Posts by tag: consiglio comunale

Cronaca 13 Gennaio 2023

Il sindaco Panieri rassicura gli abitanti di Sesto Imolese: «La nuova scuola si farà»

Buone notizie per gli abitanti di Sesto Imolese, la nuova scuola si farà. Parola del sindaco Marco Panieri rilasciate nel tardo pomeriggio di ieri nel Consiglio comunale andato in scena nel centro civico della frazione. Un maxi progetto per elementari e medie dal costo di cinque milioni di euro che era stato escluso in prima istanza dai fondi Pnrr.

«Per questo abbiamo pensato di finanziare la realizzazione della nuova scuola con un mutuo – fa sapere Panieri -. Dal Governo poi abbiamo appreso che sono in arrivo in Emilia Romagna altri 66 milioni di euro, di cui 14 milioni per la Città metropolitana, e così chiederemo di rientrare in graduatoria dal momento che il progetto era il primo tra quelli esclusi e così finanzieremo la nuova scuola in parte con questi soldi e in parte con il mutuo. Dopo il progetto esecutivo quest’anno andranno affidati i lavori, con gli interventi che saranno realizzati nel 2024». (r.cr.)

Nella foto (Isolapress): il Consiglio comunale di ieri sera a Sesto Imolese

Il sindaco Panieri rassicura gli abitanti di Sesto Imolese: «La nuova scuola si farà»
Cronaca 24 Dicembre 2022

Dal Consiglio comunale di Imola e dai capigruppo 34mila euro a «No Sprechi» per aiutare le famiglie bisognose

Anche il Consiglio comunale di Imola scende in campo a sostegno delle famiglie in difficoltà economica e sociale. Ieri mattina, infatti, la conferenza capigruppo del Consiglio comunale ha fatto visita alla sede dell’Emporio solidale, gestito dall’associazione «No Sprechi» (individuata attraverso un apposito avviso pubblico emesso dal Comune a fine novembre), a cui ha donato gli oltre 34 mila euro di risorse finanziarie non spese nell’anno 2021, che erano inizialmente destinate all’attività istituzionale del presidente del Consiglio Comunale e dei Gruppi Consiliari. All’incontro ha preso parte anche l’assessora al Welfare, Daniela Spadoni.

Nel luglio scorso, infatti, il Consiglio comunale aveva approvato all’unanimità una mozione presentata dal presidente del Consiglio comunale, Roberto Visani, dal vicepresidente Nicolas Vacchi e dai presidenti dei Gruppi Consiliari: Bruna Gualandi (Pd), Alan Manara (Imola Corre), Filippo Samachini (Imola Coraggiosa Ecologista Progressista), Daniele Marchetti (Lega per Salvini Premier), Nicola Vacchi (FdI), Marinella Vella (Lista Civica cappello Sindaca), Ezio Roi (Movimento 5 Stelle) e Rebecca Chiarini (Gruppo Misto). (r.cr.)

Nella foto (Isolapress): presidenza del Consiglio comunale e capigruppo insieme ai rappresentanti dell’associazione «No Sprechi»

Dal Consiglio comunale di Imola e dai capigruppo 34mila euro a «No Sprechi» per aiutare le famiglie bisognose
Cronaca 14 Dicembre 2022

Consiglio comunale di Imola per Assange; passa Odg di Coraggiosa, Pd e Imola Corre

Il Consiglio comunale di Imola ha approvato l’Odg di solidarietà al giornalista Julian Assange, che ha come primo firmatario Filippo Samachini (Coraggiosa), e la firma anche di Pd e Imola Corre. Voto favorevole anche dei gruppi M5S e Gruppo Misto. Astenuti Lega, Fratelli d’Italia e Lista civica Cappello. Samachini, insieme a Movimento 5Stelle e Lista civica Cappello, ha poi votato a favore anche della mozione del Gruppo Misto (Rebecca Chiarini) che chiede per Assange il conferimento della cittadinanza onoraria di Imola. «È una mozione che non va in contraddizione con l’Odg che ho proposto e che è stato approvato» commenta Samachini. Mozione che, però, non è passata vista l’astensione degli altri Gruppi della maggioranza e del centrodestra.

Julian Assange è il fondatore di WikiLeaks e ha diff uso documenti segreti su crimini di guerra degli Usa, da tre anni è detenuto in Inghilterra. L’ordine del giorno impegna il sindaco e la giunta ad un impegno per la libertà di informazione con particolare riferimento alla vicenda di Assange e al suo trattamento carcerario e processuale, chiedendo al Parlamento europeo di intervenire affinché gli Usa rinuncino alla richiesta di estradizione. (r.cr.)

Foto d’archivio

Consiglio comunale di Imola per Assange; passa Odg di Coraggiosa, Pd e Imola Corre
Cronaca 24 Novembre 2022

Cambio in Consiglio comunale a Castel San Pietro, entra Elena Roncassaglia al posto di Claudio Franzoni

Avvicendamento in consiglio comunale a Castel San Pietro. Nel corso della seduta dell’assemblea cittadina di martedì 22 novembre, è avvenuta la surroga del consigliere dimissionario Claudio Franzoni, che nel 2019 era stato eletto nella lista di centrodestra Prima Castello e in seguito era passato al Gruppo Misto. Al suo posto entra Elena Roncassaglia, in quanto prima dei non eletti della lista Prima Castello.

Il sindaco Fausto Tinti e il presidente del Consiglio comunale Tomas Cenni hanno dato il benvenuto alla neo-consigliera consegnandole la spilla, con il leone rampante che regge il vessillo con la scritta Libertas, che caratterizza lo stemma della città, che viene donata a tutti gli amministratori comunali. (r.cr.)

Nella foto la neo consigliera Roncassaglia tra il sindaco Tinti e il presidente del consiglio Cenni

Cambio in Consiglio comunale a Castel San Pietro, entra Elena Roncassaglia al posto di Claudio Franzoni
Cronaca 3 Ottobre 2022

In Consiglio comunale a Ozzano entra Stefania Fazzi tra le fila della maggioranza al posto di Marco Rivola

Il consiglio comunale di Ozzano si tinge sempre più di rosa. A seguito della surroga del consigliere Marco Rivola del gruppo di maggioranza «Passione in Comune», dimessosi per motivi personali e di lavoro, con la prima degli aventi diritto, vale a dire Stefania Fazzi, per la prima volta in assoluto, vedrà la componente femminile divenire maggioritaria rispetto a quella maschile. Dei 17 componenti, infatti, 9 sono donne. 

Stefania Fazzi, 42enne con due figli, una di 10 anni e uno di 6, risiede a Ponte Rizzoli. Molto attiva in campo sportivo, è parte attiva dell’associazione podistica ozzanese. Ama Ozzano e per il suo paese si è sempre impegnata sia in campo civile che di volontariato. Ha fatto parte del direttivo di Pro loco (dimessasi ora in quanto incarico incompatibile con la carica di consigliere comunale), ha ideato e organizzato alcuni anni fa a Ponte Rizzoli il Mercatino delle mamme (scambio di abiti e giocattoli usati) che ha avuto un grande successo sia di pubblico che di banchetti partecipanti. Partecipa attivamente all’organizzazione dell’annuale Festa dello Sport ed è anche l’organizzatrice dell’evento «Una corsa per il Cev», corsa e passeggiata che si tiene a Ozzano ogni 8 maggio con partenza dal parco dedicato a Maurizio Cevenini, per ricordare l’anniversario della scomparsa. . 

«Sono certo che Stefania porterà in consiglio comunale tutti questi suoi valori e soprattutto la sua grande vitalità e voglia di fare» afferma il sindaco Luca Lelli che ringrazia anche il consigliere uscente Marco Rivola per l’impegno profuso in questi 8 anni di presenza in consiglio, dove, in questo ultimo mandato, ha ricoperto anche il ruolo di consigliere delegato allo sport. (r.cr.)

Nella foto del Comune di Ozzano la neo consigliera Fazzi

In Consiglio comunale a Ozzano entra Stefania Fazzi tra le fila della maggioranza al posto di Marco Rivola
Cronaca 20 Giugno 2022

La solidarietà del Consiglio comunale di Imola, alle famiglie in difficoltà i fondi delle attività 2021 non spesi

Il Consiglio comunale intende destinare oltre 34 mila euro a favore delle famiglie in situazione di marginalità sociale. Nei giorni scorsi, infatti, il presidente del Consiglio comunale, Roberto Visani, il vicepresidente del Consiglio comunale, Nicolas Vacchi e i presidenti dei gruppi consiliari: Bruna Gualandi (Pd), Alan Manara (Imola Corre), Filippo Samachini (Imola Coraggiosa Ecologista Progressista), Daniele Marchetti (Lega per Salvini Premier), Nicola Vacchi (FdI), Marinella Vella (Lista Civica Cappello sindaca), Ezio Roi (Movimento 5 Stelle) e Rebecca Chiarini (Gruppo Misto) hanno presentato una mozione che ha per oggetto la «Richiesta di poter stanziare le risorse finanziarie non spese nell’anno 2021, destinate all’attività istituzionale del Presidente del Consiglio Comunale e dei Gruppi Consiliari, a favore delle famiglie in situazione di marginalità sociale».

La mozione, che verrà discussa in una prossima seduta di Consiglio comunale, impegna il sindaco Panieri e la Giunta «a destinare le risorse finanziarie non spese nell’anno 2021, stanziate per l’attività istituzionale del presidente del Consiglio comunale e dei gruppi consigliari, alle Associazioni di Volontariato impegnate a sostenere le famiglie a rischio di marginalità sociale con particolare riguardo ai bisogni alimentari e ai beni di prima necessità». Per il 2021 erano state previste risorse complessive per 43.222 euro con una ripartizione proporzionale al numero dei consiglieri presenti in ogni lista e che in considerazione del contesto legato alla pandemia la presidenza del Consiglio comunale e i gruppi consigliari hanno limitato fortemente le attività in presenza determinando un risparmio di spesa di 34.154,28 euro. (r.cr.)

Foto dal Comune di Imola

La solidarietà del Consiglio comunale di Imola, alle famiglie in difficoltà i fondi delle attività 2021 non spesi
Cronaca 12 Ottobre 2021

Ad Ozzano premio agli alunni «meritevoli» con i gettoni di presenza dei consiglieri comunali

I consiglieri comunali di Ozzano Emilia hanno deciso di devolvere il compenso a loro spettante e derivante dal gettone di presenza riconosciuto per la partecipazione alle sedute del Consiglio comunale, all”Istituto comprensivo di Ozzano con la richiesta che tale contributo venisse utilizzato per borse di studio o per arricchire i progetti formativi dei ragazzi.  

Questa decisione è stata sottoscritta da ben 16 fra consiglieri e assessori su 19 totali, in pratica da tutto il gruppo di maggioranza «Passione in Comune» a cui si sono aggiunti i due consiglieri di minoranza del gruppo «Progresso Ozzano», mentre il gruppo «Noi per Ozzano» ha deciso di destinare i compensi derivanti dai loro gettoni ad altre attività. Il compenso viene liquidato semestralmente e l”importo totale annuo si aggira attorno ai 2mila euro.

Nei giorni scorsi si è così tenuta, nell’area esterna della scuola media Panzacchi una piccola cerimonia di consegna delle borse di studio agli alunni meritevoli, coloro cioè che hanno terminato il percorso di studio sostenendo l”esame di terza media nel giugno scorso, e che sono usciti con una valutazione di 10 e 10 e lode.

«Si tratta di un piccolo contributo, 100 euro ciascuno, che vuole essere comunque uno sprone per lo studente o studentessa a continuare gli studi e un aiuto per le famiglie che possono destinarlo all”acquisto dei testi scolastici per le scuole superiori – ha commentato il sindaco, Luca Lelli -. Sono già alcuni anni che, come Consiglio comunale, abbiamo preso questa decisione e mi fa piacere che, ad ogni mandato, la maggior parte dei consiglieri aderisce volontariamente e con piacere a questa proposta». (r.cr.)

Nella foto: la cerimonia di consegna della borsa di studio agli alunni meritevoli

Ad Ozzano premio agli alunni «meritevoli» con i gettoni di presenza dei consiglieri comunali
Cronaca 30 Maggio 2021

Apicoltura, ok del consiglio comunale di Castello all’odg di Francesca Marchetti: «Pista delle api ed educazione nelle scuole»

In occasione della giornata mondiale delle api del 20 maggio scorso, la capogruppo del Partito Democratico Francesca Marchetti ha presentato un ordine del giorno al consiglio comunale di Castel San Pietro poi approvato all”unanimità. «L’amministrazione si è da sempre contraddistinta per l’attenzione che nel tempo ha riservato all’importanza delle api e come Città del Miele vanta una tradizione apistica consolidata sia sul piano produttivo che della promozione del prodotto – spiega lMarchetti –. In città ha inoltre sede l’Osservatorio Nazionale del Miele, un organismo nazionale unico nel suo genere. Recentemente poi l”amministrazione ha aderito all” iniziativa “CittaslowBee – sentinelle della biodiversità” con una edizione speciale 2021 di Very Slow, un’iniziativa patrocinata dal Ministero della Transizione Ecologica. Per questo riteniamo importante che il consiglio comunale così come l’amministrazione si impegnino a proseguire e potenziare l”attenzione per il settore dell’apicoltura e tutto ciò che vi ruota attorno, per sensibilizzare la cittadinanza oltre a valorizzare l’ambiente e il patrimonio naturalistico del territorio».

Le richieste contenute nell”ordine del giorno prevedono: incentivare azioni per creare piccioli habitat per le api nel contesto urbano e agrario; coinvolgere le scuole in programmi didattici di “educazione delle api”; potenziare la manutenzione del verde pubblico e realizzare la “pista delle api”, che prevede la piantumazione di piante di interesse apistico nel parco lungo fiume accanto alla pista ciclabile in corso di progettazione. (r.cr.)

Nella foto: Francesca Marchetti

Apicoltura, ok del consiglio comunale di Castello all’odg di Francesca Marchetti: «Pista delle api ed educazione nelle scuole»
Cronaca 9 Maggio 2021

Consulta per persone con disabilità, sport per le donne e sostegni ad associazioni e società, ok a due mozioni presentate dal Pd

Giornata di approvazioni, lo scorso 6 maggio, in Consiglio comunale a Imola. Ok, infatti, alla mozione della consigliera del Pd Anna Pia De Veredicis a favore delle società ed associazioni sportive imolesi. La richiesta fatta all”Amministrazione è quella di trovare contributi concreti per questi enti, di fornire supporto per la ripresa degli eventi sportivi quali «Sport al Centro» e «Festa dello Sport», di concedere e attrezzare aree verdi gratuitamente per praticare le lezioni e gli allenamenti all”aperto ed, infine, di aderire come Comune alla «Carta dei Diritti delle Donne nello Sport». «Chiedo che ci si impegni a trovare le risorse per fare un’ulteriore tranche di distribuzione di risorse economiche o risorse materiali per poter supportare tutto l’impegno messo dalle società ed associazioni sportive durante la prima metà del 2021. Inoltre, ho emendato la mia mozione per supportare ulteriormente chi ha ripreso la propria attività fisica e motoria, chiedendo all’amministrazione di concedere l’uso in forma gratuita alle società ed associazioni sportive delle aree verdi attrezzate, per poter permettere lo svolgimento delle attività in piena conformità alle norme anti Covid-19. Infine, l’ultimo passaggio riguarda la “Carta dei Diritti delle Donne nello Sport”, promossa dalla Uisp e che ha come obiettivo principale quello di promuovere e incentivare azioni a favore delle pari opportunità tra uomini e donne nello sport. Di fatto ho chiesto di superare tutte quelle barriere e quegli stereotipi che limitano la diffusione della pratica sportiva femminile, riconoscendo il diritto a tutte le donne di praticare qualsiasi disciplina, superando linguaggi e comportamenti sessisti che da molti decenni denigrano la figura femminile negli eventi sportivi di tutto il mondo. Ho chiesto al Comune di impegnarsi a diffonderne i contenuti tramite l’organizzazione di eventi dedicati a questo scopo e di allargarne la conoscenza alle scuole di ogni ordine e grado».

Semaforo verde anche per la mozione della consigliera Maria Lorena Trotta del Partito Democratico che chiedeva di istituire una Consulta comunale per i diritti delle persone con disabilità fisica, psichica e sensoriale. L’atto è stato approvato in Consiglio comunale con 16 voti favorevoli. «Le persone con disabilità hanno diritto ad una vita sociale e all’inclusione della stessa in tutti i rapporti interindividuali come strumento di effettiva salvaguardia dell’equilibrio fisico e psichico. – spiega Trotta –. L’obiettivo è far sì che Imola sia sempre più una città più inclusiva, che tenga conto delle esigenze di tutti migliorando l’accessibilità degli spazi comuni e prescindendo dalle condizioni fisiche e mentali delle persone e con uno sguardo alla necessità di favorire il mantenimento, l’inserimento ed il reinserimento delle stesse nell’ambiente familiare, scolastico, sociale-lavorativo e lavorativo. Per questo ho chiesto all’amministrazione di avviare un percorso partecipato con le associazioni ed organizzazioni sorte a tutela dei disabili e dei genitori dei disabili, nell’ottica di una futura collaborazione e promozione di iniziative pubbliche per la progettazione in materia di trasporti, cultura e turismo, sanità e servizi sociali, inserimento scolastico, formazione professionale e lavoro, urbanistica ed edilizia sociale, attività ricreative e tempo libero volte a favorire la piena inclusione delle persone con disabilità. Credo sia doveroso istituire la Consulta in quanto può veramente rappresentare uno strumento che elabori e fornisca raccomandazioni, proposte, osservazioni relative ai temi, alle azioni, ai servizi del Comune, ai servizi resi dalle istituzioni e di consentire di partecipare e intervenire su invito alla Commissione consiliare in materia di Sanità e Politiche Sociali». (r.cr.)

Nella foto: il Comune di Imola

 

Consulta per persone con disabilità, sport per le donne e sostegni ad associazioni e società, ok a due mozioni presentate dal Pd
Cronaca 28 Aprile 2021

Minacce ed ingiurie alla consigliera Merli, la solidarietà di Fratelli d’Italia. La maggioranza: «Vacchi prenda le distanze o si dimetta da vice presidente»

Dopo la bufera che ha investito la consigliera di Fratelli d’Italia Maria Teresa Merli che durante il consiglio comunale dello scorso 22 aprile ha affermato come «a Sant’Anna di Stazzema i partigiani rossi provocarono coscientemente la rappresaglia tedesca, lasciando che le Ss massacrassero centinaia di civili e tornarono a strage ultimata per rapinare i cadaveri delle vittime», il capogruppo imolese di Fratelli d”Italia Nicolas Vacchi esprime la piena solidarietà del gruppo alla consigliera Maria Teresa Merli «per gli attacchi subiti in Consiglio Comunale, ed in seguito sulla pagina Facebook del Comune di Imola, ed infine anche per le successive affermazioni e le gravi minacce subite in questi giorni fra i vari commenti sui social, per le quali ella  si riserverà di difendersi nelle sedi che ritiene.Condanniamo le accuse personali e professionali rivolte a una donna, oltre che gli insulti e le minacce di certi commenti apparsi sui social. Ci aspettiamo che tali episodi vengano fermamente condannati da tutti. Tutto ciò è del tutto inaccettabile. Condanniamo quindi ogni attacco personale, perpetrato da chiunque e a qualunque scopo, altrimenti non ci si differenzia da chi si dice di voler combattere politicamente. Poi, ciò che è accaduto sulla pagina Facebook del Comune di Imola pare avere del surreale: viene attaccata la Prof.ssa Merli, non solo politicamente, ma bensì personalmente e professionalmente, mettendone in discussione il suo operato come donna, cittadina e insegnante. Pertanto ribadiamo la nostra ferma condanna per l”uso che sembrerebbe essere stato improprio della pagina istituzionale del Comune di Imola, ugualmente condanniamo l’ondata di odio generatasi sui social nei confronti della Prof.ssa Merli come persona, come donna, come insegnante, oltre che come consigliera comunale».

Dall’altra parte questa mattina, i partiti della maggioranza (Pd, Imola Coraggiosa e Imola Corre) hanno fatto sapere, tramite mezzo stampa con un documento firmato dai capigruppo Francesca Degli Esposti, Filippo Samachini ed Alan Manara, come «giovedì 22 aprile abbiamo assistito ad uno spettacolo inaccettabile per la città di Imola, Città medaglia d”oro al valor militare per l”attività partigiana. Le parole della consigliera Merli di Fratelli d’Italia in merito all’eccidio di Sant”Anna di Stazzema sono strumentali e negano volutamente la verità storica. Dopo dichiarazioni simili ci saremmo aspettati una presa di posizione forte da parte del Capogruppo di Fdi Nicolas Vacchi che ricopre un importante ruolo istituzionale nella nostra città, la Vicepresidenza del Consiglio Comunale. Troviamo invece dichiarazioni che vogliono spostare l”attenzione esprimendo solidarietà alla consigliera Merli per i commenti ricevuti sui social. La violenza tutta, noi la condanniamo ma non ci sfugge come tardivamente il vicepresidente ritorni sulla questione. È inaccettabile che non ci sia stata una presa di distanze chiara e netta nei confronti della consigliera del suo gruppo. È evidente che su molti temi abbiamo opinioni diverse, se non contrarie, ma pensiamo che la difesa della nostra storia e la difesa dei valori dell”antifascismo e della Costituzione debbano essere patrimonio di tutti e tutte. Una carica istituzionale così rilevante per la città e per il Consiglio Comunale a nostro parere non può essere ricoperta da chi non ha il coraggio di prendere una posizione chiara contro chi revisiona la storia e pronuncia frasi come quelle della consigliera Merli nell”aula del Consiglio Comunale. Il Vicepresidente Vacchi, che spesso ci rimprovera in quanto “garante dell’aula”, prenda le distanze in modo chiaro o si dimetta dalla carica di vicepresidente del Consiglio Comunale di Imola. La nostra città, medaglia d”oro alla resistenza, non si merita di essere teatro di prese di posizione come quelle della consigliera Merli». (r.cr.)

Sul «sabato sera» in edicola da domani è possibile trovare un approfondimento sulla vicenda delle affermazioni revisioniste della consigliera di Fd’I con la ricostruzione dei fatti storicamente certi di quanto accaduto a Sant’Anna di Stazzema.

Nella foto (tratta dalla pagina Facebook della consigliera Maria Teresa Merli): la consigliera di Fratelli d’Italia insieme al suo capogruppo in Consiglio comunale Nicolas Vacchi 

Minacce ed ingiurie alla consigliera Merli, la solidarietà di Fratelli d’Italia. La maggioranza: «Vacchi prenda le distanze o si dimetta da vice presidente»

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA