Posts by tag: risparmio

Cronaca 26 Marzo 2021

«M’illumino di meno 2021», a Imola luci spente per la centrale di cogenerazione Hera

Oggi, venerdì 26 marzo, in occasione di «M’illumino di meno», la giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili, a Imola anche Hera prende parte all’iniziative lasciando spente le luci della centrale di cogenerazione all’interno della sede in via Casalegno.

Il Gruppo Hera, infatti, vuole ribadire il proprio impegno sul fronte del risparmio energetico sia all’esterno dell’azienda, sia al proprio interno, continuando a migliorare l’efficienza energetica delle sue attività. (da.be.)

Nella foto: la torre di cogenerazione di Hera a Imola 

«M’illumino di meno 2021», a Imola luci spente per la centrale di cogenerazione Hera
Cronaca 26 Marzo 2021

«M’illumino di meno 2021», anche i comuni di Imola e Castel San Pietro aderiscono all’iniziativa

Anche quest’anno il Comune di Imola aderirà all’iniziativa «M’illumino di meno», la giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili, ideata nel 2005 da Caterpillar, una trasmissione di Radio2 Rai, per chiedere ai propri ascoltatori di spegnere tutte le luci che non sono indispensabili.  Oggi, quindi, venerdì 26 marzo, oltre a spegnere le luci che non sono indispensabili, l’invito è piantare un albero, perché gli alberi si nutrono di anidride carbonica. Edizione 2021 dedicata al «Salto di specie», ovvero l’evoluzione ecologica nel nostro modo di vivere che dobbiamo assolutamente fare per uscire migliori dalla pandemia».

Il Comune di Imola ha aderito riducendo a scopo dimostrativo sia i consumi energetici dell’illuminazione pubblica sia mettendo a dimora nuovi alberi. In particolare, questa sera verrà abbassata l’illuminazione della piazza Matteotti, spegnendo i 4 fari e i candelieri installati sulla facciata di Palazzo Comunale. Inoltre, la Giunta sta provvedendo alla piantumazione, già in corso da parte di Area Blu, di 147 alberi.

L’Amministrazione comunale di Castel San Pietro, invece, ha disposto, in collaborazione con Solaris, la riduzione dell”illuminazione pubblica dalle ore 18 alle ore 20 e lo spegnimento simbolico delle luci sulla sommità della torre del Cassero, il monumento simbolo della città. (da.be.)

Nella foto: la torre del Cassero di Castel San Pietro 

«M’illumino di meno 2021», anche i comuni di Imola e Castel San Pietro aderiscono all’iniziativa
Economia 22 Novembre 2018

Una sede rinnovata per la Banca di Imola, da oltre 20 anni nel gruppo Cassa di Risparmio di Ravenna

La rinnovata sede di via Appia della Banca di Imola Spa, l’istituto di credito imolese che fa parte del gruppo bancario La Cassa di Ravenna, è stata inaugurata giovedì della settimana scorsa, 15 novembre. Presenti alla cerimonia Giovanni Tamburini e Sergio Zavatti, rispettivamente presidente e direttore generale dell’istituto, oltre ad Antonio Patuelli e Nicola Sbrizzi, rispettivamente presidente e direttore generale del gruppo bancario romagnolo, il sindaco di Imola, Manuela Sangiorgi, il vicario generale del vescovo, don Andrea Querzè e molte altre autorità.

L’incontro fra Cassa di Risparmio di Ravenna Spa e l’allora quasi centenaria Banca cooperativa di Imola risale a oltre vent’anni fa, per la precisione al 1997. Com’è noto, si dovette realizzare un’offerta pubblica di acquisto subordinata alla preventiva trasformazione della Banca cooperativa in Banca di Imola Spa, il che avvenne sotto la regia del presidente Alberto Domenicali e grazie all’impegno del direttore Vittorio Lenzi.

Un incontro rivelatosi particolarmente felice per l’istituto imolese, che ha vissuto un’espansione (Banca di Imola conta oggi 36 sportelli) e una crescita continue pur mantenendo le caratteristiche di banca locale.

L”articolo completo è su «sabato sera» del 22 novembre

Nella foto l”inaugurazione della sede rinnovata

Una sede rinnovata per la Banca di Imola, da oltre 20 anni nel gruppo Cassa di Risparmio di Ravenna

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast