Cronaca

Coronavirus, nuove disposizioni per l’accesso ai cimiteri comunali di Castello

Coronavirus, nuove disposizioni per l’accesso ai cimiteri comunali di Castello

Con una nuova ordinanza emessa in questi giorni, il Comune di Castel San Pietro Terme ha definito le regole per l’accesso in sicurezza ai cimiteri comunali, già comunque aperti con i consueti orari da lunedì 4 maggio e sempre nel rispetto delle misure anti Covid-19.  Bene ricordare che il cimitero del capoluogo è aperto dalle ore 8 alle 18,30, mentre quelli delle frazioni (Molino Nuovo, Poggio Grande, Gaiana e Varignana) dalle 7,30 alle 18,30. 

Le nuove disposizioni riportate nell’ordinanza prevedono che i cimiteri comunali possano essere frequentati, negli orari ordinari di apertura, nel rigoroso rispetto delle norme sul distanziamento interpersonale, mantenendo una distanza minima dagli altri frequentatori di almeno un metro, evitando assembramenti ed esclusivamente con l’utilizzo di mascherine o altre forme equivalenti di protezione di naso e bocca. E’ obbligatorio l’utilizzo di guanti di protezione qualora si interagisca con oggetti che possano essere utilizzati da altri frequentatori (vasi, fiori, maniglie, rubinetti, recipienti, materiali per pulizie, ecc.). Lo svolgimento delle cerimonie funebri (limitatamente alle benedizioni o momento di raccoglimento “laico” o saluto) presso i Cimiteri comunali deve avvenire, preferibilmente all’aperto, con l”esclusiva partecipazione dei congiunti del defunto e, comunque, fino ad un massimo di quindici persone indicate dagli aventi titolo, rispettando il distanziamento interpersonale e indossando mascherine o altre forme equivalenti di protezione di naso e bocca. Le funzioni di carattere religioso o laico o il momento di raccoglimento dovranno svolgersi nei pressi dell’arco dei Caduti per quanto concerne il Cimitero del Capoluogo, in prossimità delle cappelle presenti o dei siti di tumulazione o inumazione relativamente ai Cimiteri delle frazioni e saranno calendarizzate in modo che il flusso degli utenti si svolga senza creare assembramenti. L’esecuzione di esumazioni ed estumulazioni ordinarie e straordinarie devono comunque essere effettuate a cancelli cimiteriali chiusi. Le violazioni sono punite con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 400 a 3.000 euro.

Per tutte le informazioni consultate il sito del Comune di Castel San Pietro. (da.be.)

Nella foto: l’ingresso del cimitero di Castello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast