Cronaca

Coronavirus, 125 nuovi positivi e più ricoveri a Imola. Incidenza più alta della regione. Bonaccini: “Pronti a provvedimenti più restrittivi, se serve”

Coronavirus, 125 nuovi positivi e più ricoveri a Imola. Incidenza più alta della regione. Bonaccini: “Pronti a provvedimenti più restrittivi, se serve”

Record di contagi registrati oggi dall”Ausl di Imola: 125 nuovi positivi su un migliaio di tamponi, tra molecolari e antigenici. E aumentano anche i ricoveri: 50 (+3) le persone con Covid nei reparti dell’ospedale di Imola, 9 (-2) nell’OsCo a Castel San Pietro e 13 (+1) in terapia intensiva tra Imola e Bologna. Le guarigioni sono 91, quindi i casi attivi (il numero dei malati/positivi) sale ancora fino a 1385. Dobbiamo ritornare a metà novembre, a pochi giorni dal picco della seconda ondata tra fine novembre e inizio dicembre, per trovare un numero simile di persone positive.

Dei nuovi casi, 66 sono asintomatici, 48 emersi tramite tracciamento, 49 sono riferibili a focolai già noti. Per quanto riguarda le fasce d’erà 27 hanno da 0 a 24 anni, 27 da 25 a 44 anni, 33 da 45 a 64 anni, 38 dai 65 anni in su.  

Il trend di crescita elevata dei contagi si conferma per il terzo giorno consecutivo anche a livello regionale: sono 1.847 i nuovi positivi al Coronavirus in Emilia Romagna oggi a fronte di pochi tamponi, 12.312. In aumento anche i casi gravi, ovvero i ricoveri in terapia intensiva che oggi sono 194 (+10) e 2.017 (+79) quelli negli altri reparti Covid. Le persone guarite sono 1.325 quindi i casi attivi salgono a 36.516. Si registrano anche altri 23 morti, tutti grandi anziani. In totale, dall”inizio dell”epidemia le morti in regione sono state 10.368. Dei nuovi casi 821 sono asintomatici individuati grazie all”attività di tracciamento, 711 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’andamento nel territorio, vedere ancora una volta in testa per numero di nuovi casi la provincia di Bologna con 518 a cui vanno aggiunti i 125 di Imola, a seguire Modena (331), Rimini (167), Reggio Emilia (159), Ferrara (124), Parma (119), Ravenna (117), Cesena (112), Forlì (58) e Piacenza (17). 

Non si ferma l’onda del Coronavirus nei comuni del circondario imolese. La provincia di Bologna ha l’incidenza più alta nelle ultime due settimane, ma a questo dato concorre fortemente proprio Imola: 461 di incidenza contro 322 del resto dell’area metropolitana. Il presidente dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini durante la conferenza stampa con il sindaco di Medicina, Matteo Montanari (a meno di un anno dalla zona rossa della prima ondata sono pronti gli investimenti finanziati da viale Aldo Moro per la ripartenza), non ha escluso la possibilità di micro zone rosse: “Siamo pronti a provvedimenti ulteriormente restrittivi dove serve, ovviamente di concerto con gli amministratori locali e basandoci su quello che gli esperti delle Ausl consigliano”. Il riferimento era a San Benedetto Val di Sambro, dove c’è un picco di contagi, il sindaco oggi ha chiuso le scuole e si faranno tamponi a tappeto per gli studenti.

Ma domani mattina c’è l’appuntamento settimanale con l’aggiornamento sanitario del Distretto di Imola e la previsione che possano arrivare ulteriori restrizioni circola da giorni. (r.cr.)

Nella foto il sindaco di Imola Marco Panieri con il presidente della Regione Stefano Bonaccini ieri durante la visita a Casa Guglielmi a Montecatone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

Seguici su Facebook

Font Resize
Contrast