Posts by tag: turismo

Cronaca 12 Aprile 2021

La F.1 sta arrivando, a Imola già partito il progetto di promozione turistica Terre&Motori

Terre&Motori – Drive in the Heart of Italy è il nome di un nuovo progetto di promozione territoriale aperto a tutti i 23 Comuni aderenti a Con.Ami, con la partecipazione della Città Metropolitana di Bologna.

La progettualità muoverà il suo primo passo in occasione dell’imminente Formula 1 Pirelli Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna, in programma dal 16 al 18 aprile, all’autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola. Un atteso appuntamento automobilistico durante il quale i milioni di telespettatori collegati in tutto il mondo potranno notare la scritta Terre&Motori, accompagnata dall’indirizzo visit.autodromoimola.it, pubblicizzata nel ponte in uscita dalla curva Rivazza ed in altri cartelli esposti a bordo pista. Il collegamento web, inserito all’interno del portale ufficiale dell’autodromo imolese, fornirà all’utente la possibilità di trovare alcune delle tante eccellenze turistiche del territorio, tra le quali anche il tour del tracciato con la Navetta dei Motori, navigando tra i servizi e le offerte Experience di Imola Faenza Tourism Company e della sua agenzia viaggi Life in Tour, selezionabili per tipologia (ad esempio motori, enogastronomia, cicloturismo, ecc.).

«Questo progetto è un segno di ripartenza. Quello che è nato però non è un nuovo ente, ma una destinazione turistica che amplia i confini di quella di Bologna, integrandola con il territorio di tutti i Comuni del Con.Ami. Per questo, sono particolarmente contento della disponibilità offerta da tutti i sindaci del Con.Ami e dalla Città Metropolitana. E’ il primo di una lunga serie di passi, che ci vedranno presentare proposte di valorizzazione turistica anche in altri ambiti, oltre alla F.1: penso agli altri sport, a partire dal ciclismo, a quello culturale, industriale, con particolare riferimento alla ceramica ed alla meccatronica» ha dichiarato Marco Panieri, sindaco di Imola e presidente dell’Assemblea dei Comuni soci di Con.Ami. (r.cr.)

Foto dal sito del Comune di Imola

La F.1 sta arrivando, a Imola già partito il progetto di promozione turistica Terre&Motori
Cronaca 10 Gennaio 2021

Venerdì 15 gennaio Open Day dell'Istituto “Scappi', visita su prenotazione all'Alberghiero di Castel San Pietro Terme

Appassionati di cucina o piccoli chef in erba? State cercando un”opportunità formativa qualificata e professionale? Venerdì 15 gennaio dalle ore 17 alle ore 20 l”Istituto Alberghiero Bartolomeo Scappi di Castel San Pietro Terme (viale Terme 1054) apre le sue porte per il tradizionale Open Day.

Docenti e studenti vi accompagneranno alla scoperta “dell”anima” laboratoriale dell”Istituto con visite guidate in piccoli gruppi, effettuate tenendo conto dei protocolli di sicurezza per le normative anti Covid-19.

La prenotazione è obbligatoria, basta inviare una email all”indirizzo orientarsi@istitutoscappi.edu.ito oppure contattando la segreteria organizzativa al tel. 051948181.

L’Istituto Alberghiero è intitolato a Bartolomeo Scappi, vissuto nel sec. XVI e reso famoso dal particolareggiato trattato gastronomico dato alle stampe. Nato solamente nel 1987, è oggi una considerevole realtà scolastica che vanta strette relazioni con il territorio. Oggi il turismo balneare (riviera romagnola), termale (Castel San Pietro Terme), culturale e d’affari (fiere e convegni, specialmente a Bologna) richiede un’ampia e diversificata ricettività alberghiera ed esige competenze sempre più qualificate.

In virtù delle esperienze maturate, l’Istituto Scappi (tecnico e professionale) intrattiene rapporti con i migliori e più rinomati alberghi e ristoranti del territorio bolognese, nazionale ed internazionale.

La pandemia ha complicato la vita del settore turistico e della ristorazione, ma proprio questo può essere il momento per affinare la formazione e prepararsi per il futuro. “Da un’indagine compiuta tra coloro che si sono diplomati negli ultimi tre anni, circa il 70% ha già trovato lavoro (il 20% a tempo indeterminato) e, di questi, il 65% coerente con gli studi effettuati” dicono dallo Scappi.

“Sono in aumento gli ex-allievi che intraprendono un’attività imprenditoriale nell’ambito della ristorazione. Cresce il numero di coloro che proseguono gli studi in varie forme e diversi sono in grado di coniugare studio e lavoro, dimostrando che sono elevate le possibilità di inserirsi nelle attività professionali del territorio”.

L”I.I.S. Bartolomeo Scappi si trova a Castel San Pietro Terme in viale Terme 1054.
www.istitutoscappi.edu.it
Tel. 051948181
Mail: bois02200Q@istruzione.it
Youtube: Comunicazione Scappi

Venerdì 15 gennaio Open Day dell'Istituto “Scappi', visita su prenotazione all'Alberghiero di Castel San Pietro Terme
Cronaca 25 Novembre 2020

Intervista al sindaco di Faenza Massimo Isola: «Turismo e Motor Valley, un patto con Imola e ConAmi»

«Abbiamo aperto un canale sereno e costruttivo, ho ottime prospettive per il futuro. Oggi il ConAmi è una certezza e una presenza che ci aiuta su tanti fronti. Sono contento che sia tornato il buonsenso e il Consorzio sia uscito da battaglie ideologiche e politiche e ricondotto a quello che deve essere: uno strumento tecnico di sostegno delle questioni amministrative, economiche e sociali dei territori». Il sindaco di Faenza Massimo Isola, eletto a settembre, non ha ancora avuto l’occasione di vedere tutti gli altri colleghi sindaci-soci del ConAmi ma a fine ottobre ha incontrato Fabio Bacchilega e Carlo Baseggio. Il presidente del Cda del Consorzio e il consigliere indicato dall’area faentina-lughese degli azionisti si sono recati nella città manfreda. L’obiettivo è stabilire le priorità del piano industriale triennale che dovrà garantire il futuro del ConAmi dopo i due anni sospesi e le battaglie sulle nomine durante il mandato della sindaca 5Stelle imolese Sangiorgi.

Un tema a lei caro è quello del turismo (Isola nelle due giunte precedenti è stato assessore con deleghe a Cultura e Turismo). La società If Tourism Company di promo-commercializzazione turistica dei territori di Imola e Faenza, di cui il ConAmi è socio maggioritario, nell’ultimo anno ha visto notevoli cambiamenti (ha lasciato l’incarico il direttore storico Erik Lanzoni).

«In campagna elettorale ho difeso a spada tratta la scelta di If che credo sia stata strategica, intelligente e lungimirante. Ora, però, dopo la fase di costruzione occorre fare un salto di qualità importante e chiederò di lavorare in tal senso. Faccio parte anche del Cda di Visit Romagna, la destinazione turistica della Romagna, e penso che la presenza di due destinazioni (Imola e Faenza) sia un valore non un ostacolo. Faenza ha registrato un record di arrivi, di presenze e di stranieri, anno dopo anno, oltre la media romagnola, ed ora è il momento di progettare il turismo del domani, perché dal 2022 dovremo correre come matti se vogliamo il “rinascimento”».

Il 2021 sarà transitorio per il turismo?

«Sì, e If e l’Apt sono soggetti che hanno bisogno di lavori di manutenzione affinché quando il mondo si “riaprirà” si possa avere quel protagonismo di cui c’è bisogno. Faenza ha una dimensione turistica internazionale molto forte, al ConAmi e al Comune di Imola chiediamo di fare un patto serio per considerare il turismo uno dei vettori sul quale costruire. Siamo due realtà complementari, Faenza ha cultura e ceramica, Imola lo sport, i motori, l’autodromo. Sulla bici abbiamo costruito un bel progetto con If e Davide Cassani, che ha rinnovato il suo impegno, dobbiamo fare un percorso ugualmente forte sul trekking, l’Appennino e i Borghi, cultura, paesaggio e agroalimentare. Poi ci sono i grandi eventi sportivi».

Parliamo di autodromo e dell’idea di Motor Valley? Ci sono anche le nomine in scadenza del Cda di Formula Imola…

«Dobbiamo lavorare con ConAmi, autodromo e Formula Imola, su una dimensione di Motor Valley anche per Faenza, siamo la terra di Alpha Tauri e Gresini. Possiamo e dobbiamo fare passi avanti significativi. Quanto alle nomine, per ora siamo sistemati, mi pare». (l.a.)

Ulteriori approfondimenti su «sabato sera» del 19 novembre. 

Nella foto: il sindaco di Faenza Massimo Isola

Intervista al sindaco di Faenza Massimo Isola: «Turismo e Motor Valley, un patto con Imola e ConAmi»
Sabato Sera TV 28 Ottobre 2020

#Giunta2025, le interviste di Sabato Sera – L’assessore a Lavori pubblici, Centro storico e Attività produttive Pierangelo Raffini

Con Fabrizio Castellari (vicesindaco con Massimo Marchignoli), è l’unico della Giunta Panieri ad avere già all’attivo un incarico nell’Amministrazione comunale di Imola. Pierangelo Raffini, 59 anni, nominato assessore ai Lavori pubblici, Centro storico e Attività produttive, si era occupato di sviluppo economico (ma non di lavori pubbli- ci) anche dal 2014 al 2018. Ha un diploma di perito agrario, ha praticato fin da bambino tantissimi sport anche a livello agonistico (nuoto, pallamano, tennis) ed è appassionato di enogastronomia (ha fondato la delegazione dell’Accademia della Cucina di Lugo). Dal punto di vista professionale, è socio, responsabile business e direttore commerciale di Antreem, l’azienda informatica che ha sede nella torre Top Code, nei pressi del casello dell’A14. (gi.gi. lo.mi.)

L’intervista completa su «sabato sera» del 29 ottobre.

Nella foto (Isolapress): l’assessore Pierangelo Raffini durante l’intervista nella redazione di «sabato sera»

#Giunta2025, le interviste di Sabato Sera – L’assessore a Lavori pubblici, Centro storico e Attività produttive Pierangelo Raffini
Cronaca 28 Ottobre 2020

If punta sul merchandising e si prepara all’arrivo della F.1

Imola è pronta ad accendere i motori per il weekend (31 ottobre – 1 novembre) atteso oltre 14 anni. E’ forte la consapevolezza che il ritorno della Formula 1 e, prima ancora, dei Mondiali di ciclismo, sono una grandissima opportunità di ripresa economica per la città e per il territorio, in particolare per il turismo. L’andamento in crescita dei contagi qualche effetto l’ha avuto anche sulla prevendita dei biglietti per la Formula 1, partita benissimo e ora rallentata dalle incertezze legate alla situazione sanitaria. 

Intanto la società di promozione turistica del territorio imolese e faentino (If è appunto l’acronimo di Imola e Faenza) si prepara all’evento, puntando sulla vendita del merchandising ufficiale dell’autodromo Enzo e Dino Ferrari, della Fondazione Senna e dei marchi celebri delle quattro e delle due ruote. L’hub turistico di piazza Ayrton Senna, nel cuore dell’autodromo, si può infatti considerare un pezzo di Formula 1 attivo tutto l’anno. 

Il biglietto da visita dell’hub è una fiammante Toro Rosso che ha disputato i gran premi di F.1 del 2011 e che fa bella mostra di sé all’ingresso dello store che, come l’hub turistico gestito da If, è in funzione tutto l’anno. Il fiore all’occhiello sono i simulatori che consentono a tutti di provare l’emozione di guidare lungo le curve dell’Enzo e Dino Ferrari. Nello store si possono poi trovare, oltre all’oggettistica marcata con il logo del circuito imolese, il merchandising Ferrari, Mercedes, Ducati, Red Bull, Alpha Tauri. Ormai storico è soprattutto il legame con la Fondazione Senna, che consente ad If di vendere il materiale ufficiale legato al nome dell’indimenticato campione brasiliano. (r.cr.)

L’articolo completo su «sabato sera» del 22 ottobre.

Nella foto: la Toro Rosso all’ingresso dell’hub turistico gestito da If all’autodromo di Imola

If punta sul merchandising e si prepara all’arrivo della F.1
Sabato Sera TV 21 Ottobre 2020

#Giunta2025, le interviste di Sabato Sera – L’assessora all’Autodromo, Turismo e Servizi al cittadino Elena Penazzi

Dalla farmacia ritorna al suo primo amore, l’Autodromo, delega alla quale il sindaco di Imola, Marco Panieri, ha aggiunto anche Turismo e Servizi al cittadino. Classe 1974, madre di due gemelli, Filippo e Francesco, l’assessora Elena Penazzi fino alla nomina era titolare della farmacia Zolino. Ora, per ragioni di incompatibilità con l’incarico in Comune, la direzione è in capo alla sorella Giulia, ma la neo assessora assicura che «continuerà ad occuparsene». Inoltre è giornalista pubblicista (ha collaborato anche con sabato sera) e ha conseguito un master di secondo livello in Comunicazione istituzionale e giornalismo scientifico. Per lei subito una sfida eccezionale: il ritorno della Formula 1 a Imola, che segue di poche settimane il Mondiale di ciclismo. (gi.gi. mi.ta.)

L’intervista completa su «sabato sera» del 22 ottobre.

Nella foto (Isolapress): l’assessora Elena Penazzi durante l’intervista nella redazione di «sabato sera»

#Giunta2025, le interviste di Sabato Sera – L’assessora all’Autodromo, Turismo e Servizi al cittadino Elena Penazzi
Cronaca 28 Settembre 2020

Dozza, nel Borgo antico proroga fino all’1 novembre
 delle modifiche alla viabilità per rilanciare attività e turismo

La Giunta di Dozza ha prorogato fino al 1 novembre compreso le modifiche attivate dal 30 maggio scorso delle modalità di accesso al Borgo antico funzionali a rilanciare le attività commerciali e il turismo.

Nello specifico, tutti i giorni sarà chiusa al traffico via della Pace, con la costituzione di un senso unico in piazza della Rocca; i venerdì zona a traffico limitato (ztl) in tutto il borgo storico dalle ore 18.30 alle ore 24, mentre il sabato, la domenica, nei prefestivi e festivi la zona a traffico limitato in tutto il borgo storico sarà dalle ore 12.30 alle 24. «Visto l’ottimo risultato della sperimentazione, riteniamo che ci siano tutti i presupposti per rendere queste modifiche alla viabilità strutturali e non solo limitate al momento contingente» commenta il sindaco, Luca Albertazzi. (gi.gi.)

Foto scattata da Simonetta Ragazzini e tratta dalla pagina Facebook ufficiale del Comune di Dozza

Dozza, nel Borgo antico proroga fino all’1 novembre
 delle modifiche alla viabilità per rilanciare attività e turismo
Economia 24 Agosto 2020

Turismo Emilia Romagna, meno 66,5 per cento nei primi cinque mesi del 2020 ma in estate la situazione migliora

Sono più che dimezzate le presenza turistiche in Emilia Romagna nei primi cinque mesi dell”anno, caratterizzati dal lungo lockdown. Per contro, il movimento registrato ad agosto lascia ben sperare per il bilancio estivo.

Ma cosa significa il meno 66,5 per cento di presenze dei primi cinque mesi del 2020 rispetto ai dati 2019?

Secondo quanto elaborato a giugno dal Centro Studi di Confartigianato Emilia-Romagna su un campione di oltre mille micro e piccole imprese emiliano-romagnole, il calo di fatturato registrato è più ampio di 8,7 punti (con una diminuzione del 55,4 per cento). Un datoche, a conti fatti, interessa 17.268 imprese artigiane operanti in attività interessate dalla domanda turistica per un totale di oltre 53 mila addetti.

“Il calo nelle presenze turistiche non ci coglie di sorpresa – commenta Marco Granelli, presidente di Confartigianato Emilia-Romagna nonché vice presidente vicario nazionale di Confartigianato Imprese -, ma osservando il traffico sulle autostrade, e il traffico che si sviluppa soprattutto nei weekend, siamo fiduciosi che questo periodo estivo segnerà un recupero per la filiera del turismo della nostra regione. Il nostro augurio è che siano in tanti coloro che hanno scelto le nostre spiagge, le nostre montagne e le nostre città d’arte per trascorrere qualche giorno sereno in vacanza e per godere dei servizi, della bellezza e della speciale ricettività che le imprese del turismo sanno offrire”.

(r.cr)

Turismo Emilia Romagna, meno 66,5 per cento nei primi cinque mesi del 2020 ma in estate la situazione migliora
Cronaca 13 Luglio 2020

«Geovagando» alla scoperta dei paesaggi naturali, artistici e musicali della valle del Santerno

Quattro fine settimana alla scoperta della valle del Santerno. E’ la ricetta di <i>Geovagando</i>, un’iniziativa messa in campo con il coordinamento di If-Imola Faenza Tourism Company per valorizzare dal punto di vista turistico il patrimonio naturale dei comuni di Borgo Tossignano, Fontanelice, Casalfiumanese e Castel del Rio.

I quattro fine settimana prenderanno il via sabato 18 luglio e si protrarranno fino al 9 agosto, con un programma che animerà la valle del Santerno di passeggiate, eventi musicali e teatrali, incontri con la tradizione enogastronomica e con i prodotti agroalimentari di qualità. Ma l’attenzione sarà focalizzata soprattutto sulla presentazione dei siti di interesse geologico che rappresentano davvero la risorsa locale di eccellenza: la Vena del Gesso e i 12 geositi designati dalla Regione Emilia-Romagna, che i partecipanti agli eventi potranno visitare accompagnati da esperti e guide.
Comune per comune, a Fontanelice si raggiungerà la Riva dei Cavalli, nel territorio di Casalfiumanese si incontreranno spettacolari calanchi, a Tossignano si camminerà sul raro gesso selenitico della Vena mentre a Castel del Rio si conoscerà la storia della pietra serena, estratta dai poderosi affioramenti della marnosa-arenacea. Inoltre, il Parco regionale della Vena del Gesso Romagnola e il Ceas-Centro educazione alla sostenibilità regaleranno ai presenti gadget, mappe e pubblicazioni. (r.cr.)

Nella fotografia, uno dei manifesti dell”iniziativa

«Geovagando» alla scoperta dei paesaggi naturali, artistici e musicali della valle del Santerno
Cronaca 8 Luglio 2020

Marcella Pradella nuova direttrice di If

È passato un po’ in sordina, a causa dell’emergenza Coronavirus, il cambio della guardia alla direzione di If Imola Faenza, la società di promo commercializzazione turistica pubblico-privata nata nel 2016 dalla fusione tra l’imolese Stai e Terre di Faenza per il comprensorio faentino.
Marcella Pradella, 55 anni, è dal 16 maggio la nuova direttrice generale di If Imola Faenza. Una soluzione all’insegna della continuità rispetto al predecessore Erik Lanzoni: Pradella era la più diretta collaboratrice del direttore uscente, già responsabile della parte di amministrazione e affari generali della società, con competenze che spaziavano (e spaziano tuttora) dai rapporti con le istituzioni alla contrattualistica.

(…) A cosa punta il nuovo corso di If?
«E’ in via di completamento l’iter per far evolvere la società in una direzione più commerciale tramite la costituzione di un’agenzia viaggi, in grado di gestire la crescita delle proposte e delle offerte partendo dalla valorizzazione dei servizi turistici e delle attività fornite direttamente dai soci e dagli operatori privati presenti sul territorio: cantine, agriturismi, strutture ricettive in generale, musei. Una svolta più commerciale che dovrà essere affiancata, almeno questo è uno dei miei obiettivi, allo sforzo di equilibrare tutte le parti del territorio If e di promuovere Imola e Faenza come prodotto unico. Stiamo organizzando con i nostri dipendenti, che in questi anni hanno sviluppato una grande professionalità, diventando un team davvero qualificato, una formazione interna funzionale alla nascita dell’agenzia viaggi, per migliorare la conoscenza di tutte le ricchezze e le potenzialità offerte da entrambe le aree di riferimento di If, per creare offerte interessanti e strutturate in grado di attrarre visitatori anche dall’estero. E per rendere appetibile il territorio per i visitatori stranieri l’autodromo resta un asset fondamentale». (mi.ta.)

L’intervista completa sul numero del Sabato sera del 2 luglio

Marcella Pradella nuova direttrice di If

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast