Cronaca

Coronavirus, un morto a Medicina e uno a Dozza, 12 positivi. “A Medicina domani decideremo come allentare le misure”.

Coronavirus, un morto a Medicina e uno a Dozza, 12 positivi. “A Medicina domani decideremo come allentare le misure”.

Sono 12 più di ieri le persone risultate positive al Coronavirus nel circondario portando il totale a 283 e ci sono anche due decessi: una donna di Medicina di 78 anni e un uomo di Dozza di 73, già affetto da una severa patologia pregressa.

Ancora un lutto per Medicina, quindi, ma numeri oramai uniformati al resto del territorio sembrano convincere la Regione che il focolaio è rientrato dopo due settimane di contenimento o zona rossa in scadenza domani sera. Il commissario all’Emergenza Coronavirus Venturi non si è sbilanciato troppo nel corso dell’appuntamento serale via Facebook: “Stiamo cercando di allentare le misure, domani decideremo in che modo e come perché non possiamo fare un ”liberi tutti”, abbiamo bisogno ancora di qualche giorno per confermare che abbiamo definitivamente spento quell’incendio che ci preoccupava tanto per la virulenza”. 

Salgono quindi a 283 i casi positivi refertati nel circondario imolese (compresi gli 8 guariti e i 27 morti). Si tratta di 175 uomini e 108 donne; 149 di Medicina (+3 oggi), 81 di Imola (+6 oggi), 27 di Castel San Pietro Terme, 4 di Dozza, 4 di Castel Guelfo, 4 di Mordano (+1 oggi), 3 di Casalfiumanese, 3 di Borgo Tossignano (+2 oggi) e 8 residenti fuori dal circondario.  

Tra i positivi 22 hanno 85 e più anni, 63 tra i 75 e gli 84 anni, 65 tra 65 e i 74 anni, 133 tra i 14 e i 64 anni (e più precisamente, analizzando ulteriormente il dato con le linee che utilizza solitamente il ministero della Salute: 35 nella classe d’età 14-39 e 98 tra i 40 e i 64).

In Emilia Romagna i casi sono 15.333, +546 rispetto a ieri. “Ma se guardiamo ambulanze, pronto soccorso, decessi e occupazione dei letti in ospedale sono in calo, anche se più lentamente di quanto vorremmo. I casi che si presentano sono meno gravi. E stanno ricominciando ad arrivare in pronto soccorso persone con altre patologie. Il virus progressivamente sta allentando la morsa. Sono fiducioso” ha concluso Venturi. (r.cr.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

CAMPAGNA ABBONAMENTI 2020

Campagna Abbonamenti

ABBONATI AL SABATO SERA

Seguici su Facebook

Font Resize
Contrast