Sport

Basket A2, intervista al capitano de Le Naturelle Patricio Prato dopo il grave infortunio al ginocchio

Basket A2, intervista al capitano de Le Naturelle Patricio Prato dopo il grave infortunio al ginocchio

L’ottava stagione imolese di Patricio Prato è durata solo 9 minuti e 51 secondi, quelli del match del 13 ottobre al «palaDozza». Il 13 novembre, infatti, l’esterno argentino trapiantato sotto le «due Torri» andrà sotto i ferri per operarsi al legamento crociato del ginocchio sinistro. Per «Pat», che il 24 novembre compirà 39 anni, la botta è stata grande davvero. «Già quella sera a Bologna – conferma il capitano biancorosso – la sensazione fu brutta. Poi col passare dei giorni la cosa sembrava meno grave, invece il responso è stato impietoso e dopo i problemi patiti al ginocchio destro in precampionato, a rompersi è stato quell’altro».

Questo è il tuo secondo infortunio pesante delle ultime tre stagioni.

«Il problema al polpaccio di due stagioni addietro fu roba da ridere al confronto di questo, molto tosto, che mi terrà fuori alcuni mesi, come mai mi era capitato in carriera. Adesso devo digerire la botta e poi con tanta pazienza cercherò di ripartire».

L’infortunio per te è molto brutto, ma per la Naturelle rischia di essere quasi devastante.

«So di essere un giocatore importante, soprattutto per le rotazioni, ma l’Andrea Costa possiede il materiale giusto per fare bene e ho piena fiducia nella squadra».

Imola può fare a meno di te senza intervenire sul mercato?

«Ho il massimo rispetto per i ruoli e non mi posso permettere di dire cosa debba fare il club. Sono un giocatore, il capitano e ognuno fa suo lavoro. Il dato di fatto è che viene a mancare uno dei primi otto giocatori, ma le decisioni toccano ad altri».

La stagione è finita, ma la carriera?

«Questo è un infortunio che, a meno di un miracolo, mi terrà fuori per parecchi mesi, quindi per tutta la stagione. Ora mi dovrò concentrare sull’operazione, poi cercherò di stare vicino alla squadra e ai compagni, infine dovrò fare una buona (se non ottima) riabilitazione. Ogni valutazione sarà da fare la prossima estate, quando sarò completamente guarito». (Piero Petrini)

L”articolo completo su «sabato sera» dell”1 novembre.

Nella foto (Isolapress): il momento dell”infortunio subito da Patricio Prato a Bologna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast