Posts by tag: liberazione

Cronaca 4 Maggio 2022

Liberazione, grande partecipazione degli studenti alle celebrazioni a Montecalderaro e Montecerere

Grande partecipazione degli alunni delle classi quinte delle scuole primarie Sassatelli e Don Milani, nella mattinata di ieri, alle celebrazioni per la Liberazione a Montecalderaro e Montecerere, luoghi della Linea Gotica.  All”incontro, erano presenti gli assessori Barbara Mezzetti e Giuliano Giordani e altri rappresentanti delle istituzioni e delle associazioni. Al termine della manifestazione, merenda per tutti i ragazzi.

Il programma delle iniziative per il 77° anniversario della Liberazione proseguirà domenica 8 maggio con la Commemorazione dei Fatti di Case Grizzano, dei Caduti del Gruppo di Combattimento Folgore. Il ritrovo è alle ore 9 alla Rotonda Paracadutisti Nembo (incrocio via Moro-via Tanari) per la commemorazione dei Caduti del Gruppo di Combattimento Folgore; quindi trasferimento a Case Grizzano per la commemorazione dei fatti del 19 aprile 1945 e dei Caduti della Folgore (via Ca” Masino). Infine dal 13 al 15 maggio una delegazione di Castel San Pietro Terme parteciperà all”incontro Internazionale al lager nazista di Mauthausen e alla manifestazione commemorativa nell”ambito dei Viaggi d”Istruzione a cura di Aned. (r.cr.)

Foto dal Comune di Castel San Pietro

Liberazione, grande partecipazione degli studenti alle celebrazioni a Montecalderaro e Montecerere
Cronaca 30 Aprile 2022

Liberazione, a Imola la celebrazione al monumento a ricordo dei lavoratori della Cogne

Sono proseguite questa mattina le iniziative promosse dal Comune di Imola, insieme all’Anpi e al Cidra, per ricordare il 77° anniversario della Liberazione e rendere onore alla Medaglia d’Oro al valor militare per attività partigiana di cui Imola si fregia.

Sì è infatti svolta la cerimonia al «Monumento a ricordo dei lavoratori della Cogne caduti per antifascismo e Resistenza, caduti in guerra, vittime civili e del lavoro», posto all’incrocio fra via Cogne e via Serraglio, nella zona industriale. Sono intervenuti, fra gli altri, Pierangelo Raffini, assessore alle Attività produttive del Comune di Imola, Gabrio Salieri, presidente Anpi Imola e rappresentanti sindacali, che hanno deposto una corona al monumento. In precedenza, Nicholas Stefani e ?Simone Gardella, studenti della classe 5ATA dell’Istituto Superiore Alberghetti, coordinati dal prof. Andrea Pagani, hanno reinaugurato il monumento, nell’ambito del progetto “Quando un posto diventa un luogo”.  (r.cr.)

Foto concessa dal Comune

Liberazione, a Imola la celebrazione al monumento a ricordo dei lavoratori della Cogne
Cronaca 30 Aprile 2022

Imola ha ricordato Livia Venturini, Maria Zanotti e le donne della Resistenza

Si è svolta ieri mattina, nell’angolo piazza Matteotti-via Emilia, la cerimonia commemorativa con la deposizione di un mazzo di fiori alla lapide di Maria Zanotti e Livia Venturini, uccise il 29 aprile 1944, durante la manifestazione di donne in piazza Matteotti organizzate nei “Gruppi di difesa” per reclamare dalle autorità comunali la distribuzione di generi razionati, dai militi della Gnr fascista intervenuti per impedire l’accesso al palazzo comunale. A seguire, è stato deposto un mazzo di fiori alla lapide dedicata alle donne della Resistenza posta nell’aiuola davanti alla stazione ferroviaria.

Nella fotografia del Comune di Imola, la cerimonia in piazza Matteotti

Imola ha ricordato Livia Venturini, Maria Zanotti e le donne della Resistenza
Cronaca 23 Aprile 2022

Liberazione, visita della console generale di Polonia a Imola e Castel San Pietro

Visita a Imola, giovedì 21 aprile, della console generale di Polonia in Milano Anna Golec-Mastroianni, per rendere omaggio l II Corpo d’Armata polacco a cui è dedicato il monumento nell”area vedere intitolata al generale Wladislaw Anders, comandante del II Corpo d”armata polacco che ha liberato Imola il 14 aprile del 1945. «Grazie per il bel giardino che avete creato, che è molto significativo, perché in questo modo la memoria viene vissuta tutti i giorni – ha commentato –. Sono contenta dell’accordo di collaborazione tra la Città di Imola e la Città di Pila e continueranno le iniziative congiunte fra Imola e la Polonia, con nuovi progetti, come quello di esporre ad Imola la mostra dedicata alla storia dell’inno della Polonia». «Una cerimonia semplice ma molto sentita, in nome di quel legame stretto che unisce Imola al popolo polacco – aggiunge Marco Panieri, primo cittadino –, anche attraverso l’associazione Eredità e memoria».

Nello stesso giorno la console si è recata anche a Castel San Pietro. Ad accoglierla il sindaco Fausto Tinti. «Sono trascorsi ormai 77 anni da quando il Secondo Corpo d”Armata Polacco liberò la città ed è da allora che siamo uniti da una profonda amicizia con i rappresentanti del popolo polacco» ha sottolineato il sindaco Tinti rivolgendosi alla console Anna Golec-Mastroianni. (r.cr.)

Nella foto: la cerimonia a Imola e a Castel San Pietro

Liberazione, visita della console generale di Polonia a Imola e Castel San Pietro
Cronaca 16 Aprile 2022

Medicina celebra il 77° anniversario della Liberazione della città

La città di Medicina, Medaglia d’Argento al Merito Civile, ha celebrato oggi, sabato 16 aprile, il 77° Anniversario della sua Liberazione rendendo omaggio ai caduti, civili e militari, che persero la vita in nome della Libertà.

Il 16 aprile 1945 Medicina venne liberata dalle truppe alleate del 14°/20° King’s Hussars e del 2°/6° Fucilieri Gurkha (reggimenti inquadrati nella 43° Brigata Autotrasportata Gurkha). Alle 19.45 di quel giorno i carri armati entrarono in paese e trovarono fin da subito una fitta resistenza nemica, il 1° Corpo tedesco paracadutisti. Gli scontri durarono fino alla mezzanotte, raggiungendo anche il combattimento corpo a corpo. Le truppe tedesche subirono ingenti perdite: 159 fra morti e feriti e 80 prigionieri. I combattimenti si spostarono poi nei pressi del Torrente Gaiana dove i tedeschi avevano costituito l’ultima linea di difesa. Dopo tre giorni di sanguinosi scontri il nemico fu battuto. (r.cr.)

Foto concessa dal Comune di Medicina

Medicina celebra il 77° anniversario della Liberazione della città
Cronaca 14 Aprile 2022

Imola ha celebrato il 77° anniversario della Liberazione della città

Tante iniziative in programma oggi a Imola per celebrare il 77° anniversario della Liberazione.

La giornata si è aperta con la deposizione di una corona al monumento a ricordo dei caduti e del contributo alla liberazione del territorio imolese del Gruppo combattimento Friuli all’incrocio tra via Puccini e via Baruzzi nel quartiere Pedagna, la deposizione di una corona al monumento a ricordo dei caduti e del contributo alla liberazione del territorio imolese della Brigata ebraica in via Fratelli Rosselli all’autodromo, e la deposizione di una corona al monumento II Corpo d’Armata polacco e la deposizione di una corona e posa di un mazzo di fiori al monumento dell’Orso Wojtek al giardino Generale Anders.

A seguire, la consegna degli attestati ad honorem ai familiari dei partigiani caduti al Teatro dell’Osservanza, e l’animazione delle tre piazze del centro storico con voci, suoni e cronache della Liberazione a Imola a cura del Cidra. (lu.ba.)

Nella foto: la deposizione di una corona all’incrocio tra via Puccini e via Baruzzi nel quartiere Pedagna

Imola ha celebrato il 77° anniversario della Liberazione della città
Cronaca 24 Settembre 2021

Inaugurata a Imola la statua dedicata al generale Anders

È stata inaugurata ieri mattina la statua bronzea dedicata al generale Anders del 2° Corpo d’Armata polacco, che durante la Seconda guerra mondiale contribuì a liberare anche Imola dal nazifascismo.

Alla cerimonia, oltre al sindaco Marco Panieri ed all’ambasciatrice polacca, senatrice Anna Maria Anders, anche i rappresentanti dell’associazione imolese Eredità e Memoria che ha curato l’iniziativa.

La scultura, nel Giardino Anders in via della Resistenza a Imola, è stata realizzata da Luigi Enzo Mattei, autore delle tre opere artistiche presenti nel giardino e dedicate al generale, ai suoi soldati e alla mascotte, l’orso Wojtek. Inoltre, sotto il portico del Vescovado è allestita la mostra «L’Armata di Anders: il cammino della speranza», visitabile gratuitamente giovedì 23 e sabato 25 settembre, dalle ore 10 alle 12. (r.cr.)

Nella foto (Isolapress): l’inaugurazione della statua dedicata al generale Anders

Inaugurata a Imola la statua dedicata al generale Anders
Cronaca 24 Settembre 2021

Camminata, cerimonie e musica per ricordare la battaglia di Ca’ di Guzzo e la liberazione di Castel del Rio

Il 77° anniversario della battaglia di Ca’ di Guzzo e della liberazione di Castel del Rio ad opera delle truppe alleate saranno ricordati domenica 26 settembre, su iniziativa delle sezioni Anpi di Castel del Rio, di Imola e di Castel San Pietro e del Comune di Castel del Rio.

Primo appuntamento della giornata è l’ormai tradizionale camminata, con ritrovo alle ore 7.30 al parcheggio della Bocciofila di Imola e alle 8.30 alla curva del Montale (dopo Belvedere). Per informazioni: tel. 335 6411488 (Romano Bacchilega). Alle ore 9.45 ritrovo e posa di una corona presso il monumento e i resti dell’edificio di Ca’ di Guzzo, a cui seguirà la posa di una corona alla stele a ricordo di Gianni Palmieri (Medaglia d’oro al valor militare). Alle 11.15 ritrovo presso il monumento di Belvedere. In attesa del rientro dei camminatori è prevista un’azione teatrale, in collaborazione con l’associazione ExtraVagantis e l’Anpi di Imola, con musica di Maurizio Piancastelli. Interverranno Gabrio Salieri (presidente Anpi Imola), Enrico Alpi (presidente Anpi Castel del Rio), Alberto Baldazzi (sindaco di Castel del Rio) e Fabrizio Castellari (vicesindaco di Imola). Per ragioni relative alla sicurezza contro il Coronavirus, anche quest’anno non è possibile pranzare presso il Centro sociale di Belvedere.

La giornata si concluderà a Castel del Rio alle ore 18.30, quando avrà luogo la cerimonia organizzata da Comune, Anpi e Museo della Guerra, con deposizione di corone ai piedi del monumento alla Resistenza e del monumento in ricordo dei caduti dei Gruppi di combattimento Folgore, Nembo e San Marco per ricordare la liberazione del paese, primo comune della provincia di Bologna a essere liberato dagli eserciti alleati. (r.cr.)

Nella foto (dal sito del Cai di Imola): i ruderi di Ca’ di Guzzo

Camminata, cerimonie e musica per ricordare la battaglia di Ca’ di Guzzo e la liberazione di Castel del Rio
Cronaca 22 Settembre 2021

Zattaglia, anche il vicesindaco di Imola alla cerimonia per ricordare i caduti

Anche il vicesindaco di Imola Fabrizio Castellari è intervenuto sabato scorso a Zattaglia alla tradizionale cerimonia commemorativa per ricordare la Liberazione e per onorare la memoria di quanti hanno sacrificato la loro vita combattendo in quei lunghi mesi di 76 anni fa.

La cerimonia si è svolta al Sacrario della Friuli, presso il cimitero di Zattaglia, ed è stata organizzata dai Comuni di Brisighella, Casola Valsenio e Riolo Terme, assieme all’Associazione nazionale reduci della Friuli, con la collaborazione della Divisione Vittorio Veneto, Brigata Aeromobile Friuli e del 66° Reggimento Aeromobile Trieste. (lo.mi.) 

Nella foto: un momento della commemorazione a Zattaglia

Zattaglia, anche il vicesindaco di Imola alla cerimonia per ricordare i caduti
Cronaca 24 Aprile 2021

Festa Liberazione, Imola lustra la sua medaglia d’oro. Il programma delle celebrazioni del 25 aprile

Imola, Città medaglia d’oro al valor militare per attività partigiana, è pronta per le celebrazioni del 76° anniversario della Liberazione in programma domani, domenica 25 aprile.

A partire dalle 11, il sindaco Marco Panieri, alla presenza del presidente dell’Anpi Imola, Gabrio Salieri, deporrà una corona ai piedi del Monumento al Partigiano, in piazzale Leonardo da Vinci. Saranno presenti anche le forze dell”ordine, il presidente del Coordinamento associazioni d’arma imolesi, Franco Camaggi e la Banda Musicale Città di Imola. Sempre domani, personale incaricato posizionerà corone di fiori all’interno della Rocca sforzesca, alla lapide a ricordo dei partigiani e antifascisti detenuti e torturati in Rocca; all’esterno della sede dell’Anpi, alla lapide dei partigiani ed antifascisti caduti e fucilati a Bologna; nell’androne del Municipio ed alla lapide dei caduti in guerra. (da.be.)

Nella foto: le celebrazioni davanti al Comune per la Liberazione di Imola del 14 aprile 

Festa Liberazione, Imola lustra la sua medaglia d’oro. Il programma delle celebrazioni del 25 aprile

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA