Cronaca

Coronavirus, 89 nuovi positivi, ancora più ricoveri a Imola. Vaccinati i disabili di Albatros e Don Leo Commissari. Arancione scuro anche per Ravenna, Rimini e Cesena

Coronavirus, 89 nuovi positivi, ancora più ricoveri a Imola. Vaccinati i disabili di Albatros e Don Leo Commissari. Arancione scuro anche per Ravenna, Rimini e Cesena

Nel bollettino odierno dell’Azienda usl di Imola ci sono altri 82 casi positivi refertati su un numero sempre molto alto di tamponi, quasi 1400 tra molecolari e antigenici rapidi, e un’ulteriore crescita dei ricoveri. Oggi sono 78 (+5) i pazienti nei reparti Covid del Santa Maria della Scaletta e 19 (+1) quelli in terapia intensiva di cui 8 a Imola e gli altri centralizzati su Bologna, e rimangono 8 quelli nell’Ospedale di Comunità (OsCo) Covid di Castel San Pietro.

Oggi è stato anche inserito ufficialmente nell’elenco delle vittime per e con Covid anche Fausto Gresini, 59 anni, il campione di motociclismo e team manager le cui esequie si sono svolte questa stamattina.

L’Ausl ha certificato anche 98 guariti; il numero dei casi attivi (malati/positivi) scende così leggermente a 1577.Dei nuovi positivi meno di un terzo (27) sono asintomatici, 39 positività sono emerse tramite tracciamento, 10 sono riferibili a focolai già noti; per quanto riguarda le fasce d’età 20 hanno da 0 a 24 anni, 27 da 25 a 44 anni, 22 da 45 a 64 anni, 13 dai 65 anni in su. 

Anche nel resto dell’Emilia Romagna la situazione è complicata con un dato di nuovi positivi che anche oggi supera i 2.500 (2.542) rilevati con 32.129 tamponi. Sono 32 i morti nelle ultime 24 ore e aumentano i ricoverati: in terapia intensiva sono 214 (+3) e 2.178 (+87) quelli negli altri reparti Covid. I guariti sono 1.047, quindi i casi attivi a quota 40.671. Dei nuovi casi meno della metà (1.022) sono asintomatici individuati nell’ambito di tracciamenti e screening, 799 sono stati individuati all’interno di focolai già noti. L”età media dei nuovi positivi è 41,8 anni.

Bologna si conferma anche oggi come la provincia con più casi (541 a cui vanno aggiunti gli 81 di Imola), seguita da Modena (497), poi Ravenna (303), Reggio Emilia (247), Rimini (238). Seguono Cesena (164), Parma (151), Ferrara (125), Piacenza (110). Infine Forlì (84).

Il numero dei contagi ha portato nel pomeriggio a decidere per una nuova ordinanza regionale, che vedrà passare ad “arancione scuro”, da martedì, anche la Romagna, ad esclusione della provincia di Forlì. Tutta la provincia di Ravenna, quindi, e quelle di Cesena e Rimini dal 2 marzo avranno le stesse limitazioni che da giovedì interessano il circondario imolese e quattro comuni limitrofi del ravennate, e da oggi l”intera città metropolitana di Bologna. Prima fra tutte la chiusura delle scuole ad esclusione di asili e maetrne.

Qualche notizia di conforto arriva dalle vaccinazioni. Nel circondario di Imola sono 5778 le prime dosi somministrate (di cui 950 a over 85 che hanno prenotato autonomamente e 240 su persone in assistenza domiciliare) mentre sono 3704 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale, quindi sono immunizzate.

Stamattina sono iniziate le vaccinazioni anche tra gli ospiti delle strutture residenziali per disabili di Imola, 15 prime dosi alla Don Leo Commissari e 7 all’Albatros. “Gli operatori delle strutture si vaccineranno nei prossimi giorni al centro vaccinale Osservanza” precisano dall’Ausl.

Da lunedì infatti, la sede per le vaccinazioni degli over 80 e degli operatori sanitari e sociosanitari che devono completare il ciclo vaccinale, si trasferisce all’Auditorium nell’ex chiesa dell’exospedale psichiatrico (accesso da via Padovani) di Imola. (l.a.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

Seguici su Facebook

Font Resize
Contrast