Cronaca

Coronavirus, come si deve vaccinare chi è guarito dal Covid

Coronavirus, come si deve vaccinare chi è guarito dal Covid

Sono quasi 12 mila, dall’inizio della pandemia, le persone che nel circondario imolese hanno avuto il Covid-19 (più o meno la popolazione di Dozza e Castel Guelfo messe insieme). Tolte le vittime (ad oggi poco meno di 300), gli altri sono guariti. Questo, però, non li mette al riparo totalmente e per sempre dalla possibilità di riammalarsi. Abbiamo girato i dubbi ai tecnici dell’Ausl di Imola. Queste le risposte.

Ho avuto il Covid-19, come debbo comportarmi sul fronte della vaccinazione?

Secondo la circolare emessa il 3 marzo 2021 dal ministero della Salute, le persone che hanno contratto il Covid-19 possono essere vaccinate dopo 3 mesi dal tampone (molecolare) positivo che ha diagnosticato la malattia. Se sono trascorsi meno di 6 mesi (quindi tra il terzo ed il sesto mese dalla malattia) riceveranno una sola dose di vaccino, invece, se hanno contratto il Coronavirus da più di 6 mesi saranno vaccinati con due dosi, come tutti. Questo non significa che ci si debba precipitare a prenotare il prima possibile la vaccinazione, occorre comunque aspettare che si apra il target di vaccinazione a cui apparteniamo (ad esempio, la fascia di età). (r.cr.)

Approfondimenti su «sabato sera» dell’1 aprile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

Seguici su Facebook

Font Resize
Contrast