Posts by tag: cra

Cronaca 29 Marzo 2021

Coronavirus, ora anche le Cra «Fiorella Baroncini» e «Cassiano Tozzoli» hanno la loro «stanza degli abbracci»

La signora Lora protende le mani verso l’alto, poi le infila negli appositi manicotti e stringe quelle del visitatore. C’è tutta l’emozione di un gesto famigliare, di un abbraccio ritrovato, anche se questa volta non è ancora un suo caro a stringerle le mani. Lo sarà da venerdì prossimo, 2 aprile. Oggi è l’abbraccio del sindaco Marco Panieri, nel corso dell’inaugurazione della «stanza degli abbracci» allestita nel giardino d”inverno della Cra «Fiorella Baroncini», avvenuta questa mattina alla presenza, insieme al primo cittadino, del vescovo Giovanni Mosciatti, della presidente dell’Asp Circondario Imolese, Renata Rossi Solferini, dell’assessore al Welfare, Daniela Spadoni, della direttrice dell’Asp, Stefania Dazzani e di alcune operatrici della struttura. 

Una analoga stanza è stata allestita anche nella Cra «Cassiano Tozzoli», in questo caso nella terrazza al primo piano. Entrambe le stanze, acquistate dall’Asp, che nel caso della Cra Baroncini, ha anche provveduto al riscaldamento del giardino d’inverno, subito ribattezzato «giardino degli abbracci», saranno attive da venerdì 2 aprile, per il periodo di Pasqua, fino a lunedì 5 aprile. Per le festività pasquali, infatti, la normativa reintroduce la possibilità di uscire per andare a far visita ad un parente. Poi, la possibilità delle visite sarà legata alle indicazioni, riguardo agli spostamenti, definite dal colore della zona in cui Imola sarà inserita. Le visite si svolgeranno su appuntamento e vanno concordate preventivamente con i responsabili della struttura. L’accesso è di norma consentito ad un solo famigliare/visitatore per ospite. Per permettere a tutti i parenti di visitare i propri famigliari, verranno fissati appuntamenti ogni mezz’ora, tenendo conto della fase di accoglienza e della necessità di sanificare la zona di incontro tra un visitatore e l’altro.

«Ad oltre un anno di distanza dal’inizio della pandemia, alle porte della Pasqua, è bello aprire questo nuovo “giardino degli abbracci“, che permetterà ai famigliari di riscoprire il valore dell’affetto e della socialità con gesti semplici, come l’abbraccio, il tutto in piena sicurezza – ha commentato il sindaco Marco Panieri -. Ho provato ad abbracciare la signora Lora, ospite della struttura, e devo dire che questo gesto così semplice all’apparenza, ma oggi così carico di valore simbolico, ha generato una forte emozione in entrambi. Grazie agli operatori delle due strutture e all’Asp per avere messo in campo questa soluzione». (da.be.)

Nella foto: la stanza degli abbracci nella Cra «Fiorella Baroncini»

Coronavirus, ora anche le Cra «Fiorella Baroncini» e «Cassiano Tozzoli» hanno la loro «stanza degli abbracci»
Cronaca 15 Febbraio 2021

Il Pd di Medicina dona due tablet agli anziani della Cra di via Saffi

Due tablet donati dall”unione comunale del Partito democratico di Medicina alla Casa Residenza Anziani di via Saffi. La consegna è avvenuta giovedì 11 febbraio alla presenza del sindaco Matteo Montanari, della segretaria del Pd di Medicina Valentina Baricordi e del tesoriere Andrea Federici.

«Il nostro è un piccolo gesto a favore di una importante realtà del territorio. Ciò che addolora della situazione derivata dall”emergenza Covid, oltre al caro tributo pagato da Medicina in termine di perdite di amici e conoscenti, è anche il grave distanziamento fisico e sociale che ne è derivato – motiva la Baricordi -. Con la donazione di questi due tablet vogliamo aiutare gli ospiti ad avere la possibilità di vedere i propri cari. Insieme alla “stanza degli abbracci” fortemente voluta dall”Amministrazione comunale, anche questa donazione, resa possibile grazie all”apporto dei volontari delle feste e dei nostri iscritti, può aiutare a riempire quel vuoto che la gestione dell”emergenza sanitaria ha creato per la tutela della salute di tutti».

Nella foto: la consegna dei due tablet alla Cra di Medicina

Il Pd di Medicina dona due tablet agli anziani della Cra di via Saffi
Cronaca 28 Gennaio 2021

Coronavirus, alla Cra di Medicina inaugurata la stanza degli incontri per ospiti e parenti

Oggi, alla Casa residenza anziani di Medicina, è stata inaugurata la nuova stanza degli incontri. Lo spazio, simile a quello perfezionato anche a Castel San Pietro pochi giorni fa, è stato creato per dare la possibilità agli ospiti di ricevere le visite dei parenti, garantendo le misure di sicurezza previste per il contenimento della pandemia da Covid-19. Il contributo complessivo dell’Amministrazione Comunale è stato di 15 mila euro.

Presenti il sindaco Matteo Montanari, l’assessore alle Politiche Sociali Dilva Fava, il presidente dell’Asp Rossi Solferini, la direttrice Stefania Dazzani e Loredana Benvenuti, responsabile della struttura. «Siamo orgogliosi del risultato ottenuto e ringraziamo Asp per la tempestività nella realizzazione dell’opera – dichiara l’Assessore Dilva Fava -. Siamo certi che questa stanza degli incontri riuscirà a consentire un contatto e una relazione alle famiglie da troppo tempo divise». (da.be.)

Foto concessa dal Comune di Medicina

Coronavirus, alla Cra di Medicina inaugurata la stanza degli incontri per ospiti e parenti
Cronaca 22 Dicembre 2020

Coronavirus, il Comune di Fontanelice regala una «stanza degli abbracci» alla casa di riposo

Una «stanza degli abbracci». È questo il regalo che l”Amministrazione comunale di Fontanelice ha voluto fare alla casa di riposo Sant’Antonio Abate. Uno spazio che permetterà agli ospiti della struttura ed ai loro parenti di poter avere un contatto protetto in queste festività segnate dal Covid-19. «Dal confronto con la dirigenza della struttura è nata questa idea – spiega Alice Suzzi, assessore con delega alle pari opportunità -. Un sostegno fondamentale è arrivato dal Memorial Amedeo Grementieri che ha partecipato al progetto con una donazione importante di 1.500 euro. I suoi componenti sono stati subito molto entusiasti di poter contribuire alla realizzazione della “stanza degli abbracci” e con la loro donazione hanno dato prova di grande generosità e sensibilità».

Parte del progetto è stata inoltre finanziata con fondi della Bcc ravennate forlivese imolese impiegati ogni anno dall’Amministrazione per opere a servizio del paese. La stanza, realizzata da Ottima Servizi di Rimini, è stata inaugurata con una semplice cerimonia nel pomeriggio di lunedì 21 dicembre alla sola presenza del sindaco Meluzzi, dell”assessore Suzzi e di un rappresentante del Memorial Amedeo Grementieri che hanno salutato dall”esterno il personale della struttura ed alcuni ospiti. (da.be.)

Foto concessa dal Comune di Fontanelice

Coronavirus, il Comune di Fontanelice regala una «stanza degli abbracci» alla casa di riposo
Cronaca 7 Dicembre 2020

Caro amico, mi scrivi? I vostri auguri natalizi per gli anziani della Cra Venturini

Una speciale buchetta delle lettere montata all”ingresso di via Venturini 14, dove ognuno potrà imbucare un proprio pensiero, o un disegno, per gli ospiti della Casa residenza anziani.

E” questa la bellissima idea lanciata oggi, fino al 6 gennaio, da Seacoop, cooperativa che dal 2006 gestisce la Cra Venturini. Chiunque, quindi, potrà scrivere una lettera, un biglietto di auguri, fare un disegno o scattare una foto. Saranno poi gli animatori della Cra a mostrarli o leggerli agli ospiti durante le vacanze e provare così a regalargli un sorriso. (da.be.)

Caro amico, mi scrivi? I vostri auguri natalizi per gli anziani della Cra Venturini
Cronaca 25 Novembre 2020

Coronavirus, contagi e difficoltà nelle strutture socio-sanitarie. Il sindaco Panieri: «Potenziare organici nelle cra»

L’allarme lanciato la scorsa settimana dalle strutture residenziali per anziani e disabili del circondario imolese sulle pagine di sabato sera si sta rivelando più grave del previsto. La carenza di personale sanitario, in particolare infermieri, unito alla diffusione dei casi di positività, ha portato nei giorni scorsi sindaci, Ausl e mondo socio-sanitario ad un serrato confronto alla ricerca di soluzioni per evitare che la situazione possa sfuggire di mano.

Le difficoltà maggiori erano state segnalate dall’Asp, che gestisce le case residenze anziani (cra) pubbliche di Medicina e la Fiorella Baroncini (ex Rsa) e Cassiano Tozzoli (casa Alzhaimer) di Imola, 173 posti in tutto, e da Solco Prossimo, cooperativa alla quale fanno capo le cra accreditate di Tossignano e Fontanelice. Ma i casi di positività e quarantena sono a macchia di leopardo un po’ in tutte le 41 strutture pubbliche, private e accreditate del territorio, così come le carenze di personale.

Questo il quadro di una situazione che il sindaco di Imola, Marco Panieri, che rappresenta il circondario in sede di Conferenza socio-sanitaria metropolitana, ha racchiuso in una comunicazione in Consiglio comunale lo scorso 23 novembre. «Le criticità non sono legate alla gestione dei malati in struttura, ma alle positività subentranti riscontrate nel personale di assistenza che faticano a trovare sostituzioni. Questo indebolisce gli organici delle residenze, proprio nel momento in cui sono chiamate ad operare uno sforzo suppletivo». Ad oggi l’Ausl ha provveduto anche con le proprie risorse a sopperire, ma il gran numero di personale ospedaliero risultato positivo e quindi in quaran- tena, «non consente di poter disporre nell’immediato di numeri sufficienti» continua Panieri. Ecco perché si sta incrementando sempre più il reperimento delle figure necessarie. «È del tutto evidente che bisogna potenziare gli organici presso le residenze se si vuole reggere questa seconda ondata» ha concluso il sindaco. (l.a.)

Ulteriori approfondimenti sull’argomento Coronavirus su «sabato sera» del 26 novembre.

Nella foto: la cra Venturini  

Coronavirus, contagi e difficoltà nelle strutture socio-sanitarie. Il sindaco Panieri: «Potenziare organici nelle cra»

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast