Cronaca

Castel San Pietro e Monterenzio piangono Bruno Naldi, uno dei «bambini» del soldato americano Martin Adler

Castel San Pietro e Monterenzio piangono Bruno Naldi, uno dei «bambini» del soldato americano Martin Adler

A quasi un anno dalla scomparsa della sorella Giuliana, Castel San Pietro e Monterenzio piangono Bruno Naldi. Il classe 1937 è uno dei bambini salvati, insieme all’altra sorella Mafalda, nel 1944 dal soldato americano Martin Adler. A dare la triste notizia, sulla sua pagina Facebook, Rachelle Shelley, figlia del veterano Usa.

Una storia incredibile, partita da una foto, che nel Natale 2020 aveva commosso tutti e fatto in breve tempo il giro del mondo grazie al giornalista reggiano Matteo Incerti, scomparso prematuramente lo scorso agosto in Canada all’età di 50 anni. Il 23 agosto 2021, dopo 76 anni, i tre bambini avevano riabbracciato Martin all’aeroporto di Bologna, prima di passare insieme due settimane in cui il soldato americano ripercorse i luoghi dell’Appennino attraversati durante il conflitto prima di fare tappa a Napoli e poi a Roma. (r.cr.)

Nella foto: i fratelli Naldi insieme al soldato americano Adler e dietro l’immagine scattata nel 1944

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SCARICA L’APP GRATUITA DI SABATO SERA

ABBONATI AL SABATO SERA

Seguici su Facebook