Cronaca

Al via la quinta edizione online di F.I.L.I., il festival di Libera su mafie e corruzione in tempo di crisi

Al via la quinta edizione online di F.I.L.I., il festival di Libera su mafie e corruzione in tempo di crisi

Le mafie non si fermano in tempi di crisi, ma trovano nuove modalità e strategie per infiltrarsi e arricchirsi. Un tema che approfondirà Libera Bologna nella quinta edizione di F.I.L.I., il Festival dell’Informazione Libera e dell’Impegno, che si svolgerà dal 10 al 13 dicembre online, in diretta sulle pagine Facebook e YouTube dell’associazione dove potrete trovare anche il programma completo.

Il festival conta sei iniziative per approfondire, discutere e confrontarsi su giustizia sociale e ambientale, sui collegamenti tra mafie e Covid-19, sui nuovi meccanismi di infiltrazione e radicamento delle mafie e della criminalità, su memoria e impegno, sui modelli per una ripartenza giusta, sull’informazione in tempi di emergenza. E, come ogni anno, verrà presentato il dossier di Libera Bologna e Libera Informazione  per raccontare le mafie in città: un dossier che analizza e approfondisce il legame tra le mafie e le crisi, non solo quella legata all’emergenza sanitaria, ma anche quelle economica, sociale e ambientale.  «Il festival – afferma Fiore Zaniboni, referente di Libera Bologna – è diventato un appuntamento fisso fatto di narrazioni, incontri, presentazioni per costruire insieme una comunità libera dalle mafie. Un compito difficile in una città che continua a sentirsi lontana dalle logiche mafiose, lontana da un’infiltrazione e un radicamento delle associazioni criminali, nonostante le operazioni, i processi, i beni confiscati e i tanti segnali presenti sul territorio». (r.cr.)

Nella foto: la locandina dell’evento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

scuola
nidi

Seguici su Facebook

Font Resize
Contrast