Cronaca

Coronavirus, dal 24 agosto in Emilia-Romagna test sierologici per insegnanti e personale scolastico

Coronavirus, dal 24 agosto in Emilia-Romagna test sierologici per insegnanti e personale scolastico

La riapertura delle scuole (salvo novità) si avvicina e la Regione pensa alla sicurezza non solo per quanto riguardo il distanziamento e le mascherine. L’Emilia-Romagna ha infatti previsto quasi 90 mila test sierologici da effettuare su personale, insegnanti e collaboratori scolastici, a partire dal 24 agosto e fino al 7 settembre.  
L”esecuzione del test sarà possibile anche per il personale che prende servizio successivamente all”inizio dell”anno scolastico in modo che il test sia eseguito prima dell”entrata in servizio.

Lunedì, quindi, prenderà il via la campagna di screening, a cura delle Ausl e coordinata dalla Regione Emilia-Romagna, che prevede per tutti i lavoratori dell’istruzione la possibilità di effettuare, su base volontaria e in maniera totalmente gratuita, un test sierologico per individuare le persone che sono entrate in contatto con il virus e hanno sviluppato anticorpi, anche in assenza di sintomi. Test che saranno poi ripetuti periodicamente durante l’anno scolastico. «Il nostro impegno è quello di garantire l’avvio dell’anno scolastico, all’insegna della massima sicurezza sanitaria- dichiara l’assessore alle Politiche per la salute Raffaele Donini-. Ciò significa che siamo pronti a testare preventivamente all’inizio delle lezioni il personale docente e non degli istituti pubblici e privati di ogni ordine e grado, effettuando periodicamente le indagini epidemiologiche e richiedendo il rispetto rigoroso dei protocolli di sicurezza previsti dal Comitato tecnico scientifico. Una priorità- conclude Donini- condivisa da tutti gli attori coinvolti, che testimonia il grande spirito di squadra, punto di forza della nostra regione».

Potranno accedere al test, contattando il loro medico di famiglia o rivolgendosi all’Ausl di riferimento, insegnanti e collaboratori di tutti gli istituti scolastici: dai nidi e scuole per l’infanzia a quelle primarie fino agli istituti superiori, si tratti di scuole statali o non statali, paritarie e private. Per garantire questa importante attività di screening per il personale della scuola, sono stati coinvolti anche i medici di medicina generale dell’Emilia-Romagna, per un totale potenziale di oltre 2900 professionisti a cui è stata chiesta la disponibilità, che non è quindi obbligatoria, per prenotare ed effettuare il test. Per il personale scolastico non residente nella provincia di lavoro, o per le persone il cui medico di famiglia non fosse disponibile ad effettuare i test, saranno le Ausl, con percorsi differenti a seconda della provincia, il canale di riferimento per l’accesso e lo svolgimento del controllo.

Nello specifico, nel territorio di competenza dell’Ausl di Imola sono 2.100 i docenti e il personale scolastico interessato che potranno così rivolgersi al proprio medico tra i 92 medici di medicina generale dell’imolese per concordare un appuntamento per eseguire il test rapido, oppure fare riferimento all’Ausl, prenotando attraverso il Cup. Il test sarà effettuato presso i Centri prelievi dell’Ausl locale e la risposta arriverà direttamente sul Fascicolo sanitario elettronico. A partire, come detto, da lunedì 24 agosto i soggetti interessati avranno quindi la possibilità di accedere all’esame in maniera totalmente gratuita con le seguenti modalità: presso il proprio Medico di Medicina Generale telefonando al medico per concordare un appuntamento per eseguire il test rapido. La risposta è disponibile in pochi minuti ed in caso di positività il Medico informerà tempestivamente il Dipartimento di Sanità Pubblica per l”esecuzione del tampone; oppure presso i Centri Prelievi dell”A.USL di Imola: nel caso in cui il medico non esegua il test oppure nel caso di personale fuori sede che non ha un medico nella nostra Azienda Usl, è possibile prenotare il test sierologico al servizio Cup (tramite sportelli o servizio telefonico al numero 800 040 606 dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.30, il sabato dalle 8.30 fino alle 12.30). In questo caso non è necessaria la richiesta del medico. La risposta del test arriva automaticamente sul Fascicolo Sanitario Elettronico (per chi l”ha attivato ed è residente in Emilia-Romagna) oppure ritirando il referto nei giorni seguenti presso il Centro Prelievi. In caso di positività il Dipartimento di Sanità Pubblica contatterà telefonicamente l’utente per concordare l”appuntamento per l”esecuzione del tampone. (da.be.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

Seguici su Facebook

Font Resize
Contrast