione dell’attraversamento pedonale su via Graziadei. Infine, in via Pisacane sistema di segnalazione e illuminazione per passaggi pedonali e miglioramento della segnaletica. (c.gam.)

Foto d’archivio

Il Comune di Imola investe nella sicurezza, dal 22 luglio interventi sulle strade per 100 mila euro
Cronaca 17 Luglio 2021

Lavori al palazzo comunale, tratto di via Appia chiuso al traffico per due giorni

Lavori e cambio della viabilità in centro storico a Imola. Dalle ore 8 di domani, domenica 18 luglio, alle 20 di lunedì 19 luglio, infatti, sarà chiuso al traffico il tratto di via Appia che va da via San Pier Grisologo all”incrocio con via Emilia.

Questo per consentire il montaggio della gru al servizio dei lavori di restauro conservativo e miglioramento sismico dell’intera porzione nord del palazzo comunale, denominato «Palazzo Nuovo». Lavori partiti nell’aprile scorso ma che, diversamente da quanto avvenuto per il primo lotto, la gru verrà posizionata all’interno del complesso, nell”area della piazzetta del Risorgimento, che costituisce il cortile interno dell’edificio, in modo da non avere alcun ingombro sulla via Appia. Per questo motivo, la piazzetta è stata delimitata da pannellature che definiscono l’area di cantiere. (r.cr.)

Lavori al palazzo comunale, tratto di via Appia chiuso al traffico per due giorni

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast