Sport

Sport 6 Ottobre 2018

Basket C Gold, esordio vincente per Castel Guelfo a Bertinoro

Vittoria importante per Castel Guelfo che, all”esordio in campionato, ha superato in trasferta Bertinoro per 74-69.

Match equilibrato fin dalla palla a due con Bertinoro che forte del suo predominio a rimbalzo prende il largo nel primo quarto. Nel secondo parziale i ragazzi di Serio rientrano in partita guidati dai fratelli Govi e da Baccarini, chiudendo avanti all”intervallo lungo. Nel terzo quarto i forlivesi mantengono il match punto a punto, prima di mettere il naso avanti nell”ultimo parziale. Ad un minuto alla sirena Bertinoro è sul +1, ma il finale è tutto di Musolesi che firma 4 punti (tutti ai liberi) e regala la vittoria ai gialloblù.

Nel prossimo turno Castel Guelfo osserverà il primo dei due turni di riposo in programma nel girone d”andata viste le defezioni dei Crabs Rimini e di Fidenza.

d.b.

Tabellino

Bertinoro-Prosic 69-74 (22-18, 32-38, 57-57)

Bertinoro: Frigoli 12, S. Ravaioli 13, Bravi 8, Ricci 10, Bracci 8, Cristofani, M. Ravaioli ne, Chiarini ne, Em. Solfrizzi 9, En. Solfrizzi 9. All. Tumidei.

Castel Guelfo: Grillini 10, Musolesi 6, Saccà 5, Pieri 1, G. Govi 10, Nembrini ne, Baccarini 13, Bergami 5, Lugli 6, Santini 5, F. Govi 13, Bonazzi ne. All. Serio. 

Basket C Gold, esordio vincente per Castel Guelfo a Bertinoro
Sport 6 Ottobre 2018

Futsal serie B, primi tre punti in campionato per l'Imolese Kaos

Esordio positivo in campionato per l”Imolese Kaos che nel pomeriggio, alla Cavina, ha regolato 3-1 il Belluno, grazie alla doppietta di Tiago e alla rete di Zonta

Ospiti che si sono difesi con ordine per tutti i quaranta minuti e che hanno cercato a più riprese di mettere in difficoltà la compagine rossoblù ogni qualvolta gli imolesi prestavano il fianco ad una ripartenza.

Complice anche una delicata situazione falli, la squadra di Carobbi ha «pagato» inizialmente forse l”emozione del debutto, finendo troppo spesso a sbattere contro il muro dei veneti. Le occasioni per Vignoli e compagni, comunque, sono state parecchie, ma la troppa fretta negli ultimi metri e la mira imprecisa hanno tenuto sempre in partita il Belluno. Alla fine, però, i tre punti sono arrivati per la gioia del pubblico della Cavina.

d.b.

Tabellino

Imolese Kaos-Canottieri Belluno 3-1 (1-0 p.t.)

Imolese: Gabriel, Tiago, Zonta, Castagna, Vignoli, Baroni, Salas, Bueno, Micheletto, Juninho, Radesco, Paciaroni. All. Carobbi.

Belluno: Alberto, Brancher, Sitran, Chaoul, Savi, Reolon, Nessenzia, Dal Farra, Orsi, Mati Florez, Lecosta, Dalla Libera. All. Bortolini.

Marcatori: 16” p.t., 2” s.t. Tiago (I), 3” s.t. Reolon (B), 15” s.t. Zonta (I) 

Nella foto: l”Imolese Kaos

Futsal serie B, primi tre punti in campionato per l'Imolese Kaos
Sport 6 Ottobre 2018

Ginnastica artistica, subito oro per le Under 13 della Biancoverde a Rimini

La ginnastica artistica Biancoverde riprende la stagione di successi. Jennifer Nechyporenko, Cristina Cotroneo, Eleonora Galli e Viola Bassani si sono infatti imposte nella prima prova regionale di squadra Allieve Gold 1, massima categoria Under 13, in programma a Rimini nello scorso week-end.

Intanto, presso il centro tecnico di via Ercolani 16, continuano le iscrizioni a tutti i corsi di ginnastica artistica, in segreteria dalle 17 alle 19 o telefonando per informazioni allo 0542-641365. 

r.s.

Nella foto: Jennifer Nechyporenko, Cristina Cotroneo, Eleonora Galli e Viola Bassani della Ginnastica Biancoverde 

Ginnastica artistica, subito oro per le Under 13 della Biancoverde a Rimini
Sport 6 Ottobre 2018

Vigilia di Imolese-Pordenone, il portiere rossoblù Zommers: «Con i friulani andai a San Siro e conservo la maglia di Perisic»

Domani l”Imolese torna in campo al Galli contro il Pordenone (ore 18.30) e tra i pali, salvo recupero lampo di Rossi, ci sarà ancora Kristaps (in italiano sarebbe Cristoforo) Zommers che ha difeso i pali dell’Imolese anche a Fano. «A Pordenone l”anno scorso è stata una prima parte di stagione strana – ammette il numero uno rossoblù – nella quale non fu mantenuta la parola data all’inizio, ovvero che avrei avuto le mie chance di giocare: dopo 6 tribune consecutive, ho deciso di trasferirmi a Cosenza. Pordenone è una città tranquilla, la squadra è seguita da un buon numero di tifosi, con giocatori forti e di esperienza come Berrettoni, che possono fare la differenza in serie C. Di quei mesi non posso dimenticare l’emozione che provai a San Siro, quando giocammo i quarti di finale di Coppa Italia con l’Inter: passare nel tunnel assieme a giocatori come Icardi e Handanovic è stato qualcosa di emozionante, di quel giorno conservo la maglia di Perisic che è in bacheca a casa mia in Lettonia».

Già, la Lettonia: le vie infinite del calcio hanno portato a Imola un portiere dell’est Europa, proveniente da un Paese dove lo sport nazionale è l’hockey su ghiaccio, seguito a ruota dal basket (Kristaps Porzingis, stella dei Knicks di New York, vi dice qualcosa?) e, a debita distanza, dal calcio. Ma la scintilla a Riga, dove Zommers è nato nel gennaio 1997, scoccò in tenerissima età. «A 4 anni cominciai col calcio da centrocampista, perché volevo giocare assieme al mio migliore amico: mio padre voleva che io scegliessi l’hockey, ma il calcio ormai mi aveva preso. Poi l’allenatore mi volle provare in porta e da lì non sono più uscito: il mio idolo di allora era Schmeichel».

A migliaia di chilometri da casa, con Ter Stegen (portiere del Barcellona) come idolo attuale e con il sogno nel cassetto di giocare nel Liverpool, Zommers lavora per continuare a crescere e dare una mano a quell’Imolese che questa estate lo ha scelto non appena il ripescaggio in serie C è diventato realtà. «Sono giovane e devo lavorare per migliorare ogni giorno in tutto quello che faccio: spero di dare il massimo per l’Imolese, abbiamo cominciato bene ma non dobbiamo fermarci».

L”articolo completo su «sabato sera» del 4 ottobre.

an.mir.

Nella foto (Isolapress): Kristaps Zommers

Vigilia di Imolese-Pordenone, il portiere rossoblù Zommers: «Con i friulani andai a San Siro e conservo la maglia di Perisic»
Sport 6 Ottobre 2018

«Camminar per sagre», stavolta tocca al marrone di Castel del Rio

Domani, domenica 7 ottobre, prosegue «Camminar per Sagre», l’iniziativa di «IF Imola Faenza» che unisce trekking e scoperta dei sapori del territorio. Il secondo appuntamento dei 4 previsti è in occasione della «Sagra del marrone», con partenza alle ore 8.45 e ritorno previsto per le ore 12.30.

Si va nell’antica Selva di Massa per raccogliere le castagne, attraverso la tradizionale passeggiata lungo gli antichi castagneti, sui monti attorno al borgo alidosiano, provando il piacere di raccogliere con mano i frutti famosi nel mondo. 

r.s.

Nella foto: i marroni di Castel del Rio

«Camminar per sagre», stavolta tocca al marrone di Castel del Rio
Sport 6 Ottobre 2018

Escursione, Ceas e Cai dal Sante Zennaro alla scoperta dei «buldùr»

Domani, domenica 7 ottobre, il Ceas (centro di educazione alla sostenibilità), in collaborazione con la sezione imolese del Cai, organizza una esplorazione geo-turistica sulle orme di Giuseppe Scarabelli, alla scoperta dei geositi del territorio, assieme ai geologi Stefano Mariani e Sonia Venturi.

Il ritrovo è alle ore 8.30 presso il parcheggio del complesso Sante Zennaro, in via Pirandello 12. Quindi si partirà per una escursione guidata alla scoperta del geosito dei «bollitori» (i famosi «buldùr»), vulcanetti di fango del territorio. L’escursione è aperta a tutti e richiede calzature adeguate, tipo trekking.

Per informazioni e prenotazione (obbligatoria) rivolgersi al centro visita, in via Pirandello 12, a Imola (complesso Sante Zennaro). Tel. 0542-602183.

r.s.

Nella foto: un famoso «buldùr»

Escursione, Ceas e Cai dal Sante Zennaro alla scoperta dei «buldùr»
Sport 5 Ottobre 2018

Pallamano A2, dopo il pareggio beffa di Sassari il Romagna sfida l'Estense Ferrara

Un rigore inesistente a due secondi dalla fine ha negato al Romagna la gioia della prima vittoria. Da Sassari, aldilà del punto conquistato (potevano essere due), arrivano però segnali confortanti. In primis per l’aver ritrovato un giocatore fondamentale come Dario Chiarini, ma soprattutto per aver affrontato la gara con il giusto approccio mentale, nonostante la trasferta molto impegnativa. Questo punto serve anche per ridare fiducia a questo gruppo che adesso farà di tutto per centrare il primo successo contro un avversario alla portata come l’Estense Ferrara che sabato sarà alla Cavina (ore 19).

E’ presto per guardare alla classifica, anche se in vetta ci sono già le squadre che sulla carta erano fra le candidate ai play-off. Il Romagna deve quindi rincorrere e dovrà provare a non perdere più terreno, considerando che nella seconda metà del girone arriveranno partite più abbordabili. Fondamentali quindi saranno le prossime 4 partite di cui il Romagna ne giocherà tre in casa (due scontri diretti con Nonantola e Ambra) e una sola in trasferta (ancora a Sassari, ma col più giovane Verdeazzurro).

L”Estense Ferrara di Giacomel è restata in A2 grazie allo spareggio vinto col Carrara a fine stagione e ha perso due giocatori importanti come Zaltron e il promettente Pasini, passati al Bologna di A1. A fare da chioccia a un gruppo giovane e promettente sono i terzini Di Maggio e Sacco e quest’anno sono arrivati gli esperti Malagola da Carpi e Di Matteo da Modena, che però è infortunato. Mancherà anche l’azzurrino Pavani (portiere), impegnato nel beach handball in Argentina agli Youth Games. Ci sarà invece il centrale Janni (altro 2000 da seguire). In squadra altri giovani interessanti di una squadra partita per salvarsi e destinata a migliorare nel corso della stagione. Fin qui due sconfitte, maturate nella ripresa a Sassari col Verdeazzurro e in casa col Nonantola. Difende con una 6-0 di buona fisicità cercando sempre di sfruttare le ripartenze in velocità.

c.a.t.

L”articolo completo su «sabato sera» del 4 ottobre.

Nella foto (Isolapress): Dario Chiarini, piacevole ritorno da protagonista a Sassari e miglior marcatore del Romagna

Pallamano A2, dopo il pareggio beffa di Sassari il Romagna sfida l'Estense Ferrara
Sport 5 Ottobre 2018

Futsal B, domani la prima di campionato per l'Imolese Kaos

Miglior avvicinamento al campionato non poteva esserci per l’Imolese Kaos, che sabato alla palestra Cavina ha liquidato 8-3 (poker di Micheletto, doppietta di Gabriel e reti di Castagna e Spadoni) il Vicenza nella prima gara del girone a 3 di Coppa Italia di categoria. Ci sarà tempo per i rossoblù per pensare alla seconda sfida contro il Cornedo, mentre è certamente più d’attualità l’esordio in serie B, in programma sabato 6 (ore 15), quando a Imola arriverà Belluno. «Sono stati costruiti per viaggiare nei piani alti della classifica e questa sfida ci farà capire un po’ il valore del girone. Noi, comunque, siamo pronti per l’esordio e avremo il vantaggio di giocare in casa». 

Come si convive con la pressione di essere sempre obbligati a vincere?

«Pensare di superare agevolmente ogni match può essere una trappola e far scattare dei meccanismi dannosi. Siamo giovani e se diventiamo anche presuntuosi allora potrebbe essere un problema. L’obiettivo di salire di categoria è chiaro a tutti anche se, insieme a noi, ci sono 3-4 squadre ben attrezzate».

Sei comunque abituato a gestire gruppi dall’età media molto bassa.

«I giovani possono essere una bomba a mano che può anche esploderti tra le dita. Se, però, strada facendo riusciremo a prendere consapevolezza nei nostri mezzi, allora potrebbe essere difficile fermarci».

d.b.

Nella foto: un time-out di Carobbi

Futsal B, domani la prima di campionato per l'Imolese Kaos
Sport 5 Ottobre 2018

Il giovane ciclista Michael Antonelli trasferito a Montecatone dopo il terribile incidente in corsa

Sono passati quasi due mesi da quel terribile 15 agosto quando il 19enne ciclista della Mastromarco Sensi Nibali Michael Antonelli è rimasto vittima di un incidente durante la gara Firenze-Viareggio, finendo in un precipizio insieme ad altri corridori. Dopo i primi giorni disperati le condizioni del corridore, che in queste settimane non è mai uscito dal coma, pur permanendo gravi, si sono stabilizzate e la speranza di tutti è che si possa un giorno risvegliare.

Ieri, giovedì 4 ottobre, concluso il suo percorso all’Ospedale Careggi di Firenze, il giovane atleta sammarinese, grazie all’ausilio di un’ambulanza speciale, è stato trasferito presso l’Istituto di Montecatone, così come confermato dalla stessa struttura sanitaria imolese (che non ha diramato nessun bollettino medico o prognosi) e, in una nota sul proprio sito, anche dalla sua squadra. «A nome della famiglia di Michael e della nostra squadra ringraziamo ufficialmente tutto lo staff medico e sanitario dell’Ospedale Careggi che in queste settimane si è adoperato dando il massimo – spiega il direttore sportivo della Mastromarco Sensi Nibali Gabriele Balducci sulla pagina Fb ufficiale della società -. Ora Michael, che in tutti questi giorni ha dimostrato di avere la forza di un leone, è chiamato a continuare la lotta per il suo risveglio e l’Istituto di Montecatone è una delle eccellenze per affrontare situazioni come la sua. Sappiamo che il quadro clinico generale rimane molto grave e complesso, ma dobbiamo continuare a lottare e sperare. Inoltre questo trasferimento dalla Toscana all’Emilia-Romagna ha permesso un avvicinamento a casa per Michael e la sua famiglia, che ricordiamo sono di San Marino, ma noi come squadra non smetteremo mai di fargli sentire la nostra vicinanza in ogni modo possibile». (d.b.)

Nella foto (dal sito della Mastromarco Sensi Nibali): Michael Antonelli

Il giovane ciclista Michael Antonelli trasferito a Montecatone dopo il terribile incidente in corsa
Sport 5 Ottobre 2018

Guida sportiva ai principali appuntamenti del fine settimana

Come ogni settimana torna la nostra guida sugli appuntamenti sportivi più importanti del weekend nel territorio.

Partiamo dal basket e con le prime giornate di campionato per tutte le nostre squadre. L”Andrea Costa (A2) esordirà domenica 7, alle 18.30, in casa contro Udine di Demis Cavina. La Sinermatic Ozzano (serie B) sarà impegnata, sempre domenica (ore 18) a Crema, mentre Vsv Imola e Castel Guelfo (C Gold), anche loro in trasferta, giocheranno rispettivamente a Fiorenzuola (ore 18) e Bertinoro (sabato 6 alle 18.30).

Nel calcio l”Imolese (serie C) sarà impegnata domenica 7 (ore 18.30) al Romeo Galli contro il Pordenone. In Eccellenza (ore 15.30) gare casalinghe per Sanpaimola (contro l”Argentana) e Medifossa (contro la Copparese). In Promozione sfide tra le mura amiche anche per Valsanterno e Sesto Imolese rispettivamente contro Portuense e Sparta Castelbolognese. Scendendo in Prima Categoria (girone E) spazio a San Lazzaro-OzzaneseBubano-Borgo Panigale, Marzabotto-Fontanelice, Montefredente-Juvenilia, Crespo-Libertas Castello e Castellettese-Osteria Grande. In Seconda (girone L) la Tozzona riceverà il Fossolo, l”Amaranto Guelfo andrà sul campo del Bononia, mentre il Fly Sant”Antonio ospiterà La Dozza. In Seconda (girone N) Mordano-San Rocco e Castel del Rio-Palazzuolo. Scendendo in Terza Categoria (girone B) Cagliari-DozzeseAcademy Imola-Ozzano Claterna, San Gabriele-Sporting Guelfo, Sporting Valsanterno-San Donato e Villanova-Stella Azzurra.

Ancora tutto fermo a livello di match ufficiali, nel calcio femminile (serie C) per l”Imolese, mentre nel futsal (serie B) la «nuova» Imolese Kaos giocherà la prima di campionato domani alla Cavina (ore 15) contro Belluno.

Ancora presto per vedere in campo nella pallavolo femminile (B2) la Clai Imola e nel rugby (serie C1) Imola e Castel San Pietro. Nella pallamano (serie A2), infine, match alla Cavina domani (ore 19) per il Romagna contro l”Estense Ferrara.

d.b.

Guida sportiva ai principali appuntamenti del fine settimana

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast