Cronaca

Uno sportello di ascolto per alunni, genitori e docenti attivato nella Valle del Santerno

Uno sportello di ascolto per alunni, genitori e docenti attivato nella Valle del Santerno

Con la partenza dell’anno scolastico il territorio mette in campo azioni di sostegno per alunni, famiglie e docenti. Si tratta dello Sportello di Ascolto. Un servizio gratuito, realizzato dall’Istituto comprensivo di Borgo Tossignano con plessi e sezioni staccate negli altri Comuni della vallata del Santerno e la Direzione Didattica di Castel San Pietro Terme in collaborazione con Asp – Circondario Imolese e con il CISS/T Nuovo Circondario Imolese e grazie ai contributi della BCC – Credito Cooperativo Ravennate e Imolese. L’utenza di riferimento è quella della popolazione scolastica dell’infanzia, primarie e secondarie di I° grado del territorio, ai loro genitori e ai docenti. L’intento è quello di promuovere il benessere scolastico attraverso azioni di ascolto, confronto e consulenza. Al centro dell’operatività c’è l’esperienza della dottoressa Maddalena Tarantino con l’obiettivo di stimolare le risorse dei singoli e delle famiglie per far emergere quelle competenze tese a superare le eventuali difficoltà che possono sorgere nel rapporto con i figli durante il loro percorso evolutivo. Un’opportunità di consulenza educativa e psicologica, senza una specifica connotazione terapeutica, sviluppata attraverso colloqui strettamente riservati e salvaguardati dal segreto professionale.

I numeri relativi all’annata didattica 2021-2022 confermano la bontà della direzione intrapresa visto che sono state effettuate trentaquattro ore di consulenza da ottobre a dicembre 2021 poi 65 nella finestra compresa tra gennaio e giugno 2022. Una media di circa 11 ore di consulenza mensile con una certa omogeneità dell’utenza per quanto concerne provenienza e tipologia con una leggera propensione, però, della fascia adulta. Nello specifico, analizzando i dati raccolti, si tratta di 15 genitori, 8 alunni e 4 docenti in consulenza telefonica con una percentuale maggiore come nuovi accessi.

Lo sportello prevede la presenza della psicologa, una volta alla settimana e a rotazione, in tutti i capoluoghi dei quattro Comuni della vallata del Santerno. Dalla biblioteca di Palazzo Alidosi a Castel del Rio, il primo lunedì di ogni mese dalle 14.30 alle 16.30, alla saletta delle associazioni presso la scuola primaria di Fontanelice il secondo sabato di ogni mese nella fascia oraria 9.30-11.30. Riflettori puntati anche sulla sala a scaffali di Villa Manusardi a Casalfiumanese, il terzo martedì mensile dalle 14.30 alle 16.30, e sullo sportello sociale del municipio di Borgo Tossignano il quarto sabato di ogni mese nella finestra 9.30-11.30.

Prenotazione previo appuntamento telefonico (tel. 347.4763075) oppure per mezzodell’indirizzo di posta elettronica.

«Una significativa risorsa per sostenere le famiglie e le scuole nei loro compiti educativi – commentano i sindaci dei municipi di Casalfiumanese, Borgo Tossignano, Fontanelice e Castel del Rio -. Lo scopo è quello di far crescere i nostri giovani in modo sereno, funzionale e armonico con il territorio e la società con cui si interfacciano. Uno strumento gratuito e flessibile che permette all’utenza di percepire il senso di attenzione e comunità nonché valutare l’opportunità di affrontare un percorso di crescita personale». (r.cr.)

Nella foto di archivio la vallata del Santerno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

RERSaltaSu

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook