Cronaca

Pink Ambassador e tifosi dell’Imolese scendono in campo per aiutare la ricerca

Pink Ambassador e tifosi dell’Imolese scendono in campo per aiutare la ricerca

Anche durante la pandemia la ricerca non si ferma, grazie alle Pink Ambassador della Fondazione Umberto Veronesi guidate dall’imolese Manuela Salice. Prossimo evento in calendario, sabato 7 novembre, per raccogliere fondi a sostegno della ricerca scientifica. Donne mobilitate, ma anche il calcio e i tifosi dell’Imolese. Appuntamento dalle 15.30 alle 16.30 all’Aroma 23 in via Selice e dalle 18 alle 19  presso il negozio di abbigliamento Babetta Boutique, in via Emilia. «Grazie alla mia passione per il calcio e per i colori rossoblù dell’Imolese – spiega Manuela Salici – e allo sponsor Babetta Boutique abbiamo realizzato una sciarpa per le tifose imolesi, che verrà data a coloro che decideranno di fare una donazione minima di 10 euro».

L’obiettivo della raccolta fondi è, nonostante il Covid-19, tenere alta l’attenzione anche sulle altre malattie diffuse tra la popolazione che continuano a colpire gran parte della popolazione. Al fianco delle Pink Ambassador anche il fans club rossoblù dell’Imolese «Ci siamo sempre». «Abbiamo aderito con piacere a questa iniziativa – racconta Roberto Amorati, presidente del club – dando il nostro contributo e sposando l’idea di una sciarpa dell’Imolese realizzata ad hoc e in numero limitato come gadget. Sempre più tifosi si stanno avvicinando all’Imolese, anche molte donne e non vediamo l’ora di tornare allo stadio Romeo Galli, finalmente con l’illuminazione adatta, quando l’emergenza sarà terminata». (da.be.)

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

Seguici su Facebook

Font Resize
Contrast