Cronaca

Coronavirus, più di un terzo dei 25-29enni prenotano il vaccino a Imola. Donini: “Confermata l’adesione dei più giovani”

Coronavirus, più di un terzo dei 25-29enni prenotano il vaccino a Imola. Donini: “Confermata l’adesione dei più giovani”

Su un target di 6434 cittadini tra i 25 e i 29 anni di età, sono stati 1510 quelli che si sono prenotati in questa prima giornata di apertura delle agende nel circondario imolese. Ulteriori 930 erano prenotati o avevano già avviato il ciclo vaccinale contro il Coronavirus in quanto appartenenti ad altre categorie prioritarie per patologia o professione (es. insegnanti o sanitari). Le prenotazioni per la loro fascia d”età si sono aperte in Emilia Romagna a mezzanotte; saranno somministrati a tutti Pfizer o Moderna dopo le nuove indicazioni nazionali che stabiliscono l’utilizzo di AstraZeneca e Johnson & Johnson solo per chi ha 60 anni e oltre. I canali prenotativi sono i soliti (Cuptel, Farmacie e parafarmacie abilitate, Sportelli aziendali, Fascicolo Sanitario e CupWeb).

Si tratta del penultimo scaglione anagrafico fissato dai 40 anni in giù, mercoledì 16 si apriranno le agende per i 20-24enni. A quel punto la possibilità di prenotarsi rimarrà aperta per tutti, per consentire a tutti coloro che lo vorranno di ricevere il vaccino.“Confermata la voglia di farsi vaccinare anche dei più giovani – commenta con una nota l”assessore alle Politiche per la salute, Raffaele Donini -. La risposta è stata pronta, come è avvenuto per tutte le fasce d’età”. 

Nel frattempo nel circondario sono state superate le 90.000 vaccinazioni (tra prima e seconde dosi), per la precisione, l’Azienda usl di Imola dettaglia che 85.713 somministrazioni sono state fatte nei centri vaccinali, 3.263 eseguite dai medici di medicina generale e 1.200 nel Medical center dell’autodromo nell’hub promosso dalle cooperative Sacmi e Cefla.Si “procede nel migliore dei modi con grande impegno di tutti” scrive l’Ausl. 

“Ci stiamo avvicinando ai 3,2 milioni di cittadini con almeno una dose ricevuta, e sono già oltre 1 milione e 100mila quelli completamente immunizzati. Numeri – aggiunge l’assessore Donini – che ci permettono di guardare con fiducia all’estate che sta entrando nel vivo, senza abbassare la guardia sul fronte della prevenzione e delle misure di contenimento del rischio che ognuno di noi deve responsabilmente continuare a rispettare”.  

Per quanto riguarda la situazione epidemiologica, nel fine settimana tra sabato 12 e oggi, sono 18 i nuovi positivi registrati dall’Azienda sanitaria, di cui 3 il 12 giugno, 10 il 13 giugno e 5 lunedì 14 giugno. Dei nuovi casi, 13 sono asintomatici individuati tramite tracciamento, 8 casi sono riferibili a focolai già individuati; 2 hanno meno di 14 anni, 6 sono nella fascia 15-24 anni, 2 nella fascia 25-44 anni, 8 nella fascia 45-64 anni. Ci sono però anche 31 guarigioni (negativizzazioni), quindi i casi attivi scendono a 79. Ad oggi rimane un solo cittadino del circondario in terapia intensiva a Bologna. (l.a.) 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook

Font Resize
Contrast