Posts by tag: atletica

Sport 29 Ottobre 2018

L'anno dell'Atletica Sacmi Avis raccontato dal presidente Massimo Cavini

Una stagione non brillante nei propri migliori interpreti, ma il movimento non ne ha risentito. L’Atletica Imola Sacmi Avis resta una delle società più sane e competitive del panorama cittadino, nonostante nel 2018 non siano arrivati grandissimi acuti da parte dei talenti più fulgidi del vivaio imolese. «Lo scorso anno era più facile fare un bilancio, visti gli ottimi risultati dei nostri atleti di punta – conferma Massimo Cavini, presidente della Sacmi Avis -. Questa non è stata la loro migliore stagione, anche per problemi fisici: Francesco Conti si è operato ad una caviglia e Marta Morara è stata fortemente condizionata da un’ernia al disco, mentre Simone Bernardi non è riuscito ad esprimersi al meglio».

Ci sono stati risultati molto positivi, comunque?

«Sì, sono stati battuti tre record imolesi, un numero maggiore rispetto a quello degli altri anni. Il primo record migliorato è stato quello di Michele Brini nel decathlon con 7.036 punti. Considerando che è ancora una Promessa (ha appena compiuto 20 anni, nda), si tratta di un super risultato che lo colloca nei primi posti in Italia a livello assoluto. Continuando così, potrebbe migliorare anche dei record imolesi su singola specialità. Gli altri sono stati di Pietro Ravagli, una vera e propria sorpresa nel salto triplo con 14,70. Credo possa migliorare anche il primato cittadino nel salto in alto, visto che gli mancano 2 soli centimetri. L’altro, invece, l”ha firmato Alessio Costanzi nel lancio del disco (48,48)».

A livello di risultati societari, com’è andata?

«A fine giugno, a Sulmona, siamo giunti al 3º posto nella Finale Bronzo dei campionati di società Assoluti su pista. Un risultato strepitoso, che ci darà la possibilità di partecipare il prossimo anno alla seconda serie Fidal, ovvero quella Argento, dal 13º al 24º posto. Bravissimi anche gli Under 23: la nostra squadra si è piazzata al 13º posto nelle classifiche nazionali dei campionati di società su pista e per poco non ha centrato l’ultimo atto, che si è svolto a Pavia a fine settembre».

Annata non facile a livello organizzativo.

«Ci siamo un po’ fermati, visti i lavori di rifacimento della pista. Ora che è tutto sistemato, siamo ripartiti a testa bassa per l’organizzazione di nuove manifestazioni. La grande novità potrebbe essere rappresentata dagli eventi su strada, settore che stiamo cercando di rafforzare. Abbiamo cominciato con le prime corse: a settembre ci sono state le prime edizioni della Campestre Clai a Sasso Morelli e della Muro Dipinto Run a Dozza, mentre a luglio si è svolta la 2ª RunByNight a Imola».

Il numero di tesserati continua ad aumentare…

«…E la qualità cresce. Anche in specialità più tecniche, non solo tra i corridori. Questo ci riempie d’orgoglio perché è più difficile creare buoni saltatori o lanciatori: ci vogliono istruttori di qualità, con grandi competenze tecniche». 

an.cas.

L”articolo completo su «sabato sera» del 25 ottobre.

Nella foto (Isolapress): Massimo Cavini durante i recenti campionati regionali assoluti disputati al Romeo Galli

L'anno dell'Atletica Sacmi Avis raccontato dal presidente Massimo Cavini
Sport 6 Settembre 2018

Atletica, nel week-end i Campionati italiani Assoluti: Imola scommette sul decatleta Michele Brini

Da domani, venerdì 7 fino a domenica 9 settembre, Pescara ospiterà i Campionati italiani Assoluti su pista, che rappresentano uno degli eventi  nazionali outdoor più importanti della stagione.

L’Atletica Imola Sacmi Avis si presenterà ai nastri di partenza dello stadio Adriatico con Michele Brini (decathlon), Alessio Costanzi (disco) e Alex Pagnini (400), oltre alle due staffette maschili 4×100 (Zinoni, Bilotti, Ghilardini, Cavini) e 4×400 (Pagnini, Bernabei, Ghilardini e Grandi). «Brini ha il terzo miglior risultato stagionale in Italia – ha commentato Massimo Cavini, il presidente dell’Atletica Imola -. Prima di lui c’è Simone Cairoli, decimo agli Europei, e ha solo pochi punti in meno del secondo in classifica. E’ lui quindi la nostra speranza per questa edizione».

Anche perché i «big» imolesi come Simone Bernardi, Marta Morara e Francesco Conti, per motivi diversi, saranno solo semplici spettatori. Ci sarebbe dovuto essere anche un altro imolese in pedana, cioè Francesco Lama. Ma il portacolori dell’Aeronautica Militare nel salto con l’asta non riuscirà a replicare l’exploit del bronzo agli ultimi campionati italiani indoor di Ancona a causa di un problema alla schiena.

d.b.

L”articolo completo su «sabato sera» del 6 settembre.

Nella foto: il decatleta Michele Brini

Atletica, nel week-end i Campionati italiani Assoluti: Imola scommette sul decatleta Michele Brini
Sport 6 Luglio 2018

Campionati regionali Assoluti di atletica nel weekend al Romeo Galli

Allo stadio «Romeo Galli» questo fine settimana si entra nel vivo dell’evento «Atletica Estate», con i campionati regionali Assoluti in calendario domani e domenica 8. Archiviata la prima prova delle tre in programma, ovvero il Memorial «Cavulli» andato in scena martedì 3 luglio, per l’Atletica Imola Sacmi Avis, società organizzatrice della kermesse, è già tempo di pensare al secondo appuntamento di una manifestazione nel complesso atipica quanto spettacolare.

Ad Imola, comunque, un campionato regionale non è certamente una novità, come testimonia l’ottima riuscita a marzo, nel Parco delle Acque Minerali, dei regionali di corsa campestre e negli anni scorsi (quando la pista era agibile) di vari campionati giovanili e Assoluti. Inoltre, se per il «Cavulli» il calendario prevedeva all’incirca il 50% delle specialità, ai regionali il programma di gare sarà completo e richiamerà sulla nuova pista circa 700 atleti. L’evento, però, sarà l’unico delle tre prove di «Atletica Estate» a svolgersi a partire dal primo pomeriggio (le gare inizieranno alle 16 il sabato e alle 15 la domenica) e questo potrebbe richiamare meno pubblico, rispetto ad esempio al «Cavulli», sulle tribune del Galli.

La manifestazione, però, potrebbe anche garantire ai partecipanti l’accesso ai campionati italiani individuali Assoluti (a Pescara dal 7 al 9 settembre) e perciò saranno sicuramente presenti i migliori atleti del panorama dell’atletica leggera emiliano romagnola, iscritti esclusivamente in società della regione. Tra gli imolesi occhi puntati, soprattutto, su Andrea Cavini nei 100, Enrico Ghilardini nei 200, Alex Pagnini nei 400, Alessio Costanzi nel disco, Andrea Fagliarone nel martello, Pietro Ravagli nel triplo e Sara Ronchini nei 400.

d.b.

L”articolo completo su «sabato sera» del 5 luglio.

Nella foto (di Irene Dottori): lo stadio Romeo Galli

Campionati regionali Assoluti di atletica nel weekend al Romeo Galli
Sport 2 Luglio 2018

«Atletica Estate», domani al Romeo Galli la prima prova dell'evento clou di luglio

Giugno è ormai agli sgoccioli ed è tutto pronto, allo stadio Romeo Galli, per «Atletica Estate», l’evento ideato dall’Atletica Imola Sacmi Avis con il patrocinio del Comune e l’approvazione del Comitato Regionale Fidal Emilia Romagna che catalizzerà l’attenzione di appassionati e addetti ai lavori lungo tutte e tre le tappe in programma.

Andando con ordine si partirà domani con il 25° Memorial «Claudia Cavulli» (le gare inizieranno dalle ore 18), gustoso antipasto dei campionati regionali Assoluti in programma sabato 7 e domenica 8 che vedranno gli atleti esclusivamente di società emiliano romagnole (nelle altre due date invece possono partecipare anche atleti di qualsiasi società italiana) entrare in pista nel primo pomeriggio.

Ultimo appuntamento in calendario sarà giovedì 19 (dalle ore 18 in poi) con il meeting di chiusura, al termine del quale saranno proclamati i vincitori secondo una speciale classifica combinata. Concluse le tre prove verranno, infatti, premiati i primi tre atleti sia maschili sia femminili che hanno ottenuto i tre migliori punteggi nell’arco delle giornate in programma e in gare dello stesso gruppo di specialità. Per l’occasione, infatti, le discipline sono state suddivise in Velocità – Ostacoli (100, 200, 400, 110-100 hs, 400 hs), Mezzofondo (800, 1500, 3000, 5000, 3000 siepi), Salti (alto, lungo, triplo, asta) e Lanci (peso, disco, martello, giavellotto).

d.b.

Su «sabato sera» l”intervista al presidente dell”Atletica Imola Massimo Cavini.

Nella foto: la locandina dell”evento

«Atletica Estate», domani al Romeo Galli la prima prova dell'evento clou di luglio
Cronaca 29 Maggio 2018

Una nuova pista di atletica per gli studenti delle scuole di via Basoli a Castel Guelfo

Buona notizia per gli studenti che frequentano la scuola elementare e la media Papa Giovanni Paolo II di via Basoli a Castel Guelfo. Il Comune, infatti, ha deciso di realizzare una pista di atletica che potranno utilizzare gli alunni per allenarsi. «La scuola ce la chiede da tempo – motiva il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici, Claudio Franceschi -. Finora, infatti, per allenarsi in vista dei giochi della gioventù, utilizzavano gli impianti sportivi di Imola».

La pista verrà costruita adiacente alla recinzione della scuola, dove oggi c’è un’area verde. «Sarà lunga 100 metri e avrà sei corsie realizzate con un manto sintetico, più la buca per il salto in lungo con la sabbia – dettaglia Franceschi -. Lo studio tecnico Massari, che ha curato la progettazione, ha realizzato e ci ha donato anche un plastico che mostra come sarà».

Complessivamente, tra progettazione e lavori veri e propri, l’intervento avrà un costo di 95 mila euro che sarà coperto con risorse proprie dell’ente locale che derivano dall’avanzo di bilancio. «Come Amministrazione pensiamo sia giusto investire nello sport perché è un’attività che va incentivata anche per contrastare la tendenza all’obesità e la sedentarietà». Fatta la progettazione, ora dovrà essere pubblicato il bando per affidare i lavori e poi si potrà partire con l’intervento. «L’obiettivo è ultimare tutto al più tardi entro la primavera del 2019, prima della fine del nostro mandato» conclude Franceschi.

gi.gi.

Nella foto: il vicesindaco Claudio Franceschi mostra il plastico della pista di atletica

Una nuova pista di atletica per gli studenti delle scuole di via Basoli a Castel Guelfo
Sport 27 Maggio 2018

Atletica, terzo posto per l'Alberghetti ai Campionati nazionali studenteschi

Il 24 e 25 maggio scorso a Palermo si sono svolte le Finali nazionali dei Campionati studenteschi Allievi di Atletica per gli istituti di 2° grado.

L”Alberghetti di Imola, guidata dalla professoressa di Educazione Fisica Bianca Cristina Berardi, ha conquistato la medaglia di bronzo tra gli uomini con 47 punti, finendo alle spalle della scuola Oberdan di Trieste e del Galilei-Tiziano di Belluno.

Il miglior risultato per i ragazzi imolesi è arrivato dalla staffetta 4×100 dove Davide Conti, Antonio Bonifazio, Ossama Kniya e Luca Herbert Alves hanno chiuso al 4° posto.

d.b.

Nella foto: la squadra dell”Alberghetti insieme alla professoressa Berardi sul podio dei regionali prima della partenza per Palermo

Atletica, terzo posto per l'Alberghetti ai Campionati nazionali studenteschi
Sport 9 Marzo 2018

Atletica Sacmi, ieri i funerali dell'ex presidente Celso Mongardi

Ieri pomeriggio, a Imola, si sono svolti i funerali dell’ingegnere Celso Mongardi, ex presidente dell”Atletica Sacmi, per un breve periodo ad inizio degli anni ”80, scomparso lunedì scorso all”età di 94 anni. Mongardi è stato anche un grande uomo di sport tanto da laurearsi, nel 1952, Campione italiano assoluto di Decathlon con 5.711 punti, risultato che gli è valso il record imolese di specialità fino agli anni ’80. 

Nel 1939 stabilì il primato regionale del salto in alto eguagliando il record nazionale di categoria. Nel 1940 e nel 1941 si classificò secondo nei Campionati Nazionali G.I.L. e nel Campionato Italiano di II serie (all’epoca gli atleti erano suddivisi in base al merito in 3 serie) saltando 1,80. Dopo il periodo bellico nel 1947 fu Campione emiliano e Campione italiano di II serie nel salto in alto e arrivò sesto nel salto in lungo. Inoltre si dedicò a varie specialità per coprire le gare scoperte nelle diverse società a cui ha appartenuto (Virtus Bologna, Cogne Imola, Cus Bologna, Diana Piacenza), tanto da diventare uno dei migliori atleti polivalenti su scala nazionale. Nel 1951, infatti, fu Campione italiano di Decathlon II serie con 5366 punti e terzo in quelli Assoluti. In seguito si migliorò toccando i 5410 punti che gli valsero il 5° posto in Italia.

r.s.

Nella foto: Celso Mongardi durante la premiazione ad una gara nei primi anni ”50

Atletica Sacmi, ieri i funerali dell'ex presidente Celso Mongardi
Sport 23 Febbraio 2018

Olimpiadi invernali, scatta l'ora dello sprinter Lorenzo Bilotti nel bob a quattro. Intervista all'amico mezzofondista Francesco Conti

E” tutto pronto per il debutto, alle Olimpiadi invernali in Corea del Sud, del velocista lughese, tesserato per l”Atletica Sacmi Avis, Lorenzo Bilotti nel bob a quattro. Le gare si svolgeranno sabato 24 e domenica 25 con le quattro manche previste, in entrambe le giornate, all”1.30 e alle 2.40 di notte, orario italiano. 

A fare il tifo per Bilotti, dall”Italia, ci sarà anche il suo amico e compagno di società Francesco Conti, una delle stelle dell’Atletica Imola Sacmi Avis. «Siamo amici da quando avevamo 16 anni – ha commentato il mezzofondista che ha dovuto saltare i recenti Assoluti indoor a causa di una fastidiosa borsite -. Abbiamo fatto i campionati italiani assieme e, alle gare, ci siamo incrociati spesso, nonostante le nostre differenti discipline. E’ successo anche agli Europei di Rieti, dove Lorenzo ha vinto il bronzo con la staffetta 4×100, ma ci vediamo ancora oggi, avendo un gruppo di amici in comune».

Un parere sul Bilotti persona e atleta?

«E’ un ragazzo simpaticissimo e, nello sport, è conscio perfettamente di cosa significhi il sacrificio. Più di una volta mi ha parlato delle terapie che ha dovuto affrontare per recuperare dagli infortuni. E’ stato molto sfortunato ma, nello stesso tempo, bravo a perseverare nel suo sogno di diventare un atleta professionista».

Le maggiori gratificazioni, però, finora le ha raggiunte con il bob.

«Per la tenacia e per le sue doti spero che ci riesca anche nell’atletica. Sinceramente non mi aspettavo nemmeno che provasse con il bob e quando me lo disse rimasi sorpreso, perché non conoscevo i punti in comune tra questi due sport».

Deve essere molto bravo, però, per essere arrivato a partecipare ad un’Olimpiade.

«Sono molto contento che sia riuscito a trovare la sua strada, coronando il sogno di ogni atleta, ovvero quello di partecipare alla massima competizione sportiva mondiale».

Che effetto ti fa vederlo con il casco e la tuta attillata azzurra?

«E’ tutto molto strano, ma gli dona e ora non so se sia più bravo sulla pista o sul ghiaccio (ride, nda). Scherzi a parte è molto forte come centometrista, quindi saprà farsi valere anche nel bob e metterà le sue qualità al servizio della squadra».

Sarai uno di quelli che non si perderà la sua gara?

«Ovviamente sarò davanti alla tivù e farò il tifo per lui, sperando che porti a casa un bel risultato. Non siamo riusciti a vederci prima della sua partenza, ma gli faccio lo stesso un grosso in bocca al lupo».

d.b.

Nella foto: a sinistra l”equipaggio italiano del bob a 4 dove Lorenzo Bilotti è quello con la berretta rossa, a destra il mezzofondista Francesco Conti

Olimpiadi invernali, scatta l'ora dello sprinter Lorenzo Bilotti nel bob a quattro. Intervista all'amico mezzofondista Francesco Conti

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast