Posts by tag: csi

Sport 5 Settembre 2020

Corsi Csi, parla la responsabile Silva Scagnetto: «C’è voglia di normalità, portiamo tutti a camminare»

«Pronti, ripartenza, via»: è questo il sottotitolo presente sul volantino che annuncia i nuovi corsi del Csi di Imola. Un segnale chiaro e netto della volontà di tornare a svolgere ogni attività come prima del virus. «C’è grande voglia di normalità da parte di tutti – ammette Silva Scagnetto, responsabile dei corsi del Csi Imola -. Sappiamo che bisogna convivere con questo virus, ma tanta gente vuole tornare a fare la vita di prima, pur con tutte le precauzioni del caso».

Quando inizieranno i corsi?

«Il via ufficiale sarà datato lunedì 28 settembre, ma dal 14 al 19 effettueremo le prove, con lezioni gratuite per i possibili interessati. Abbiamo confermato tutti i corsi dello scorso anno. Oltre a quelli più classici, che comprendono la ginnastica dolce e le discipline olistiche (pilates, posturale e yoga), organizziamo due corsi che non hanno eguali, o quasi, nel territorio imolese: parlo del jump e del walking. In entrambi si utilizza un tappetino, ma nel caso del jump si tratta di un tappeto elastico, sul quale si fa un lavoro aerobico senza caricare eccessivamente a livello mu- scolare; nel walking, invece, tramite un tappetino statico si vanno a simulare percorsi ad andature diverse. Poi due volte al mese programmiamo delle uscite trekking, chiamate “Conosci il tuo territorio”, nelle quali esploriamo le valli nel circondario imolese. Vogliamo portare le persone a camminare, è il nostro obiettivo». (an.cas.)

L’articolo completo su «sabato sera» del 3 settembre.

Corsi Csi, parla la responsabile Silva Scagnetto: «C’è voglia di normalità, portiamo tutti a camminare»
Cronaca 7 Gennaio 2020

L'attività motoria per alcune malattie ora la prescrive il medico. Come funziona l'Ama

Anche l”attività motoria può diventare una terapia per alcuni tipi di malattie. In particolare l”Attività motoria adattata (Ama), che è un”attività studiata proprio per alcune patologie e che può essere utile al termine di un percorso riabilitativo per mantenere le funzionalità recuperate. Insomma, non una terapia in senso stretto, ma comunque un”attività che deve essere prescritta dal medico di base oppure dal medico specialista e somministrata, se così si può dire, da personale formato e certificato.

La prescrizione dell”Ama da parte dei medici, anche di quelli sportivi, è stata promossa dalla Regione Emilia-Romagna e nel territorio imolese sono nati alcuni progetti in tal senso, a cominciare dall”adesione al programma regionale «Trapianto, attività fisica e sport», coordinato dal Centro trapianti dell”Emilia Romagna, in base al quale è stata avviata la prescrizione di questo tipo di attività. Il progetto prevede che sia il nefrologo del reparto di Nefrologia e dialisi dell”ospedale di Imola a selezionare le persone sottoposte a trapianto di rene o in attesa di riceverlo per inviarle al medico dello sport cui tocca il compito di fare la valutazione funzionale e prescrivere l”attività motoria, in considerazione del fatto che è provata scientificamente la possibilità di migliorare, attraverso un”attività fisica personalizzata, diverse malattie che possono colpire questi pazienti, dalle patologie cardiovascolari all”obesità, dal diabete all”osteoporosi e alla sindrome metabolica. Inoltre, in generale chi svolge un”attività motoria spesso assume meno farmaci.

Venendo ad un”applicazione specifica, da un anno circa l”Ausl di Imola ha avviato un progetto pilota di Ama destinato a persone che soffrono di lombalgia cronica. Lo racconta il responsabile della Medicina sportiva dell”Ausl, Andrea Pezzoli, partendo dal presupposto che il mal di schiena è una patologia molto invalidante, ma l”esercizio fisico adatto può rappresentare un giovamento per chi ne soffre: «Grazie alla collaborazione del Csi Imola – spiega – abbiamo prima avviato alcuni corsi proposti direttamente dal fisiatra ai pazienti che, per le caratteristiche della loro patologia, potevano trarne beneficio. Da alcune settimane anche i medici di famiglia potranno prescriverla ai loro assistiti che soffrono di mal di schiena».

Chi somministra gli esercizi adeguati, poi, è personale specializzato laureato in Scienze e Tecniche dell’Attività Motoria Preventiva e Adattata il quale, come anticipato, deve essere formato e certificato. Le attività poi si svolgono non in strutture sanitarie, bensì nelle palestre riconosciute come «Palestre che promuovono salute per l’Attività Motoria Adattata», in linea con la delibera della Giunta Regionale 2127/2016 e l”attività praticata viene pagata direttamente dall”assistito. In sostanza, le palestre che intendono proporre l”Ama devono accreditarsi. «Le palestre che promuovono salute e attività motoria adattata, aderenti alla Rete Regionale dell’Emilia Romagna, hanno sottoscritto un codice etico e vi operano laureati in scienze motorie qualificati che si impegnano ad operare seguendo protocolli regionali specifici per patologia con programmi supervisionati dalla Medicina Riabilitativa e dalla Medicina dello sport della Ausl Imola, conclude infatti Pezzoli. 

Attualmente nel territorio dell”AUSL di Imola la palestre che aderiscono alla Rete regionale sono due entrambe a Imola: Csi Centro Sportivo Montericco (via Montericco, 5/A) e  Imola Palestra Free Time (via Turati, 2). Chi desidera sapere qual è la palestra accreditata più vicina può poi consultare il sito http://www.mappadellasalute.it/. (r.cr.)

La foto è tratta dal sito www.mappadellasalute.it

L'attività motoria per alcune malattie ora la prescrive il medico. Come funziona l'Ama
Sport 25 Maggio 2019

Calcio a 11 Amatori Csi, stasera in finale il derby di Zolino tra Dolce Vita e Atletico

Ci siamo: anche quest’anno il campionato Amatori Csi di calcio a 11 è arrivato al suo atto conclusivo. La cornice, questa volta, non sarà il Romeo Galli, «prenotato» dall’Imolese per i play-off: tutti al Calipari allora, impianto in Pedagna (alla Tozzona) che, stasera, sabato 25 maggio ospiterà le finali di Coppa e dei play-off. La serata si aprirà alle 19 proprio con l’ultimo atto della Coppa Csi, che vedrà di fronte le squadre che meglio si sono comportate ai play-out e hanno vinto le semifinali, disputate lunedì 20. Sfide che hanno premiato Asbi Imola e Bar Corona, che si sono imposte per 2-0 rispettivamente su Utensilmec e Pizzeria D’Azeglio.

Il piatto forte arriverà a seguire, con la finalissima dei play-off: prima qualificata il Dolce Vita Zolino (prima piazzata in campionato), che in semifinale ha regolato per 1-0 il Ponticelli (rete di Alberto Leanza, ex San Patrizio e Tozzona), mentre nella seconda semifinale l”Atletico Zolino ha superato 2-1 i campioni in carica di Sasso Morelli.

Ricordiamo che, in caso di parità al termine dei 70 minuti di gioco, si andrà direttamente ai calci di rigore. Curiosità a corollario: parallelamente alle finali del Calipari, oggi, si giocherà anche la «Coppa del Nonno» alla Stalla, con in campo le 6 squadre (diventate 5 per la rinuncia del Biancanigo) che non si sono qualificate per le semifinali tra play-off e play-out. Finale della competizione sabato 1 giugno, sempre alla Stalla, alle 15. (r.s.)

Nella foto: una fase della finale dello scorso anno

Calcio a 11 Amatori Csi, stasera in finale il derby di Zolino tra Dolce Vita e Atletico
Sport 15 Settembre 2018

Calcio amatori Csi, oggi riparte la caccia ai campioni del Sasso Morelli

Parte oggi, sabato 15 settembre,  il campionato amatori di calcio a 11 del Csi, che quest’anno vede ai nastri di partenza 14 squadre divise in un unico girone (che giocherà partite di sola andata), con la sola new entry dell’Amatori Castello al posto di San Martino in Pedriolo.

Questo è il programma del primo turno in programma tra sabato pomeriggio e lunedì sera. Oggi: Sogno Realtà – Amatori Castello (Zello, 15). Lunedì 17: Ponticelli – Atletico Zolino (Ponticelli 2, 20.30), Sasso Morelli – Bar Corona (Sasso M., 20.45), Borgo Tossignano – Asbi Imola (Borgo Tossignano, 20.45), Mordano – Pizzeria D’Azeglio (Mordano, 21), Dolce Vita – Biancanigo (Zolino, 21), Casola Canina – Utensilmec (Casola Canina, 21).

p.p.

Nella foto: la gioia della Gb Motors Sasso Morelli a fine gara con la coppa

Calcio amatori Csi, oggi riparte la caccia ai campioni del Sasso Morelli
Sport 21 Giugno 2018

Calcio Amatori Csi, Sasso Morelli è campione per la settima volta

La settima meraviglia di Sasso Morelli. Non c’è nulla da fare: la Gb Motors non vuole proprio abdicare e anche quest’anno si è aggiudicata il campionato Amatori Csi a 11, battendo Ponticelli nella finale disputata sabato scorso al Romeo Galli.

Una gara non bellissima, con poche emozioni e chiusa sullo 0-0: ai rigori ha avuto la meglio Sasso (proprio con in semifinale con il Dolce Vita Zolino), che ha vinto 4-1 con le trasformazioni di Dima, Poggiali, Poggi e Gaddoni (solo Mirri in rete per la squadra di Bartolini). «Non c’è una formula magica per continuare a vincere – spiega Marco Menghi, uno dei leader storici della Gb Motors -. Noi abbiamo un gruppo solido e tanta esperienza, che in un campionato Amatori paga sempre. Credo che la verve fisica serva il giusto: il trascorso calcistico fa tanta differenza sui dettagli, specialmente nelle finali. E’ già successo in passato che qualcuno si squagliasse proprio nelle partite decisive. C’è da dire che questo campionato Amatori è molto particolare: non ci sono più i connotati di una volta, adesso è pieno di giovani che magari non hanno più voglia di prendere un impegno in categoria e preferiscono venire a giocare con gli amici. C’è molto da riflettere, noi preferiamo continuare a seguire la nostra linea».

Quest’anno non è stato semplice trionfare: vittoria ai rigori sia in semifinale che in finale.

«Non è stato facile perché comunque abbiamo affrontato due squadre valide. Inoltre, soprattutto in finale, ci mancavano 3-4 giocatori importanti. Sinceramente mi auguro che in futuro sarà sempre più dura, altrimenti c’è qualcosa che non va…».

Avete finito la gara con tutti Over 40 in campo: serve un ricambio generazionale per restare ai vertici la prossima stagione?

«Direi proprio di sì: c’erano 21 anni di media di differenza in finale. Per alcuni di noi, io compreso, è arrivato il momento di appendere le scarpe al chiodo e fare giocare i più freschi. In finale sono stato inguardabile, non avevo recuperato ancora dalla partita di martedì nel torneo Over 40 di Sasso. Per quanto riguarda l’anno prossimo, Fabio Paterna e Manuel Tossani saranno dei nostri; vedremo poi se riusciremo a inserire un paio di giovani».

an.cas.

Nella foto: la gioia della Gb Motors Sasso Morelli a fine gara con la coppa

Calcio Amatori Csi, Sasso Morelli è campione per la settima volta
Sport 15 Giugno 2018

Calcio amatori, al Romeo Galli l'ultimo atto con la finale tra Ponticelli e Sasso Morelli

Volti nuovi contro vecchie volpi: Ponticelli – Sasso Morelli è l’ultimo atto del campionato amatori Csi 2018. Anche quest’anno lo stadio Romeo Galli di Imola sarà il palcoscenico perfetto per la finalissima del calcio minore locale, con calcio d’inizio alle 21. L’antipasto sarà dato dalla Coppa Csi (sfida tra le vincenti dei play-out), con l’Atletico Zolino che sfiderà Tra Sogno e Realtà di Zello (ore 19).

A disputarsi il titolo principale saranno la grande rivelazione di questa stagione, il Ponticelli, e i soliti noti della Gb Motors Sasso Morelli, alla decima finale negli ultimi 10 anni. A presentare la finale sono proprio i due mister, Gabriele Bartolini e Matteo Nicoli. «In semifinale non siamo stati brillanti come al solito – spiega Bartolini, allenatore-giocatore del Ponticelli -. La partita contro San Prospero è stata equilibrata, ma entrambe le squadre non si sono espresse al meglio, forse perché timorose, dal momento che la posta in palio era alta e la finale era un obiettivo che nessuno dei due aveva ad inizio stagione».

La vostra stagione è stata quasi perfetta e sorprendente.

«Probabilmente all’inizio dell’anno nessuno ci considerava tra i favoriti per arrivare in finale, visto il nostro punto di partenza. L’anno scorso è stato il peggiore da quando abbiamo ricominciato a giocare il campionato amatori. Prima erano arrivate 3 semifinali in altrettante stagioni e quest’anno l’obiettivo era rientrare nelle prime 4. Abbiamo ritrovato lo spirito dei primi anni, unendo un buon gioco e la voglia di fare. La differenza, però, la fanno due attaccanti di buon livello: Mirri e Amadori hanno fatto più di 20 gol in due».

Come arrivate alla finale?

«Più sereni rispetto a come abbiamo affrontato la semifinale, dove ci mancavano tre titolari, io compreso. Ora abbiamo centrato un bel traguardo e abbiamo tutto da guadagnare. Mancherà sicuramente Alberti, mentre in dubbio ci siamo io e Amadori: io devo recuperare da una brutta meningite virale, mentre il nostro attaccante ha un impegno che probabilmente non riesce a rimandare».

Chi è favorito?

«Sasso Morelli, perché ha maggiore esperienza e abitudine a giocare queste partite. Noi dalla nostra abbiamo un gran gruppo e siamo un po’ più giovani: speriamo basti».

Sul pronostico è d’accordo il mister della Gb Motors, Matteo Nicoli, che l’anno scorso ha esordito sulla panchina di Sasso Morelli, vincendo il campionato. «Onestamente anch’io vedo leggermente favoriti noi, vista la caratura dei giocatori. Però va detto che quest’anno con Ponticelli abbiamo fatto 3 partite e nessuna vittoria, quindi non sarà certamente facile».

Stessa domanda fatta al mister avversario: come arrivate a questa finale?

«Ci saranno tante assenze, ma abbiamo una rosa molta ampia. Il portiere titolare, Matteo Venturini, si sposa, ma saranno out anche lo stesso Casadio, al proprio addio al celibato, Figna, espulso in semifinale, e Alan Alessandrini, che si è stirato contro Zolino. Resto comunque molto fiducioso».

an.cas.

L”articolo completo su «sabato sera» del 14 giugno.

Nella foto: da sinistra Gabriele Bartolini, allenatore-giocatore del Ponticelli e Matteo Nicoli, allenatore della Gb Motors Sasso Morelli

Calcio amatori, al Romeo Galli l'ultimo atto con la finale tra Ponticelli e Sasso Morelli

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast