Posts by tag: turismo

Cronaca 8 Luglio 2022

Tutti in sella sulla Ciclovia del Santerno, domenica l’inaugurazione con Bonaccini

È tutto pronto per l’inaugurazione, domenica, della Ciclovia del Santerno, i 44 chilometri di pista ciclabile che collegheranno Mordano a Castel del Rio attraversando Imola e la Valle del Santerno. La giornata si aprirà alle 16 con l’evento istituzionale all’autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, e alle 18.30 seguiranno le feste nel polo di pianura (il centro sociale di San Prospero e il parco pubblico), in cui festeggeranno assieme i Comuni di Imola e di Mordano, e nel polo di collina (la Casa del fiume di Borgo Tossignano), dove festeggeranno i quattro Comuni della Vallata del Santerno.

«La Ciclovia del Santerno è una grande opportunità di sviluppo del turismo sostenibile sul nostro territorio – commentano Marco Panieri, primo cittadino di Imola e presidente del Circondario, ed Elisa Spada, assessore all’Ambiente e all Mobilità sostenibile del Comune di Imola –. Un’infrastruttura dolce che permette di cogliere le ricchezze paesaggistiche ed enogastronomiche dei territori che attraversa, dando nuove prospettive anche ai comuni montani. La Ciclovia ha rafforzato la capacità delle nostre comunità di lavorare insieme, mettendo a sistema importanti poli di interesse a livello internazionale, dall’autodromo Enzo e Dino Ferrari al Parco regionale della Vena del gesso, in connessione con la rete ciclistica, sentieristica e ferroviaria che proprio a Imola trova il collegamento per la Ciclovia». (lu.ba.)

La locandina dell”evento

Tutti in sella sulla Ciclovia del Santerno, domenica l’inaugurazione con Bonaccini
Cronaca 25 Giugno 2022

Dozza entra a far parte dell’itinerario culturale “Iter Vitis' del Consiglio d’Europa

Dozza e il suo patrimonio vitivinicolo diventano una meta fidelizzata dell’itinerario culturale “Iter vitis”, realtà di promozione territoriale nata per valorizzare i paesaggi della vite e del vino che nel 2009 ha ottenuto l’importante certificazione da parte del Consiglio d’Europa.
Oltre che ad essere sede dell’Enoteca regionale dell’Emilia-Romagna, nel Borgo dipinto si trovano tracce della viticoltura tra le opere dipinte sui muri delle case del centro storico, lungo la Passeggiata degli artisti e il Sentiero del vino, senza dimenticare l’annuale Festa del vino.
«Questa ulteriore certificazione, che tra le altre cose ha un deciso ed ampio respiro sul continente, connota Dozza tra le realtà più importanti dal punto di vista vitivinicolo – commenta Luca Albertazzi, primo cittadino –. E per noi questo non è di certo una sorpresa. La nostra mission è quella di mettere in sinergia le varie relazioni istituzionali che curiamo quotidianamente allo scopo di potenziare le peculiarità di un territorio che ha una molteplicità di attrattori. Un modo per valorizzare relazioni, competenze, capacità e contenuti attraverso un sistema di rete». (lu.ba.)

Nella fotografia, un”opera in tema vino

Dozza

Dozza entra a far parte dell’itinerario culturale “Iter Vitis' del Consiglio d’Europa
Cronaca 13 Giugno 2022

Ciclovia del Santerno protagonista su Bike Channel in prima serata

La Ciclovia del Santerno sarà la protagonista della prima puntata di “Easy Bike in Italy”, un nuovo programma tv dedicato al cicloturismo ideato e condotto da David Romano.

If-Imola Faenza Tourism Company ha collaborato alla realizzazione di questa puntata che andrà in onda in prima visione questa sera alle 21 su Bike Channel (canale 222 di Sky, canale 60 del Digitale terrestre Sport Italia) e in live streaming su bikechannel.it.

L”episodio verrà trasmesso anche su BFC Forbes (canale 511 di Sky) giovedì 16 giugno alle 22.

Nella fotografia di If, uno screen della puntata al guado della Casa del fiume di Borgo Tossignano

Ciclovia del Santerno protagonista su Bike Channel in prima serata
Cronaca 9 Giugno 2022

Il circondario si promuove con «Be in Wonderland», 24 eventi ed esperienze per scoprire il territorio

Continua fino a ottobre “Be in Wonderland”, il programma di 24 iniziative ed esperienze (passeggiate d’arte, visite sensoriali, itinerari tra storia e natura) per scoprire il territorio di Imola e del circondario.

Assieme alla brochure illustrativa (scaricabile dal sito del Circondario) è stata creata la Cartolina delle esperienze, dove i visitatori potranno indicare gli eventi a cui hanno partecipato. Sulla cartolina saranno apposti i timbri di accoglienza da parte del personale degli uffici Iat/Uit, da ristoranti, alberghi, cantine, organizzatori delle varie esperienze. E dimostrando di avere partecipato ad almeno otto eventi in calendario e in diversi comuni, si avrà diritto a ricevere sconti o un regalo a sorpresa.

«L”esperienza di “Be in Wonderland” rappresenta un risultato di rilievo della neonata gestione associata del turismo – commenta Luca Albertazzi, primo cittadino di Dozza con delega al Turismo nel Nuovo circondario imolese –. Un cartellone di iniziative, dislocate su tutto il territorio Circondariale e a fruizione gratuita, attraverso le quali viene rappresentata efficacemente la proposta turistico-culturale del territorio. Con un occhio di riguardo alla cultura di prossimità, fondamentale nel rendere i nostri stessi cittadini promotori delle bellezze che ci circondano. Un particolare ringraziamento ai membri del coordinamento tecnico circondariale che si sono prodigati con efficacia per la realizzazione di questo innovativo prodotto turistico». (lu.ba.)

Nella fotografia, la Vena del gesso, uno fra i luoghi “protagonisti” degli eventi

Il circondario si promuove con «Be in Wonderland», 24 eventi ed esperienze per scoprire il territorio
Cronaca 26 Maggio 2022

Dozza presenta i sette sentieri per promuovere il turismo outdoor

Sono sette gli itinerari che toccano Dozza presentati nel corso del convegno “Hike & Bike-Cammini e itinerari per la valorizzazione territoriale”, organizzato dall’Amministrazione e dal If-Imola Faenza. C’è “La via dei gessi e dei calanchi”, che collega Bologna a Faenza attraversando il parco regionale dei gessi colognesi e calanchi dell’Abbadessa e quello della vena del gesso romagnola, c’è “La via del gesso”, che è il tratto fra la nostra città e Faenza, c’è “Il cammino di Sant’Antonio, che unisce Camposampiero in Veneto al santuario de La Verna in Toscana, c’è “Il sentiero del vino”, che valorizza le aziende del comune, c’è “Il sentiero delle pievi”, che collega Imola alla Pieve di San Lorenzo di Pietramala in Toscana, c’è “Il cammino dell’Anello” di ispirazione tolkeniana, che unice Dozza a Tredozio in provincia di Forlì, e c’è “La ciclovia del Santerno”, che se pure non tocca direttamente Dozza può trasformarsi in un punto di accesso agli altri percorsi. Nel corso del convegno, Dozza ha ricevuto ufficialmente la Bandiera arancione del Touring Club Italiano. (lu.ba.)

Mappe, itinerari e dettagli su «sabato sera» del 26 maggio.

Nella fotografia del Comune di Dozza, la consegna della Bandiera arancione

Dozza presenta i sette sentieri per promuovere il turismo outdoor
Cronaca 9 Aprile 2022

Affidata a If la gestione dell’info point alla Casa del Fiume di Borgo Tossignano

If-Imola Faenza Tourism Company gestirà l’info point della Casa del Fiume di Borgo Tossignano nel 2022. L’affidamento del servizio è stato deliberato dall’Ente di gestione per i parchi e la biodiversità Romagna che comprende, nel suo ambito amministrativo e geografico, anche il Parco regionale della Vena del gesso romagnola. Il progetto presentato da If ha in realtà durata triennale, ma l’affidamento al momento riguarda il primo anno e attingerà alle risorse destinate alla promozione, con possibilità di potenziare l’investimento negli anni successivi.

«Per If e per il Parco, che di If è socio, questa collaborazione è molto importante, perché permetterà di mettere ancor più a sistema tutte quelle attività outdoor su cui si è investito negli ultimi anni, in particolare i cammini e il bike – commentano Marcella Pradella, direttrice di If, e Antonio Venturi, presidente dell’Ente di gestione -. La candidatura a patrimonio Unesco rende ancor più appetibile turisticamente il territorio. Inoltre, è volontà del Parco e di If realizzare iniziative anche in sinergia con altre realtà locali che da anni lavorano per promuovere il territorio, sviluppando un lavoro che metta in evidenza la capacità di fare rete rafforzando l”offerta».

Nella fotografia di If, la Casa del fiume (prima della pandemia Covid)

Affidata a If la gestione dell’info point alla Casa del Fiume di Borgo Tossignano
Cronaca 30 Marzo 2022

Dozza vuole rilanciare attività e turismo, da oggi modifiche alla viabilità nel borgo storico

Da oggi, mercoledì 31 marzo, il Comune di Dozza, con una apposita ordinanza, ha apportato modifiche alla viabilità del borgo storico fino al 4 novembre prossimo per il rilancio delle attività e del turismo.

In sintesi, senso unico sulla piazza Rocca, da Via XX Settembre a Vicolo Campeggi, eccetto veicoli di polizia, di soccorso e dei mezzi a servizio del cantiere posto sulla via De Amicis all’altezza del civico 66 (regolato da movieri); l’estensione della Ztl il venerdì, dalle ore 18.00 alle ore 24, e tutte le giornate prefestive dalle ore 12.30 alle ore 24; l’istituzione di area pedonale urbana nelle vie XX Settembre, Della Pace, De Amicis e Campeggi e nelle piazze Rocca, Zotti e Carducci tutti i giorni festivi dalle ore 12.30 alle ore 24. Esclusi i soli residenti muniti di permesso «R» con autorimessa nelle vie sopra indicate; nelle giornate di venerdì, dalle ore 18.00 alle ore 24, nelle giornate prefestive dalle ore 12.30 alle ore 24 (con Ztl attiva) e nelle giornate festive dalle ore 12.30 alle ore 24. (con area pedonale attiva) restringimento della carreggiata in via Della Pace, nel tratto compreso dall’intersezione con la via XX Settembre fino al civico 9 escluso. (r.cr.)

IL TESTO DELL’ORDINANZA 

Nella foto: il borgo di Dozza

Dozza vuole rilanciare attività e turismo, da oggi modifiche alla viabilità nel borgo storico
Cronaca 28 Gennaio 2022

Dozza e il progetto «Polis-Eye», installate le prime telecamere per la rilevazione dei dati turistici

Entra nel vivo a Dozza il progetto Polis-Eye con l’installazione delle prime telecamere per la rilevazione di dati legati al comparto turistico.  Un percorso sperimentale innovativo sull’intero territorio nazionale, con l’antico borgo medievale preso come modello di riferimento per l’analisi delle statistiche relative al settore del turismo, grazie all’ausilio di tecnologie di rilevazione avanzate.  

Un’iniziativa che rientra nello schema di convenzione biennale sottoscritto dal municipio guidato dal sindaco Luca Albertazzi e dall’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l”energia e lo sviluppo economico sostenibile (Enea) per alimentare la progettualità Polis-Eye finalizzata all’elaborazione di precisi report sui flussi turistici connessi alla frequentazione del centro storico dozzese. Da qui la necessità di posizionare un sofisticato impianto con rete sensoristica on la presenza di nove telecamere i cui costi gestionali e manutentivi sono a carico della stessa Enea.

Questa prima fase delle lavorazioni, che riguarda l’installazione di telecamere non utilizzate per la registrazione di immagini ma soltanto abilitate alla rilevazione numerica e al conteggio dei passaggi pedonali e veicolari, si sta concentrando sui varchi di accesso transitabili a piedi in direzione del centro e sui principali parcheggi a servizio del borgo. (r.cr.)

Nella foto: i lavori di installazione delle telecamere a Dozza

Dozza e il progetto «Polis-Eye», installate le prime telecamere per la rilevazione dei dati turistici
Cronaca 11 Luglio 2021

Infopoint lavoro, inaugurato lo sportello di Ozzano Emilia

Dopo l”apertura a Monghidoro e Pianoro del mese scorso, è stato inaugurato il 6 luglio il centro Infopoint lavoro a Mercatale in via della Pace 29, frazione di Ozzano Emilia. Gli sportelli Infopoint lavoro sono un servizio pubblico gratuito con la finalità di aiutare chi in periodo di pandemia è rimasto disoccupato: lo scopo è aiutare a reinventarsi ed inserirsi nuovamente nel mondo del lavoro.

Il progetto nasce nell’ambito del «Patto per l’occupazione e le opportunità economiche del territorio dell’Unione di Comuni Savena-Idice» sottoscritto nel 2017  insieme alla Regione, Associazioni di categoria ed Organizzazioni sindacali. Il servizio offre informazioni e un primo orientamento sugli strumenti per la ricerca di un nuovo impiego e dei percorsi di formazione professionale, sia in campo di lavoro subordinato che autonomo. Tramite infopoint si attiveranno collaborazioni con le imprese del territorio e con le organizzazioni datoriali e sindacali.

Lo sportello sarà aperto una giornata al mese dalle 10 alle 13 secondo il seguente calendario: 6 luglio, 14 settembre, 26 ottobre, 9 novembre, 18 gennaio e 22 febbraio 2022. È comunque sempre possibile rivolgersi agli sportelli di Monghidoro e Pianoro.

Nella foto: l’apertura dell”Infopoint di Mercatale (frazione di Ozzano Emilia) con da sinistra il sindaco Luca Lelli, Alessandra Rossini, referente del progetto Infopoint e l’assessore alle Attività produttive Claudio Garagnani

Infopoint lavoro, inaugurato lo sportello di Ozzano Emilia
Cronaca 16 Maggio 2021

Imola torna nella rete «Città dei motori» per rilanciare il turismo motoristico

Imola è tornata a far parte di «Città dei motori», l’associazione che riunisce, sotto l’egida dell’Anci, i Comuni del Made in Italy motoristico. «La nostra Amministrazione ha scelto fin da subito – sottolinea il sindaco, Marco Panieri – di ritornare in gioco in Italia e nel mondo dal punto di vista dell’attrattività turistica, puntando sulla valorizzazione  in  primo  luogo  dell’autodromo,  di  proprietà  del  Comune,  sul  quale abbiamo fatto un forte investimento. Il passo successivo sarà entrare in una nuova connessione nazionale della promozione turistica, con  l’obiettivo  di  creare sinergie  tra  quello  motoristico  e  le  altre  forme  di  turismo».

L’adesione imolese arriva a pochi giorni dalla Conferenza nazionale del turismo motoristico, in programma il 20 maggio in streaming dalla sede Anci a Roma e dal Museo Ferrari di Maranello. (lo.mi.)

Nella foto (di Isolapress): un’immagine del Gran Premio del Made in Italy, svoltosi a Imola il 18 aprile

Imola torna nella rete «Città dei motori» per rilanciare il turismo motoristico

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA