Economia

Il tormentone dell’estate è la caccia al lavoratore

Il tormentone dell’estate è la caccia al lavoratore

«Le faremo sapere»: chi pronuncia questa frase, oggi, si trova anche dall’altra parte del tavolo. Il lavoro non manca, a dispetto di un contesto dominato dall’incertezza. In molti settori, però, le figure più richieste vengono contese tra le aziende. Per certi versi è positivo, ma sta mettendo in difficoltà le stesse aziende.

Ne abbiamo parlato con coop. e artigiani, mondo agricolo e grande distribuzione, agenzie interinali: Cefla, Aepi e Naldi Impianti, il Frantoio Valsanterno, Despar e Randstad. Gasparri (Confindustria) dice: «Sembra il calciomercato». (r.e.)

Approfondimenti e interviste su «sabato sera» del 28 luglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook