Cronaca

A Castello gli agenti della polizia locale controllano la velocità con un nuovo telelaser

A Castello gli agenti della polizia locale controllano la velocità con un nuovo telelaser

Le strade deserte che abbiamo visto durante il lockdown sono ormai un lontano ricordo. Anche i ritmi dei cittadini sono di nuovo frenetici e così velocità elevate e sorpassi azzardati sono tornati protagonisti sulle strade. Per questo, da alcune settimane a Castel San Pietro gli agenti della polizia locale stanno compiendo dei servizi di controllo soprattutto lungo Stradelli Guelfi, via Emilia, San Carlo, via Mori e via Scania, strade ritenute pericolose e teatro di molti incidenti. Con un occhio di riguardo al diffuso fenomeno del «lampeggio», ossia quando gli automobilisti si avvisano tra loro della presenza delle forze dell’ordine accendendo a intermittenza i fari abbaglianti. «Non ci posizioniamo in punti precisi – dice l’ispettore capo Leonardo Marocchi -. Questo per non dare l’abitudine agli automobilisti e fargli capire che bisogna andare piano per la sicurezza di tutti e non per paura di una multa. Sono servizi mirati che scattano alle 6 di mattina una volta alla settimana».

I servizi svolti finora hanno consentito di elevare diverse sanzioni. Il 12 giugno scor- so, ad esempio, ben diciotto per superamento dei limiti di velocità, più una patente ritirata per sorpasso vietato. «Nessun caso eclatante o velocità folle. La maggior parte sono avvenuti intorno alle sette di mattina, orario in cui le manovre pericolo se sono più numerose» prosegue Marocchi. A venire in aiuto alla polizia locale da un mesetto c’è un nuovo telelaser di ultima generazione in dotazione al comando e fornito dall’Amministrazione comunale. «Sostituisce quello acquistato dieci anni fa – spiega -. Il nuovo dispositivo, con impugnatura e puntamento simile ad una pistola, permette di filmare il veicolo in avvicinamento o allontanamento e vedere sul display la sua velocità costante, per poi stampare il tutto. Uno strumento quindi valido che può servire sia in caso di ricorso che di supporto per avere la certezza dell’infrazione». (da.be.)

L’articolo completo su «sabato sera» del 2 luglio.

Nella foto: agenti della polizia locale di Castel San Pietro durante un controllo sulla via Emilia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

CAMPAGNA ABBONAMENTI 2020

Campagna Abbonamenti

ABBONATI AL SABATO SERA

Seguici su Facebook

Font Resize
Contrast