Posts by tag: sicurezza

Cronaca 12 Settembre 2022

Scuole più sicure e green grazie agli interventi estivi del Comune di Medicina


Proseguono i cantieri, a pochi giorni dal suono della campanella, sulle scuole del territorio di Medicina. L’amministrazione comunale in estate, senza così interferire con le attività scolastiche, ha portato avanti alcuni interventi nelle scuole indirizzati al miglioramento della sicurezza e dell’efficienza energetica.
 
Nella scuola media «G. Simoni» è stato ultimato il primo stralcio dei lavori che ha visto la completa sostituzione dell’impianto termico, mentre è in avanzata fase di completamento il rivestimento a cappotto dell’involucro edilizio con il rifacimento delle facciate. L’intervento è stato eseguito fronteggiando le attuali complessità del mercato legato all’edilizia che rendevano difficoltoso il reperimento sia dei ponteggi che dei materiali isolanti. L’investimento totale è stato di circa 1 milione di euro, usufruendo di 313 mila euro di finanziamenti provenienti dalla Regione e dal Gestore Servizi Energetici. Questo intervento porterà per l’intero edificio ad un risparmio energetico superiore al 50%.
 
Al nido d’infanzia «Coccinelle» sono invece stati realizzati interventi di consolidamento delle fondazioni, alcune sistemazioni interne e sono in via di completamento i lavori di sostituzione della centrale termica. L’investimento totale è stato di circa 60 mila euro.
 
Nella scuola primaria «E. Biagi» di Villa Fontana sono quasi conclusi i lavori di sostituzione della centrale termica con sistemi a maggior efficienza energetica, eseguiti con un finanziamento statale di 90 mila euro.
 
Infine, al nido «Girasoli» sono in attuazione interventi finalizzati alla sicurezza antincendio per circa 15 mila euro.

«Ringrazio le ditte, gli uffici e le scuole per la fondamentale collaborazione. Prosegue l’impegno di questa amministrazione – sottolinea con soddisfazione il sindaco Matteo Montanari – a favore della sicurezza scolastica e del risparmio energetico. Da un lato vogliamo continuare a investire perché le nostre scuole siano sempre più belle e sicure per i nostri ragazzi. Dall’altro l’impegno per l’efficientamento degli edifici pubblici è uno dei principali strumenti messi in atto in questi anni per evitare sprechi e ridurre il costo delle bollette. Uno sforzo significativo che ha portato ad una riduzione importante dei consumi a carico del Comune e che oggi permette all’amministrazione di affrontare meglio i costi folli legati alla speculazione energetica». (r.cr.)

Nella foto del Comune di Medicina sopralluogo in alcuni cantieri sulle scuole

Scuole più sicure e green grazie agli interventi estivi del Comune di Medicina
Cronaca 9 Settembre 2022

Sicurezza stradale, l’autodromo di Imola cerca piloti «notturni» per test contro i colpi di sonno

I cinque chilometri dell’Enzo e Dino ferrari si trasformano in test drive legati alla sicurezza stradale con focus dedicato ai colpi di sonno. Dal 13 al 19 settembre l’autodromo ospiterà un progetto unico nel suo genere, con ricercatori e professionisti provenienti dall’Università degli studi di Padova e dal Centro di medicina del sonno di Negrar. Di fatto è il primo studio in ambiente dinamico di questa portata nel mondo e il primo nella storia dell’autodromo. Verrà condotto dalla società Oraigo, che cercherà di valutare e studiare le relazioni esistenti tra correlati psicofisiologici e variabili comportamentali che avvengono durante i cosiddetti colpi di sonno, una delle principali preoccupazioni tra i conducenti.

I test avverranno dalle 00:30 alle 07:30 e prevedono l’utilizzo di 10 auto di serie guidate da 10 conducenti che percorreranno il tracciato ad una velocità massima di 20 km/h. Il test è suddiviso in 7 sessioni, ciascuna di esse durerà 40 minuti, a cui seguirà una pausa di 20 minuti. Per tutta la durata dell’esperimento le luci dell’autodromo saranno tenute spente e verranno utilizzati unicamente i fari delle autovetture.  Durante l‘intero svolgimento dell’esperimento l’attività elettroencefalografica del partecipante sarà rilevata e registrata attraverso il dispositivo rivoluzionario realizzato da Oraigo. Saranno inoltre rilevati e registrati i movimenti oculari dei partecipanti attraverso un sistema non invasivo e portatile che prevede l’utilizzo di occhiali con all’interno una telecamera e di un’emittente di luce infrarosso, invisibile all’occhio umano e del tutto innocua.

PER DIVENTARE PILOTA PER UNA NOTTE

Nella foto di archivio l’autodromo di Imola

Sicurezza stradale, l’autodromo di Imola cerca piloti «notturni» per test contro i colpi di sonno
Cronaca 23 Agosto 2022

Potatura alberi e manutenzione fossi a Castel Guelfo, obblighi per chi confina con le strade provinciali

Considerato che i proprietari dei fondi privati confinanti con le strade pubbliche sono tenuti a mantenere i propri terreni in modo tale da evitare situazioni di pericolo per la sicurezza stradale, il settore Strade e sicurezza della Città metropolitana ha disposto anche per i cittadini di Castel Guelfo, a tempo indeterminato, che mettano in sicurezza alberi, arbusti e siepi che costituiscano pericolo per la pubblica incolumità e per la sicurezza della circolazione; provvedano alla manutenzione e conservazione di fabbricati, muri e opere di sostegno di qualsiasi genere in modo; puliscano ripe e scarpate stradali, in modo tale da impedire frane o cedimenti e, infine, garantiscano la corretta regimentazione delle acque attraverso la costante manutenzione e pulizia dei fossi presenti all’interno dei terreni agricoli privati, sia coltivati che incolti. (r.cr.)

Potatura alberi e manutenzione fossi a Castel Guelfo, obblighi per chi confina con le strade provinciali
Cronaca 22 Agosto 2022

L'Ic5 di Imola sperimenta un piano per la mobilità scolastica sicura e sostenibile

Partirà a settembre all’Istituto comprensivo n° 5 (Sante Zennaro), con cui il Comune di Imola ha già realizzato il progetto sperimentale di bicibus in alcune classi delle scuole primarie, la prima sperimentazione di “Piano per una mobilità scolastica sostenibile e sicura”, il nuovo modello di spostamento casa-scuola basato su un approccio interdisciplinare che valorizza gli aspetti trasportistico-ambientale, formativo ed educativo, e di costruzione di comunità.
«E’ fondamentale la modalità partecipativa che coinvolga tutti gli attori in gioco e in particolare le famiglie – osservano Fabrizio Castellari, vicesindaco con delega alla Scuola, ed Elisa Spada, assessore all’Ambiente e Mobilità sostenibile –. Mobilità attiva significa benessere di bambine e bambini in quanto favorisce salute, socialità e una maggiore conoscenza della propria città, quindi in prospettiva maggior autonomia negli spostamenti. Significa anche consapevolezza che il modo con cui scegliamo di spostarci incide sulla qualità dell’aria che respiriamo ogni giorno. L’obiettivo, dopo questo anno di sperimentazione, è estendere il modello a tutte le scuole». (lu.ba.)

Nella fotografia del Comune di Imola, il progetto del bicibus

L'Ic5 di Imola sperimenta un piano per la mobilità scolastica sicura e sostenibile
Cronaca 16 Agosto 2022

Accordo fra Comune di Ozzano e Pubblica assistenza per formare all'utilizzo dei defibrillatori

Accordo fra il Comune di Ozzano e l’associazione Pubblica assistenza Ozzano-San Lazzaro per monitorare l”utilizzo dei 13 defibrillatori presenti sul territorio comunale, provvedere alla regolare e periodica manutenzione degli stessi e, soprattutto, formare Il personale incaricato all”utilizzo, a cominciare dalle associazioni sportive.

«Come Amministrazione comunale abbiamo iniziato a collaborare con la Pubblica assistenza già nel 2015 con la realizzazione del progetto “1 euro per la vita” rivolto alla collettività – ricorda Luca Lelli, primo cittadino –. Ad ogni manifestazione e iniziativa pubblica sul territorio era presente il banchetto della Pubblica Assistenza con la cassettina dove donare il proprio contributo da destinare all”acquisto di defibrillatori da installare negli impianti sportivi e in alcuni punti del territorio. Contributi importanti furono dati anche da alcune famiglie ozzanesi in ricordo dei loro cari scomparsi. Con la collaborazione e l”aiuto di tutti, conclude il Sindaco, siamo riusciti a realizzare un progetto importante per tutta la nostra comunità, vale a dire installare ben 13 defibrillatori ed avere così una copertura completa di tutto il territorio, frazioni comprese, con l”obiettivo, ovviamente, di aumentarne, a breve, il numero».
«Siamo orgogliosi di partecipare attivamente alla vita della nostra comunità e di garantirne la sicurezza – commenta Antonino Quattrone, presidente dell’associazione –. Solo nello scorso anno abbiamo contribuito a formare tra retraining e nuovi esecutori ben 87 addetti delle società sportive aderenti al progetto (Pallavolo Ozzano, Arci Ozzano APS ASD, ARTinCIRCO SCUOLA ASD, Ozzano Virtus Baseball 1975, ASD Taekwondo Ozzano, Polisportiva AICS Ozzano, Magic Roller, Baloncesto O&T, CMO e NFB Basket, Ozzano Claterna ASD, Athletic Baseball). Grazie all”accordo sottoscritto con il Comune potremo continuare a farlo». (r.cr)

Nella fotografia del Comune di Ozzano, il sindaco

Accordo fra Comune di Ozzano e Pubblica assistenza per formare all'utilizzo dei defibrillatori
Cronaca 22 Luglio 2022

Avviati i lavori per la messa in sicurezza del torrente Sillaro a Molino nuovo

Sono partiti i lavori per mettere in sicurezza il torrente Sillaro in località Molino nuovo, nel comune di Castel San Pietro. Il nuovo cantiere, finanziato dalla Regione con 100.000 euro, permetterà di realizzare il consolidamento di tre soglie e la costruzione di due nuove scogliere a protezione dell’abitato lungo la provinciale 21 “Val Sillaro”.
«Durante le piene, infatti, nella prima soglia l’acqua non defluiva più completamente nella sede naturale mettendo a rischio la funzionalità dell’opera idraulica, mentre lo smottamento delle sponde a monte della seconda avrebbe potuto causare danni all’area abitata – spiega viale Aldo Moro -. L’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile ha quindi progettato gli interventi necessari tenendo presente che i lavori ricadono in zone di interesse paesaggistico. Si sono perciò previste opere a basso impatto, in armonia con l’assetto idrogeologico, paesaggistico, naturalistico e geomorfologico dei territori interessati».

«L”avvio dei lavori è un”ottima notizia – commenta Fausto Tinti, primi cittadino –. Tra l”altro, nei mesi scorsi la Giunta comunale aveva anche approvato il progetto definitivo per la ricostruzione del ponte sul torrente Sillaro, proprio in località Molino nuovo. Il ponte, a servizio della strada comunale via del Molino, era stato demolito poiché ormai compromesso da dissesti strutturali estesi ed irreversibili. Ora siamo pronti a valorizzare ancora di più il nostro bellissimo territorio». (r.cr.)

Nella fotografia della Regione Emilia-Romagna, una fase dei lavori

Avviati i lavori per la messa in sicurezza del torrente Sillaro a Molino nuovo
Cronaca 18 Luglio 2022

Dozza rifà il look all’asfalto delle sue strade. Lavori fino a venerdì

Hanno preso il via oggi gli interventi di manutenzione straordinaria di più di 5 chilometri di strade del Comune di Dozza, per una spesa complessiva di circa 65.000 euro.
I lavori interesseranno via Nuova Sabbioso, nel tratto dal civico n.19 al civico n.2, oggi e domani, via Felicione, nel tratto dalla via Vigne nuova per 150 metri verso est, e il piazzale d’ingresso del cimitero, mercoledì mattina, via Ferraruola, nel tratto dalla via Gardengo al civico n.4, mercoledì pomeriggio, e via Valsellustra, dal cartello doppia curva pericolosa adiacente al civico n.62 per un tratto di 250 metri verso sud, giovedì e venerdì.

«Proseguiamo la nostra opera di messa in sicurezza delle strade comunali seguendo un filone di priorità – spiega Luca Albertazzi, primo cittadino di Dozza –. Si parte dal completamento dell’intervento di riqualificazione del manto di via Nuova Sabbioso, un lungo lavoro iniziato ormai da qualche tempo, che è il principale collegamento d’unione tra la frazione di Toscanella e Dozza. Gli altri tratti coinvolti nella manutenzione straordinaria sono stati individuati dopo un’attenta analisi delle criticità e dei flussi di traffico. Anche se viviamo in un’epoca in cui le risorse disponibili non sono direttamente proporzionali ai molteplici problemi da risolvere, proseguiamo con forza quegli investimenti dedicati al mantenimento ed alla cura dei comparti strategici del nostro paese. La sicurezza stradale è uno di questi». (lu.ba.)

Nella fotografia del Comune di Dozza, i lavori in via Sabbioso di questa mattina

Dozza rifà il look all’asfalto delle sue strade. Lavori fino a venerdì
Cronaca 14 Luglio 2022

Nuova ordinanza del sindaco di Imola per prevenire gli incendi nei boschi e nelle aree verdi

In vista del periodo di massima pericolosità per gli incendi boschivi, e a fronte di temperature che si mantengono elevate, il sindaco di Imola Marco Panieri ha firmato un”ordinanza che prevede precisi obblighi e misure di prevenzione.

E’ vietato accendere fuochi di ogni genere e gettare fiammiferi, sigarette o sigari accesi nelle zone boschive, accendere fuochi d’artificio e lanciare razzi di qualsiasi tipo, utilizzare motori, fornelli o inceneritori che producano faville o braci, e utilizzare apparecchi a fiamma o elettrici per tagliare metalli. E una volta terminate le operazioni di mietitrebbiatura o sfalcio, i proprietari o gli affittuari di campi a coltura cerealicola e foraggera dovranno realizzare una fascia protettiva sgombra da ogni residuo di vegetazione all’interno e lungo il perimetro della della superficie coltivata tale da assicurare che il fuoco non si propaghi nelle aree confinanti e circostanti.

Già nel marzo scorso, il sindaco aveva emanato un’ordinanza che ricordava gli obblighi di tagliare la vegetazione incolta, tagliare gli arbusti, i rovi, le sterpaglie e il materiale secco di qualsiasi natura dalle aree anche di cantiere limitrofe a strade pubbliche, o prospicienti spazi e aree pubbliche, e di pulire i terreni incolti mediante rimozione di ogni elemento o condizione che possa rappresentare pericolo per l’incolumità e l’igiene pubblica o che possa essere veicolo o accrescere il pericolo di incendio. (r.cr.)

Immagine di archivio

Nuova ordinanza del sindaco di Imola per prevenire gli incendi nei boschi e nelle aree verdi
Cronaca 8 Luglio 2022

Distribuito alle famiglie di Ozzano il manuale di Protezione civile

Ha come titolo «Io non rischio» la campagna nazionale di comunicazione dedicata alle buone pratiche di protezione civile. E in questi giorni le famiglie di Ozzano stanno ricevendo il Manuale di protezione civile per la popolazione dell’Unione dei Comuni Savena-Idice con tutte le informazioni utili per una migliore conoscenza del territorio.
«La Protezione civile è stato uno dei primi servizi conferiti e seguiti a livello di Unione dei Comuni Savena-Idice fin dalla sua istituzione nel 2015 – ricorda Luca Lelli, primo cittadino di Ozzano –, e con la realizzazione di un manuale di protezione civile da distribuire a tutti i cittadini dei 5 Comuni dell’Unione ci siamo prefissati l’obiettivo che “Io non rischio” non rimanga solo uno slogan ma diventi un’esortazione, per tutti noi, a conoscere meglio il territorio in cui viviamo, i rischi che può comportare e, di conseguenza, i comportamenti che bisogna adottare in caso di calamità naturali e di eventi estremi come anche il troppo calore». (lu.ba.)

Nella fotogorafia del Comune di Ozzano, il sindaco

Distribuito alle famiglie di Ozzano il manuale di Protezione civile
Cronaca 1 Luglio 2022

Cesare Cremonini in concerto a Imola, tutte le informazioni utili su viabilità e trasporti

Imola si prepara al concerto di Cesare Cremonini all’autodromo Enzo e Dino Ferrari di domani sera, sabato 2 giugno, con apertura del box office alle 15 e dei cancelli alle 15:30.

VIABILITA”
Già dalle 6 di oggi e fino alla mezzanotte di domenica è in vigore il divieto di sosta con rimozione nel parcheggio “Vittime dei lager nazisti” di via Tiro a segno. E dalle 15 di oggi si è aggiunto il divieto di sosta con rimozione nel parcheggio di via Luigi Musso.
Dalle 20 di oggi e fino alle 7 di domenica entreranno in vigore il divieto di transito veicolare e pedonale fra viale Dante e il parco Chico Mendez, e il divieto di transito e divieto di sosta con rimozione in viale Dante, nel tratto compreso fra piazzale Leonardo Da Vinci e via Fratelli Rosselli, in via Pirandello, fra via Boccaccio e viale Dante, in via Graziadei, nel tratto compreso fra viale Dante e via Manzoni, e in via Tabanelli, fra via Goldoni e via Graziadei, in via Fratelli Rosselli, in via Romeo Galli, in via Luigi Musso e in viale dei Colli, nel tratto compreso fra l’intersezione con via Musso e via Ascari.
Dalle 5 di domani alle 4 di domenica il divieto di sosta con rimozione si estenderà in via Guicciardini, in via Oriani e in via Tabanelli, nel tratto compreso fra via Oriani e piazzale Michelangelo, e nel parcheggio del palazzetto dello sport Amedeo Ruggi, nei parcheggi “Ex frantoio” ed “Ex frantoino” di via Pirandello, nel parcheggio “Il meteto” di via Tiro a segno, nel parcheggio di via Graziadei, nel parcheggio di via Ascari, nel parcheggio all’incrocio fra via Patarini e via Lughese, nel parcheggio all’incrocio fra via Ascari e via dei Colli, e nel parcheggio a fianco del complesso Sante Zennaro.
Dalle 20 di domani alle 6 di domenica si aggiungeranno il divieto di transito e divieto di sosta con rimozione in piazzale Marabini, in viale XXIV maggio e in viale Andrea Costa, fra piazzale Marabini e viale Marconi.
Infine, dalle 23 di domani alle 6 di domenica entrerà in vigore il divieto di transito veicolare e pedonale in viale XXIV maggio, in via IV novembre, in via Giovanni Minzoni, in via Piave e in via della Senarina.
Per ricevere aggiornamenti in tempo reale su viabilità, parcheggi, sicurezza e servizi è possibile iscriversi al servizio Alert System Imola Eventi.

PARCHEGGI
I parcheggi saranno operativi dalle ore 7 di domani, senza prenotazione, e con tariffe giornaliere di 7 euro per le moto, 10 euro per le automobili, 15 euro per le roulotte, 16 euro per i camper, 40 euro per i pullman.

TRENI SPECIALI
Trenitalia Tper ha istituito sei treni notturni speciali a fine concerto in partenza dalla stazione di Imola in direzione di Bologna (quattro) e di Pesaro (due).
I treni per il capoluogo partiranno alle 00:30, all’1:20, all’1:40 e alle 2:50, e arriveranno venti minuti dopo.
I treni per Pesaro partiranno all’1:11 e alle 2:40, fermeranno a Castelbologense, Faenza, Forlì, Cesena, Santarcangelo di Romagna, Rimini, Rimini Miramare, Riccione, Misano adriatico e Cattolica, e arriveranno a Pesaro in 1 ora e 45 minuti circa. (lu.ba.)

Immagine di archivio

Imola

Cesare Cremonini in concerto a Imola, tutte le informazioni utili su viabilità e trasporti

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA