Posts by tag: nuoto

Sport 12 Febbraio 2019

Ilaria Bianchi favorevole alla Champions del nuoto: «Più soldi per i campioni»

Viva la revolución! Una nuova era ha inizio, con quella che gli addetti ai lavori hanno già ribattezzato la «Champions League del nuoto». Sta infatti prendendo forma la Isl (International Swimming League), un nuovo circuito di gare (totalmente esterno alla Fina) lanciato dal magnate ucraino Konstantin Grigorishin e che gode già del pieno sostegno di atleti del calibro di Federica Pellegrini, Adam Peaty, Chad Le Clos, Katinka Hosszu e Sarah Sjöström. Il motivo è presto detto: guadagni superiori e una maggiore visibilità della disciplina. Dunque, rivoluzione: il nuovo circuito di gare sarà alternativo alla Fina, quindi non ci saranno sovrapposizioni. La neonata competizione si basa su una formula che vedrà coinvolte 12 squadre, corrispondenti a città europee e statunitensi, ma ogni team potrà avere al suo interno atleti di ogni nazionalità.

In ciascun appuntamento le squadre dovranno ottenere punti per la propria compagine e le migliori quattro del Vecchio Continente sfideranno le migliori rappresentative degli States nell’ultimo evento: le semifinali e finali dal 17 al 22 dicembre 2019, al Mandalay Bay Events Center di Las Vegas. «L’obiettivo di Grigorishin è rendere il nuoto più interessante di quanto non lo sia ora – spiega la castellana Ilaria Bianchi -. Gli atleti devono essere più indipendenti ed è giusto che i big guadagnino di più. Oggi la Fina paga 5.000 dollari un oro mondiale: una miseria se facciamo un confronto con sport più popolari, come il calcio. Inoltre, ogni atleta può avere al massimo uno sponsor per evento. In questo modo c’è una specie di dittatura e i migliori atleti del nostro sport hanno deciso di dire basta. Tutti crediamo che questo nuovo competitor obbligherà la Fina a modificare il proprio modo di fare: se la Isl ha montepremi più alti, perché partecipare agli eventi della Federazione Internazionale?».

Una situazione particolare.

«Direi abbastanza ridicola. Per fortuna la Federazione Italiana riconosce qualcosa a noi atleti; non siamo a livelli di uno sport professionistico, dobbiamo entrare nei gruppi sportivi militari per vivere, ma è pur sempre meglio di nulla. La Federazione greca, ad esempio, non dà un euro agli atleti: tutti lavorano».

La Fina non ha preso bene questa rivoluzione, giusto?

«Assolutamente no. All’inizio c’è stato uno scontro molto duro tra le parti, tanto che nel periodo natalizio la Fina ha fatto saltare un evento organizzato a Torino da Grigorishin, minacciando di squalifica gli atleti che vi avrebbero partecipato. Ora la situazione si è un po’ calmata, nel senso che la Federazione Internazionale ha dovuto alzare le mani: non squalificherà i suoi migliori atleti, si è resa conto di non poter competere a livello economico con questo magnate».

Sembra che tu sia del tutto favorevole a questo nuovo circuito.

«Sì, credo sia una bella ventata d’aria fresca per il nostro sport. Non so se porterà al professionismo a tutti gli effetti, ma è un passo importante. Purtroppo io non potrò godermi gli effetti per tanti anni, visto che sono nella seconda parte della carriera…». (an.cas.)

L”articolo completo su «sabato sera» del 7 febbraio.

Nella foto: Ilaria Bianchi

Ilaria Bianchi favorevole alla Champions del nuoto: «Più soldi per i campioni»
Sport 12 Dicembre 2018

Mondiali in vasca corta, bronzo per Martina Carraro nei 50 rana

Medaglia di bronzo per Martina Carraro nei 50 rana ai Mondiali in vasca corta in corso di svolgimento a Hangzhou, in Cina.

La 25enne genovese, che si allena a Imola insieme al compagno Fabio Scozzoli, ha chiuso la gara 29””59, un ottimo tempo che le ha permesso anche di ritoccare ulteriormente il record italiano. Davanti a lei solo la giamaicana Alia Atkinson (29″05) e la lituana Ryta Meilutyte (29″38). (d.b.)

Nella foto (dal profilo Instagram personale): Martina Carraro

Mondiali in vasca corta, bronzo per Martina Carraro nei 50 rana
Sport 10 Dicembre 2018

Da domani i Mondiali in vasca corta di nuoto. Scozzoli e le tre dame alla conquista della Cina

Tutti i big del nuoto azzurro sono pronti per i Mondiali in vasca corta in programma ad Hangzhou da domani, martedì 11, al 16 dicembre. In vasca ci sarà sicuramente Fabio Scozzoli, apparso in grande forma agli Assoluti invernali di Riccione e voglioso di riprendersi una medaglia dopo il bronzo canadese nel 2016, oltre a Martina Carraro, Carlotta Zofkova e Ilaria Bianchi, mentre non è stata convocata Alessia Polieri.

Ilaria, a Windsor 2016 non c’eri. In Cina ti dai qualche obiettivo?

«Non ho grandi idee di chi possa fare i Mondiali in vasca corta quest’anno. Una volta che sarò là, vedrò la entry list e capirò quali tempi serviranno per centrare una medaglia, che sarebbe una bella soddisfazione. L’anno scorso agli Europei di Copenaghen è arrivato un bell’argento; spero di poter andare sul podio anche ai Mondiali, ma sicuramente non sarà facile».

Possiamo considerarti competitiva anche nei 200?

«Sì, anche se quando non sono al top della forma fisica faccio un po’ fatica a gestire la gara, cosa che invece mi riesce molto bene nei 100, dove sono più abituata». (an.cas.)

L”articolo completo su «sabato sera» del 6 dicembre.

Nella foto: la staffetta 4×50 misti con Ilaria Bianchi e Federica Carraro

Da domani i Mondiali in vasca corta di nuoto. Scozzoli e le tre dame alla conquista della Cina
Sport 2 Dicembre 2018

Agli Assoluti in vasca corta di Riccione brillano Fabio Scozzoli, Alessia Polieri e Martina Carraro

Si sono conclusi ieri, sabato 1° dicembre, gli Assoluti invernali in vasca corta a Riccione, evento che è servito anche per affinare la preparazione degli atleti in vista della rassegna mondiale in programma ad Hangzhou, in Cina, dall”11 al 16 dicembre.

Nella due giorni romagnola grande protagonista Fabio Scozzoli che ha conquistato il titolo italiano sia nei 50 rana (25”99) che nei 100 rana (57”17). Oro anche per Alessia Polieri nei 200 farfalla (2”07”39) dove ha preceduto di soli nove centesimi la castellana Ilaria Bianchi. La stessa atleta di Castel San Pietro, poi, si è portata a casa altri due argenti: nei 50 farfalla (26”33) con il gradino più alto del podio che le è sfuggito di un solo centesimo e nei 100 farfalla (57”20) e sempre alle spalle di Elena Di Liddo. Doppio titolo italiano anche per Martina Carraro che non ha avuto rivali nei 100 rana (1”05”86) e nei 50 rana (30”19). (d.b.)

Nella foto (dalla pagina facebook di Alessia Polieri): l”atleta imolese con la medaglia d”oro al collo

Agli Assoluti in vasca corta di Riccione brillano Fabio Scozzoli, Alessia Polieri e Martina Carraro
Sport 13 Agosto 2018

Nuoto, Ilaria Bianchi centra il nuovo record italiano nei 100 farfalla

Dopo la medaglia sfumata per pochi centesimi a Glasgow, Ilaria Bianchi ieri, a Roma, si è parzialmente rifatta vincendo il campionato italiano estivo di categoria e centrando soprattutto il nuovo record tricolore nei 100 farfalla.

La nuotatrice castellana, infatti, ha limato il 57””27 siglato da lei stessa alle Olimpiadi di Londra 2012, chiudendo la gara in 57””22, tempo che se fatto ai recenti Campionati Europei le avrebbe regalato la medaglia d”argento alle spalle della vincitrice svedese Sarah Sjoestroem.

r.s.

Nella foto: Ilaria Bianchi

Nuoto, Ilaria Bianchi centra il nuovo record italiano nei 100 farfalla
Sport 8 Agosto 2018

Europei di nuoto, Fabio Scozzoli conquista l’argento nei 50 rana

Dopo il bronzo nella staffetta 4×100  mista mista, ecco un’altra medaglia per Fabio Scozzoli ai Campionati Europei di nuoto in vasca lunga in corso a Glasgow. Il nuotatore forlivese dell’Imolanuoto con il tempo di 26”79 ha, infatti, conquistato l’argento nei 50 rana dietro al fenomeno britannico Adam Peaty.

r.s.

Nella foto (dalla sua pagina facebook): Fabio Scozzoli

Europei di nuoto, Fabio Scozzoli conquista l’argento nei 50 rana
Sport 7 Agosto 2018

Europei di nuoto, terzo posto e record italiano per Carlotta Zofkova nei 100 dorso

Dopo il bronzo di ieri di Fabio Scozzoli, oggi anche Carlotta Zofkova è salita sul terzo gradino del podio agli Europei di nuoto in vasca lunga in corso a Glasgow.

La portacolori dell”Imolanuoto ha conquistato la medaglia nei 100 dorso con il tempo di 59””61 (nuovo record italiano) dietro alla russa Fesikova e alla britannica Davies.

r.s.

Nella foto: Carlotta Zofkova

Europei di nuoto, terzo posto e record italiano per Carlotta Zofkova nei 100 dorso
Sport 6 Agosto 2018

Europei di nuoto, bronzo per Fabio Scozzoli nella staffetta 4×100 mista mista

Nella giornata di oggi, ai Campionati europei di nuoto in vasca lunga di Glasgow, Fabio Scozzoli ha conquistato la medaglia di bronzo nella 4×100 mista mista.

La formazione azzurra, oltre al ranista dell”Imolanuoto, schierava in vasca Margherita Panziera (dorso), Elena Di Liddo (farfalla) e un super Miressi (stile libero) che nell”ultima frazione ha guidato la rimonta recuperando dal settimo posto e chiudendo con il tempo record (italiano) di 47””60, alle spalle della Gran Bretagna e della Russia.

r.s.

Nella foto: Fabio Scozzoli

Europei di nuoto, bronzo per Fabio Scozzoli nella staffetta 4×100 mista mista
Sport 3 Agosto 2018

Nuoto, Ilaria Bianchi e i portacolori dell'Imolanuoto in vasca agli Europei di Glasgow

Tutti a caccia di una medaglia. Ben 5 atleti, tra imolesi e «acquisiti», sono pronti per i Campionati Europei 2018, in programma da oggi al 9 agosto al Tollcross International Swimming Centre di Glasgow: ai soliti Scozzoli, Bianchi e Polieri, si sono aggiunti una rediviva Zofkova (qualificata per la rassegna continentale al Sette Colli) e l’ultima arrivata in casa Imolanuoto, la genovese Martina Carraro.

La più esperta del gruppo è certamente Ilaria Bianchi, al quarto Europeo in vasca lunga (a cui se ne aggiungono 6 in corta). La castellana, medaglia di bronzo a Berlino 2014 e Londra 2016 dietro a Sjoestroem e Ottesen (in quest’ordine in Inghilterra, a posizioni invertite in Germania), cercherà di confermarsi anche a Glasgow. Un’impresa difficile: non tanto per il livello della Bianchi, da quasi un decennio ormai al top nei 100 farfalla, quanto per quello delle avversarie. Una lista a cui si è aggiunta da poco anche la pugliese Elena Di Liddo, strepitosa al Sette Colli con 57”38. «Elena è un’avversaria e uno stimolo in più per me – conferma Ilaria -. Non mi faccio troppo influenzare o buttare giù dal risultato di una gara: sono 10 anni che nuoto su questi tempi, vedremo se il suo è stato solo un exploit, oppure se si confermerà agli Europei». 

A pochi chilometri di distanza da Castel San Pietro, invece, si festeggia qualcosa di storico: mai l’Imolanuoto aveva portato 4 atleti ad una manifestazione di questo livello. «E’ una soddisfazione enorme per la società – spiega il tecnico Cesare Casella -, che è stata ripagata per l’impegno messo in questi anni per far sì che tutti gli atleti potessero raggiungere il proprio massimo livello. «Gli obiettivi spesso rischiano di offuscare il focus di atleta e allenatore. Fabio Scozzoli, così come tutti gli altri, deve pensare a fare il meglio possibile, concentrandosi sui dettagli, come ad esempio la partenza. La Polieri negli ultimi anni è cresciuta tantissimo, sia a livello tecnico che mentale, soprattutto nella gestione dell’approccio alle gare. Martina Carraro, invece, non la conoscevo dal punto di vista del lavoro quotidiano e mi ha fatto un’impressione splendida. Infine anche per la Zofkova è stato importante concentrarsi su se stessa e sui miglioramenti da fare, senza pensare troppo ai piazzamenti. Gli sforzi hanno pagato».

an.cas.

L”articolo completo e gli orari delle gare su «sabato sera» del 2 agosto.

Nella foto (Isolapress): il gruppo dell”Imolanuoto con il presidente Mirco Piancastelli (da sinistra), il tecnico Cesare Casella, i nuotatori Alessia Polieri, Martina Carraro e Fabio Scozzoli 

Nuoto, Ilaria Bianchi e i portacolori dell'Imolanuoto in vasca agli Europei di Glasgow
Sport 22 Giugno 2018

Giochi del Mediterraneo a Tarragona, i nostri quattro atleti a caccia di una medaglia

Nessun dubbio: il nuoto sarà lo sport di punta per la Nazionale azzurra ai prossimi Giochi del Mediterraneo, in programma a Tarragona (Spagna) da oggi, 22 giugno, al 1° luglio. Le gare in vasca si svolgeranno al Centro Acuático de Campclar da sabato 23 giugno a lunedì 25 (con la solita formula, batterie la mattina e finali al pomeriggio) e ci saranno molte aspettative sugli azzurri, per replicare l’ottima spedizione di Mersin (Turchia) di 5 anni fa (20 ori, 19 argenti e 12 bronzi), che ha permesso all’Italia di vincere per l’ennesima volta il medagliere (cosa che avviene continuativamente dal 2005). I nomi dei convocati sono davvero importanti: da Greg Paltrinieri a Simone Sabbioni, da Simona Quadarella a Margherita Panziera, senza dimenticarsi, ovviamente, i nostri big, ovvero Fabio Scozzoli, Alessia Polieri e la new-entry Martina Carraro. A casa, invece, Ilaria Bianchi, che ha preferito restare a Bologna ad allenarsi con Fabrizio Bastelli in ottica Settecolli.

Anche la pallamano però sarà protagonista in terra spagnola. Il mordanese Davide Bulzamini, ex Romagna che nell’ultimo anno ha giocato nella seconda lega francese, è stato convocato in maglia azzurra per cercare di migliorare il quarto posto del 2013. L’Italia debutterà proprio con la Croazia sabato 23 giugno (ore 10) in un girone che comprende anche l’Algeria, che l’Italia affronterà lunedì 25 (sempre alle 10). Passano il turno le prime due che incroceranno nei quarti il girone con Slovenia, Montenegro e Tunisia. 

r.s.

Nella foto: Alessia Polieri

Giochi del Mediterraneo a Tarragona, i nostri quattro atleti a caccia di una medaglia

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast